Alcune idee per il fine settimana

938851684.jpgEccoci giunti al consueto appuntamento di fine settimana con la segnalazione di alcuni eventi e manifestazioni che si terranno a Siracusa nei prossimi giorni.
Venerdì 25 febbraio, alle ore 17,30, presso il museo regionale Paolo Orsi si terrà la presentazione del libro “Anapos – canzuna ppi la Sicilia” di Corrado Di Pietro. Nel corso dell’appuntamento vi saranno relazioni a cura di Paolo Giansiracusa e Salvo Sequenzia oltre alla musica al flauto di Antonino Bonasera.
Continuano anche gli appuntamenti organizzati dalla Galleria Roma e dedicati al tema dei 150 di unità d’Italia. Sabato 26 febbraio presso la storica galleria di Ortigia si terrà un incontro a cura di Nino Portoghese sul tema “Idea e visione dell’Italia unita“. L’inizio della conferenza è previsto per le ore 18.30.
Per gli appassionati di teatro, invece, l’appuntamento è per domenica 27 febbraio. Alle ore 18, presso la sala Randone di via Malta, si terrà lo spettacolo “Le farse di Peppe Nappa”. Si tratta di una commedia dialettale in 3 atti. Lo spettacolo è a cura del gruppo di teatro della polizia municipale e vede la regia di Raffaele Zacco. L’ingresso allo spettacolo è libero.

Un pirata tra musica e versi

aretusa.jpgQuesta sera, venerdì 11 febbraio,alle ore 19, nella Sala Carabelli in via Torres 10 in Ortigia (l’ex cinema Lux) si terrà lo spettacolo dal titolo “Teoria del pirata” (ingresso € 10). Si tratta di un evento particolare, un concerto in voce narrante a cura del regista Agostino De Angelis che già in passato ha regalato alla città spettacoli di grande valore e suggestione, organizzati in luoghi dal grande valore scenografico e storico. Lo spettacolo fa parte del ciclo “Conosci gli artisti della tua città” che vede il patrocinio del comune e della provincia. L’organizzazione è affidata all’associazione Extramoenia. La particolarità di questo concerto in voce narrante è di cercare la fusione simmetrica tra poesia e musica, note e versi. Lo spettacolo vede anche le coreografie di Roberta Dell’Aquila e le musiche di Riccardo Raimondo. L’accompagnamento musicale al pianoforte sarà curato da Francesco Di Noto.
Perchè allora “Teoria del pirata” ? La figura del pirata richiama alla mente una serie di simbolismi e particolarità che lo spettacolo vuole ricreare nella mente degli spettatori. La figura romantica del pirata unisce un’idea di libertà e di continuo viaggio alla scoperta dell’ignoto alla quale però va unita la consapevolezza che ogni avventura ha un termine ed un ritorno. Maggiori informazioni su questo evento e sui prossimi in programma sono reperibili sul sito dell’associazione Extramoenia.

Immagine tratta dal sito di Extramoenia

 

Dal lago dei cigni alla bella addormentata

moscow-ballet.jpgDue appuntamenti d’eccezione quelli previsti per lunedì 6 e martedì 7 dicembre. Il teatro Vasquez ospiterà infatti il famoso Russian Ballet Moscow che, dalla sua fondazione nel 1997, è divenuta una delle più celebri compagnie internazionali di balletto.
Nei due giorni di permanenza a Siracusa previsti nella tournèe siciliana della compagnia verranno rappresentati due spettacoli di grande fama: “La bella addormentata” ed “Il lago dei cigni“. Il primo spettacolo, in tre atti, si terrà lunedì 6 dicembre, alle ore 20.30 e prevede la rivisitazione della celebre fiaba sulle musiche di Tchaicowsky. Il lago dei cigni, sempre accompagnato dalle musiche di Tchaicowsky verrà invece rappresentato martedì alle ore 20.30 e rappresenta senza dubbio uno dei più famosi balletti del XIX secolo.
Si tratta di un’occasione rara nella nostra città per poter assistere a dei grandi balletti messi in scena da celebri compagnie di fama internazionale. Un avvenimento pertanto non solo per gli appassionati del genere ma anche per quanti, curiosi, vogliano avvicinarsi per una volta ad alcuni tra i più celebri spettacoli mondiali.
Entrambi gli spettacoli, come detto, trovaranno luogo al teatro Vasquez. I biglietti sono disponibili in prevendita presso il botteghino dello stesso teatro. Quanti volessero maggiori informazioni sul Russian Moscow Ballet, sugli spettacoli e sulle altre date siciliane, possono visitare il sito http://www.moscowballet.eu/

