Volontari in campo con Operazione Nettuno 2010

Mentre tutta Siracusa va in ferie, per godersi i giorni più caldi dell’estate, un gruppo di giovani e meno giovani scende volontariamente in campo per assicurare ai Siracusani una vacanza balneare esente da rischi.
Si tratta dei volontari del gruppo di protezione civile dell’associazione Nuova Acropoli che, dalla scorsa domenica, hanno dato il via all’edizione 2010 dell’Operazione Nettuno.
Si tratta di un’attività di volontariato di protezione civile che l’associazione svolge in supporto degli enti (capitaneria di porto, corpo forestale) da oltre vent’anni.
nettuno.jpgNei mesi primaverili gli aspiranti volontari seguono degli appositi corsi di formazione al soccorso costiero. In seguito, al clou dell’estate (quest’anno l’Operazione Nettuno si svolge dall’1 al 15 agosto), i volontari si mettono a disposizione svolgendo servizi di assistenza in alcune zone balneari del siracusano, Fanusa ed Arenella nello specifico.
La scorsa domenica sono state allestite varie postazioni di avvistamento lungo le spiagge libere. Nelle postazioni sono presenti volontari preparati per il salvataggio in mare, in caso di bagnanti in difficoltà, e pratici di primo soccorso. In più, in mare, un gommone pattuglia la fascia costiera.
Da questo venerdì, invece, e fino al 15 agosto, verrà allestito un vero e proprio campo-base attivo h24 che coordinerà le postazioni sulle spiagge, il gommone di soccorso, un’ambulanza sempre attiva e anche una squadra antincendio per far fronte ai frequenti roghi del periodo estivo.
Oltre al servizio di assistenza, per una settimana, al campo-base, si svolgerà l’iniziativa dal titolo “Anche io sono la protezione civile“, col patrocino del dipartimento nazionale di protezione civile. Si tratterà di un vero e proprio corso teorico-pratico per 30 giovani dai 18 ai 20 anni che seguiranno lezioni e faranno esperienze pratiche nei principali campi del soccorso.
Insomma, una settimana di relax per molti ma anche una settimana di duro lavoro per tanti che hanno scelto una maniera diversa di godere le proprie vacanze dedicandosi al volontariato.
Maggiori informazioni sull’Operazione Nettuno e sulle attività di Nuova Acropoli sono reperibili su www.nuovaacropoli.it

Spiagge sicure con l’Operazione Nettuno

opnettuno2.jpgE’ finalmente cominciata la settimana di ferragosto, quella in cui anche gli “irriducibili del lavoro” troveranno finalmente il modo di godere dell’agognato riposo e raggiungere per qualche giorno il mare. Eppure non tutti dedicheranno questi giorni esclusivamente al relax. E’ il caso ad esempio dei volontari dell’associazione Nuova Acropoli, in gran parte giovani ma non solo. Da questo week end è iniziata l’Operazione Nettuno, l’attività di protezione civile dedicata alla salvaguardia del mare e dei bagnanti, che l’associazione ormai promuove da diciannove anni.
In pratica i volontari metteranno a disposizione il loro tempo ed il loro impegno per vegliare sulle vacanze balneari dei Siracusani. Da ieri, presso la spiaggia dell’Arenella è stato montato un campo base che rimarrà operativo h24 per dieci giorni, quelli di maggiore afflusso lungo le spiagge.
Presso il campo base è attivo giorno e notte un servizio di primo soccorso ed è sempre presente un’ambulanza, diventando pertanto un vero e proprio punto di riferimento per la zona che è solitamente sprovvista di mezzi di soccorso.
L’impegno dei volontari però non si esaurisce qui. Nei giorni festivi dei soccorritori, sempre rigorosamente volontari, saranno presenti lungo le principali spiagge per essere pronti in caso di necessità da parte dei bagnanti. A questi si affiancheranno delle squadre di soccorso in mare dotate di gommone e di canoe. Infine, anche nel caso dei numerosi incendi estivi che colpiscono le nostre campagne, si può fare riferimento al campo base di Nuova Acropoli. E’ infatti presente anche una squadra antincendio di avvistamento e di intervento, dotata di un camion con un modulo per lo spegnimento delle fiamme. Questo è in grado di raggiungere rapidamente eventuali roghi evitando il loro propagarsi.
Godiamoci le ferie d’agosto allora e ricordiamoci che se possiamo farlo in tutta sicurezza sarà anche merito di questi volontari che con occhio vigile ma discreto vegliano su di noi.

 

Foto: www.nuovaacropoli.it