Il periodo delle “piogge di stelle”

meteora.jpgEd eccoci arrivati nel pieno della stagione delle “stelle cadenti“. Il tradizionale 10 agosto, la notte di San Lorenzo con le sue “lacrime”, è in realtà già passato ma, ciò non toglie che qualche bella meteora potrà ancora essere osservata in questi giorni.
La tradizione infatti associa le stelle cadenti al giorno di San Lorenzo mentre, in realtà, tutta la prima metà del mese di agosto è un periodo propizio per alzare gli occhi al cielo in cerca di stelle cadenti. Ovviamente non si tratta di vere stelle ma semplicemente di pulviscolo e polvere rilasciata da antiche comete che entra in contatto con l’atmosfera terrestre e si incendia creando le bellissime scie che tutti conosciamo.
Gli studiosi ci dicono che quest’anno, il giorno più propizio per vedere le meteore (e perchè no, esprimere desideri) sarà intorno al 12-13 agosto.
In fin dei conti basta poco: un cielo buoio ed una sdraio o una stuoia per stare comodi.
In molti in questi giorni opteranno per la tradizionale nottata al mare, con tanto di musica e magari falò. Attenzione però: la capitaneria di porto ha vietato i falò in spiaggia programmando controlli lungo la costa. Inoltre, anche se un piccolo fuoco può non dar fastidio a nessuno, non bisogna mai dimenticare che la spiaggia e di tutti. Prima di abbandonarla ripuliamola allora dalle tracce lasciate per renderla nuovamente accogliente per i bagnanti che da li a poco andranno ad usufruirne.
Se invece volete cieli ancora più bui da cui vedere la Via Lattea e le stelle, magari con l’ausilio di esperti, il 13 agosto, le associazioni CODAS e Natura Sicula organizzano una serata di osservazione astronomica in campagna. La serata si terrà nella zona montana, lontani dai cieli cittadini. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito di Natura Sicula.