Autunno, tempo di sagre e migrazioni

Ed eccoci arrivati al cambio di stagione. Dopo la lunga e calda estate, l’arrivo dell’autunno, è un cambiamento tutt’altro che negativo. I primi acquazzoni e l’abbassamento delle temperature hanno portato un vero sollievo tra le vie cittadine e i venditori di caldarroste vanno man mano sostituendo quelli di granite.
miele.jpgDue avvenimenti, legati alla natura, tra tanti, caratterizzano l’autunno siciliano: è il periodo delle migrazioni per numerose specie di volatili ed è anche il periodo di tanti prodotti tipici della stagione che, puntualmente, vengono offerti nelle numerose sagre che si svolgono in provincia.
Questo fine settimana sono previsti due appuntamenti legati a questi eventi. Gli amanti della natura e dell’ambiente, sabato 2 ottobre e domenica 3 ottobre, si daranno appuntamento nelle oasi naturalistiche di Vendicari, vicino Noto e delle saline di Priolo per l‘Eurobirdwatch. L’inizio di ottobre è infatti il periodo più propizio per osservare le migrazioni degli uccelli e le zone umide della Sicilia rappresentano la loro ultima sosta prima del “grande volo” verso il continente africano. Per tale occasione la LIPU – Birdlife Italia, organizza nelle oasi questo evento di birdwatching. Per l’occasione si terranno anche delle visite guidate nelle riserve. Per gli appassionati l’appuntamento è alle ore 14.30 di sabato ed alle ore 9.30 di domenica. Per maggiori informazioni Tel. 0931.735026 oppure riserva.salinepriolo@lipu.it
Per quanti invece hanno voglia di inaugurare la stagione delle sagre, da venerdì 1 ottobre a domenica 3 ottobre, a Sortino, si terrà la tradizionale sagra del miele, prodotto vanto del paese montano. Oltre alle degustazioni di miele e di altri prodotti tipici, sono previste mostre (bonsai, fotografia, pittura, archeologia, artigianato), visite guidate alla città barocca e all’area archeologica di Pantalica, recital di poesie, spettacoli dell’opera dei pupi, sport e tanta musica. Tra le sfilate si segnalano anche quella delle auto storiche e del Vespa club. Insomma, una tre-giorni gustosa e ricca di eventi. Il programma completo della manifestazione può essere visionato sul sito del comune di Sortino.

Tempo di gite fuori porta

ciane2.jpgLa primavera ha letteralmene invaso la provincia ed il bel tempo registrato per la Pasqua ha ufficialmente dato il via al periodo da dedicare alle gite fuori porta ed alle scampagnate.
Si sa, in Sicilia la primavera è una gioiosa esplosione di fiori multicolori e temperature miti ma occorre approfittarne in fretta prima che ceda il passo all’arsura estiva.
Qualche idea per le gite fuori porta ?
A pochi passi da Siracusa si può riscoprire il fiume Ciane. Partendo dalla fonte un agevole sentiero consente una lunga e piacevole passeggiata circondati dal papiro che da sempre lo ha reso famoso. Se poi non lo avete mai fatto,una piacevolissima esperienza è anche raggiungere la foce e concedersi un giro in barca risalendone il corso.
I mille colori dei fiori primaverili sono esplosi anche nelle oasi naturalistiche. A nord di Siracusa, in macchina si può visitare la riserva naturale Saline di Priolo, gestita dalla LIPU e che vanta il verito di essere un baluardo della natura al centro del polo petrolchimico. A sud di Siracusa invece è possibile addentrarsi nella riserva naturale di Vendicari. Dai casotti di osservazione si possono cercare aironi e fenicotteri e si può poi concludere l’escursione in spiaggia, nei pressi della suggestiva ed antica tonnara.
Se poi siete dei buoni camminatori è da non perdere il panorama di Cava Grande del Cassibile. Il panoramico belvedere è raggiungibile con l’automobile ma difficile resistere alla tentazione di percorrere il ripido sentiero che scende giù nella cava fino ai famosi e pittoreschi laghetti.
Buone escursioni a tutti allora e, se avete posti da consigliare, perchè non farlo attraverso i commenti di questo blog ?