Immagine: un momento dello spettacolo “La bella addormentata” (foto tratta dal sito ufficiale)

 

E’ di nuovo filosofia in festa

Ieri, 18 novembre, l’Unesco ha proclamato la giornata mondiale della filosofia con lo scopo di promuovere e valorizzare in tutto il mondo “l’amore per la saggezza”.
Anche quest’anno, a Siracusa, grazie all’impegno profuso dall’associazione culturale Nuova Acropoli, in concomitanza con questo evento, si acropoli.jpgcelebra il festival della filosofia che, per l’edizione 2010, ha come tema di fondo “la filosofia ieri e oggi”. Dimenticate però i libri voluminosi dei tempi di scuola o le terribili interrogazioni su temi astratti in quanto, uno degli scopi che Nuova Acropoli si propone, è riproporre i valori classici della filosofia con un linguaggio fresco ed al passo coi tempi. Un modo per dimostrare che il pensiero di Platone, Seneca o Kant non è vecchio di secoli ma che contiene invece un messaggio sempre attuale. Il festival della filosofia si apre oggi e proseguirà fino a domenica con varie iniziative. Si parte alle ore 18.30 di oggi con un’originale “aperitivo filosofico“, una sorta di convivio in chiave moderna in cui, in un’atmosfera rilassata e stimolante, i partecipanti potranno discutere sul tema sempre attuale della ricerca della felicità. L’appuntamento è a Palazzo Impellizzeri in via Maestranza, in Ortigia.
Nella mattinata di sabato l’appuntamento sarà dedicato alle scuole con un seminario tenuto in collaborazione con i licei cittadini. Docenti di filosofia dei vari istituti, il prof. Roberto Fai del collegio siciliano di filosofia ed Elga Daniele, presidente di Nuova Acropoli, interverrano sul tema della “Filosofia ieri ed oggi“. L’appuntamento è alle ore 10, sempre a Palazzo Impellizzeri.
Spazio sarà dato anche agli amanti dello spettacolo. Alle ore 19 si esibiranno le “Ancee mediterranee” in concerto. Per il teatro invece sono previsti diversi appuntamenti. A partire dalle ore 11.30 si terranno gli spettacoli “Intervista a Talete, Anassimandro ed Anassimene” e, a seguire “Lo sguardo di Atena“. Alle ore 20, invece, sarà la volta del “Mito della caverna di Platone: ombre di ieri e di oggi“.
acropoli2.jpgGli spettacoli teatrali si terranno sabato al Palazzo della cultura mentre nel pomeriggio di domenica, a partire dalle ore 17, verranno messi in scena in maniera itinerante in vari punti del centro storico di Ortigia (tempio di Apollo, piazza Archimede, piazza Duomo, via Picherali).
La mattinata di domenica sarà dedicata alla riscoperta del patrimonio culturale cittadino. Nuova Acropoli ha adottato ormai da parecchio tempo il tempio di Apollo, curandone la manutenzione del verde. Per la prima volta, grazie anche alla disponibilità della soprintendenza ai beni culturali, il tempio verrà aperto al pubblico e sarà possibile partecipare a delle visite guidate direttamente tra i resti del monumento antico. Le visite cominceranno alle ore 10.
Il festival si concluderà idealmente il 25 novembre con l’apertura di un corso dal titolo “Filosofia attiva: l’arte di saper scegliere“. Il programma dettagliato e maggiori informazioni sul festival della filosofia sono reperibili sul sito internet dell’associazione culturale Nuova Acropoli.

Immagini: locandina ed un momento dello scorso festival della filosofia (foto tratte dal sito dell’associazione Nuova Acropoli)

 


Un omaggio a Tommaso Gargallo

Tra i nomi delle famiglie che hanno dato lustro alla città di Siracusa, sicuramente, uno dei più celebri e ricorrenti è quello dei nobili Gargallo. Le rappresentazioni classiche che oggi si tengono annualmente al teatro greco furono ideate da Mario Tommaso Gargallo che, nel 1913, fondò l’INDA (Istituto Nazionale del Dramma Antico). Quest’anno ricade invece il 250° anniversario dalla nascita di un altro componente di questa famiglia, l’erudito marchese Tommaso Gargallo di Castel Lentini. E’ famoso nella storia locale per essere il fondatore del comune di Priolo arcivescovado.jpgGargallo, dopo che nel 1807 ottenne dal re Ferdinando III il permesso per edificare. Da un punto di vista culturale invece è celebre quale poeta, studioso e traduttore di opere classiche, in particolar modo il latino Orazio. Partecipò anche alla vivace polemica letteraria dell’epoca tra poeti romantici e classici, parteggiando per quest’ultimi. Ancora oggi la figura di questo studioso viene ricordata nella toponomastica cittadina con una via intitolata a suo nome e con l’intitolazione del liceo classico cittadino.
Nell’intento di rendere omaggio a questo eclettico personaggio, giovedì 4 novembre, alle ore 18.45 si terrà uno spettacolo di musica, parole, immagini e movimento coreografico. L’evento vede la partecipazione dell’attore-regista Agostino De Angelis, recentemente esibitosi presso la Fonte Aretusa nell’Eneide. L’organizzazione è a cura dell’associazione Extramoenia col patrocinio dell’Arcidiocesi, della Provincia e dei Comuni di Siracusa e Priolo Gargallo. La manifestazione si terrà nel suggestivo contesto del cortile interno dell’Arcivescovado di Siracusa, con ingresso libero. Informazioni e locandina sono disponibili sul sito del comune.

Immagine: l’arcivescovado, sede dello spettacolo (foto: G.Dall’Orto/Wikicommons)

Apre agli spettacoli il museo archeologico

museo.jpgUna piacevole novità si presenta tra gli eventi di questo fine settimana. Il museo archeologico “Paolo Orsi” verrà infatti aperto al pubblico per ospitare degli spettacoli teatrali.
L’occasione è data anche dalla coincidenza con le giornate europee del patrimonio, ideate per avvicinare la gente all’immenso patrimonio monumentale italiano e, durante le quali, l’ingresso ai siti sarà gratuito.
Oltre al citato ingresso libero al museo, per tutto il week-end, si è voluti quest’anno andare oltre
locandina.jpgproponendo anche un evento legato al teatro classico nello scenario della struttura espositiva.
Si tratta dello spettacolo “I poeti lirici greci, parola, musica e movimento coreografico“, a cura dell’attore-regista Agostino De Angelis. L’iniziativa vede il patrocinio della regione siciliana, della provincia e del comune.
Ancora una volta Siracusa non vuole smentire la sua vocazione di città profondamente legata al passato classico e lo fa proponendo un omaggio ai maggiori lirici di epoca greca in un luogo suggestivo. Un’occasione per molti per scoprire il museo ma anche il bel parco ricavato nell’antico giardino di Villa Landolina, luogo ameno già amato da molti visitatori stranieri del passato e che ospita anche la tomba del poeta romantico August Von Platen.
Gli spettacoli si terranno il 25 ed il 26 settembre alle ore 17 con ingresso gratuito. Una bella iniziativa, resa possibile anche dalla disponibilità della Dott.ssa Beatrice Basile, nuova direttrice del museo. In questo modo si riesce a raggiungere il duplice scopo di destagionalizzare gli spettacoli dedicati al mondo classico, tipici della primavera siracusana e, al contempo, di far riscoprire ai Siracusani il museo più importante di Sicilia ed il suo parco, in pieno centro cittadino ma troppo spesso sconosciuti o ignorati.

Tanti eventi con SMS10

sciroccu.jpgSoltanto pochi giorni fa abbiamo avuto modo di parlare del programma di spettacoli estivi patrocinati dalla provincia di Siracusa, un ricco calendario di eventi che, seppure tardivo per essere estivo, verrà sicuramente apprezzato in città e provincia.
Ecco che adesso, a ruota, segue anche il comune di Siracusa. Dal sito del comune è infatti possibile scaricare la brochure “SMS10 – Siracusa – Musica – Spettacolo” che contiene l’elenco delle manifestazioni estive (dal 27 luglio al 30 settembre) promosse dall’assessorato comunale ai beni culturali.
In realtà, una parte degli spettacoli era già stata pubblicizzata indipendentemente ed ha trovato anche spazio su questo blog (ad esempio il festival del balletto o gli eventi dell’Arena Maniace o ancora Latomiarte). Ciò non toglie che la brochure risulta un utile promemoria e riferimento per quanti vogliano programmare le prossime serate estive, magari cercando un evento insolito e diverso.
Oltre alle manifestazioni già in corso, vengono presentati numerosi nuovi eventi.  Tra questi il Festival del Paesaggio che coinvolge diverse città. Ed ancora concerti compresi nel ciclo “734 a.C. Ortigia, le origini del mito“. Anche la gastronomia e i prodotti tipici trovano spazio con la manifestazione “E20 DiVini“. Infine alcuni appuntamenti regionali del “Circuito del Mito“, le commemorazioni per l’anniversario dell’armistizio di Cassibile e, a fine settembre il ritorno delle spettacolari gare di motonautica del Powerboat.
E’ possibile scaricare la brochure SMS10 in formato pdf da questo indirizzo.

Immagine: uno degli appuntamenti più graditi di SMS10 è il concerto degli Sciroccu che si terrà il 17 agosto al Castello Maniace (foto tratta da www.sciroccu.it)

I “centoeventi” estivi della provincia

centoeventi.jpgCon l’estate ampiamente inoltrata ecco che anche la provincia di Siracusa ha comunicato il programma di eventi organizzati per la bella stagione.
Come sovente accade nella nostra città, la comunicazione e le date di inizio degli spettacoli non brillano per tempestività ma, considerando che la lunga estate siciliana ci regalerà ancora quasi due mesi di bel tempo, non dispiace certamente poter ancora disporre di questa nuova serie di iniziative per il tempo libero.
Il ciclo di manifestazione è stato battezzato “Centoeventi” per rimarcare l’alto numero di iniziative previste nei prossimi trenta giorni a Siracusa e in provincia.
E’ stato attivato un sito ufficiale della manifestazione, www.centoeventi.info, dal quale è possibile scaricare anche il programma, in formato pdf, di ben dodici pagine.
Le iniziative spaziano tra tutti i generi: dal blasonato festival internazionale del balletto, in corso di svolgimento in questi giorni al Castello Maniace di Siracusa, a spettacoli teatrali nelle piazze dei vari paesi della provincia, da esibizioni canore a spettacoli di cabaret.
Ampio spazio viene dato anche alle realtà locali: associazioni e compagnie teatrali che eseguiranno spettacoli folkloristici o dialettali. Tanti, poi, gli appuntamenti anche per gli appassionati di disco-music.
Tra le tante proposte da notare il richiamo alle tradizioni, con l’opera dei pupi, il fascino della mostra internazionale di liuteria che verrà allestita nel capoluogo e la suggestione del concerto della fanfara dei carabinieri che invece avrà luogo ad Augusta.
Insomma, un programma tutto da scorrere in quanto chiunque troverà qualcosa per i propri gusti in questa lunga estate di eventi che terminerà solamente il 3 ottobre.

Foto tratta da: www.centoeventi.info

Il gradito ritorno di Latomiarte

sibbia.jpgUno dei luoghi più suggestivi di Siracusa sono, fuor di dubbio, le Latomie dei Cappuccini. Adesso ancora più, man mano che si va liberando la suggestiva visuale per decenni coperta da alcuni edifici costruiti a ridosso della grande cava di pietra di epoca greca.
Per lungo tempo le latomie sono rimaste chiuse al pubblico e, sebbene siano nuovamente fruibili, in pochi, tra i Siracusani, ne sono a conoscenza o frequentano questo luogo suggestivo.
Ecco allora che, puntuale, ogni estate, ritorna il ciclo Latomiarte, una serie di spettacoli allestiti nelle Latomie dei Capuccini sia per via dello scenario particolarissimo che per far riscoprire alla cittadinanza questo luogo storico.
L’edizione 2010 di Latomiarte ha preso il via da alcuni giorni (dal 27 luglio) e proseguirà fino a fine agosto con una serie di spettacoli di teatro e di musica messi in scena tra gli antichissimi anfratti.
Giovedì 5 agosto, sarà messo in scena lo spettacolo ad ingresso libero “Il timballo del gattopardo” con Carlo Cartier e Carmelo Chiaramonte. Mercoledì 11 agosto sarò la volta di “Jazz mon amour” (ingresso € 10) con un repertorio di brani nordamericani e brasiliani. E ancora, mercoledì 18 agosto lo spettacolo-concerto “Musicanti” con Massimo Venturiello e Tosca (ingresso libero). Infine, domenica 22 agosto, “Maschere e musiche“, con Orazio Sciortino al pianoforte (ingresso € 10).
Un gradito ritorno, quello di Latomiarte che ben valorizza le Latomie dei Cappuccini che più spesso dovrebbero diventare scenario di spettacoli e non soltanto per pochi giorni nel corso di ogni estate. Maggiori informazioni sugli spettacoli possono essere reperite sul sito del comune di Siracusa.

Un week-end a spasso per la provincia

cinema.jpgEccoci arrivati alle soglie di un nuovo week-end, magari con tanta voglia di evadere in cerca di frescura e di divertimento. Sono numerosi i comuni della provincia che hanno approntato un ricco calendario di appuntamenti estivi. A dire il vero, il capoluogo, non ha seguito l’esempio, ciò non toglie che anche a Siracusa, varie iniziative indipendenti consentiranno di assistere a spettacoli ed eventi di vario genere. Eccovi di seguito una brevissima selezione di appuntamenti di questo fine settimana.
A Siracusa, all’antico mercato di Ortigia si conclude oggi la rassegna cinematografica “Avamposto Maniace“. Alle 20.30 ed alle 22.30 verrà proiettato il film “Il Compleanno” di Marco Filiberti e con Alessandro Gassman tra gli attori. L’ingresso è gratuito. Gli appassionati di cinema potranno però subito rifarsi in quanto sempre questa sera, 23 luglio, si aprirà la X edizione del Festival del Cinema di Frontiera di Marzamemi. La prima serata vedrà la proiezione del film “I Gatti Persiani” del regista iraniano Bahman Ghobadi e, a seguire,  “Cinema e Musica” con la direzione musicale di Roy Paci e la proiezione di “Viva l’Italia” di Roberto Rossellini. Sabato verranno proiettati “Il Concerto” di Radu Mihaileanu e “Il Pap’occhio” di Renzo Arbore. Domenica, infine, “La misma luna” di Patricia Riggen e “The Godless Girl” di Cecil B. De Mille. Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito ufficiale.
Tra gli appuntamenti più curiosi del fine settimana, segnaliamo anche uno degli eventi estivi del comune di Palazzolo Acreide: un concerto all’alba (arpa e voce) all’antico castello medievale. Appuntamento per i più mattinieri alle 4.30 di domenica mattina all’antico maniero. I numerosi altri appuntamenti in programma nella cittadina montana sono consultabili a questo indirizzo.
A Noto, sempre venerdì 23, presso l’ex Collegio dei Gesuiti è prevista la rappresentazione teatrale “M.- carne della mia carne”, tratta dalla Medea di Euripide e messa in scena nell’ambito del ciclo Teatri di Pietra che vedrà altri spettacoli nella città barocca. Anche in questo caso è possibile avere maggiori dettagli sul sito del comune.
Tra musica, cinema e teatro, non c’è che dire, sarà un fine settimana ricco di eventi e, perchè no, da lunedì spazio ai vostri commenti per sapere cosa vi è piaciuto di più…

Immagine: al via questo venerdì il festival del cinema di frontiera di Marzamemi (foto da www.cinemadifrontiera.it)