Capodanno a Siracusa

capodanno.jpgAvete già fatto i vostri progetti per questa sera ? Avete prenotato il ristorante od organizzato la serata a casa di amici ? In tal caso avete già risolto l’incombente problema del capodanno. Per quanti invece sono ancora indecisi, diamo qualche spunto su quello che viene proposto in provincia di Siracusa in questa notte di fine 2010.
Nel capoluogo, come già avvenuto negli anni passati, piazza Duomo, a partire dalle 23.30 sarà animata dallo staff di Radio FM Italia che con tanta  musica ed allegria accompagnerà quanti raggiungeranno il centro storico nel passaggio nel nuovo anno.
Per la mattina del primo gennaio, invece, presso la Chiesa di Santa Lucia alla Badia, alle ore 12 è previsto un concerto di musica della tradizione natalizia siciliana a cura di Carlo Muratori mentre alle ore 19, in cattedrale, si terrà il concerto di capodanno a cura dell’orchestra bulgara.
Ricordiamo a quanti vogliono recarsi nel centro storico che, in occasione delle festività, cambiano gli orari della ZTL (zona a traffico limitato). Il 31 dicembre sarà attiva dalle 23 alle 4 mentre l’1 gennaio sarà attiva dalle 21 alle 2.
Anche nella vicina cittadina barocca di Noto, l’attesa per il nuovo anno sarà a suon di musica. A partire dalle ore 23, in piazza XVI maggio ci sarà un house music party. Tra gli ospiti e gli animatori del capodanno netino vi saranno Angelo Marotta della trasmissione Amici di Maria de Filippi, Elisa Nausica di NBNight e i DJ Mario Impellizzeri e Majo. Il capodanno di Noto potrà anche essere seguito in streaming su NBTV.
Nella cittadina montana di Palazzolo Acreide, a fronte di una nottata senza particolari eventi in programma, nel pomeriggio dell’1 gennaio, sarà ancora possibile visitare il tradizionale presepe vivente presso il castello medievale, che quest’anno sta riscuotendo notevole successo.
Anche a Melilli nei prossimi giorni sarà ancora possibile ammirare presepi, in particolar modo presso il convento dei cappuccini e presso la chiesa madre. Il 31 dicembre, alle ore 17, presso l’auditorium “Carta” si terrà il concerto di fine anno mentre il primo dell’anno, alle ore 19.30, presso la chiesa di San Sebastiano, vi sarà un concerto di capodanno con i tradizionali valzer viennesi.
Infine, per i tanti che decideranno di attendere l’alba e vedere lo spuntare del primo Sole del nuovo anno da uno dei numerosi e magnifici panorami siracusani, ricordiamo che il disco solare apparirà sull’orizzonte soltanto alle ore 7.12. Questo a dispetto del chiarore dell’alba che ogni anno inganna in tanti che coraggiosamente (e prematuramente) attendono per lungo tempo al freddo lo spuntare del nostro astro.


Natale a Siracusa

688417130.jpgEccoci giunti alla vigilia di Natale. Se questa sera i più opteranno per la classica festività in famiglia o con gli amici, magari accompagnata da una memorabile cena, nei prossimi giorni di festa, inmancabile sarà la voglia di esplorare un pochino le città per vivere ancora l’atmosfera natalizia. Eccovi, allora, come promesso, alcune segnalazioni di eventi.
Come anticipato recentemente, per godere del fascino di un presepe vivente, quest’anno, occorrerà fare alcuni chilometri. A Palazzolo Acreide viene riproposto il presepe vivente nel suggestivo scenario del castello medievale. I giorni di apertura sono il 25 e 26 dicembre e 1,2 e 6 gennaio, dalle 18 alle 20.30. Anche nella vicina contrada Santa Lucia di Mendola, quest’anno vi sarà il presepe, accompagnato da una degustazione di prodotti tipici. A Noto, invece, il presepe verrà allestito nel quartiere “macchina del ghiaccio” il 25 e 26 dicembre.
Gli amanti della musica natalizia potranno invece ancora una volta optare per Palazzolo Acreide dove, nell’ambito del circuito del mito, il 26 dicembre alle ore 20, presso la Chiesa di San Sebastiano si terrà il gran concerto di Natale. Nel capoluogo saranno i quartieri ad organizzare alcuni eventi. Tra questi si segnala a Tiche, il 26 dicembre, presso la chiesa di San Antonio da Padova, il concerto natalizio a cura del quartetto sassofoni Megara (ore 19).
Le iniziative e gli appuntamenti di questo lungo ponte natalizio sono ancora in via di definizione. Nei prossimi post ulteriori proposte e, da parte vostra, non esitate a segnalare iniziative ed eventi tramite i commenti o tramite e-mail.

Notte bianca a Noto

noto.jpgE’ tutto pronto per la lunga notte bianca prevista per oggi a Noto. La Luminare, è questo il nome della rassegna di eventi e spettacoli che accompagnerà la lunga notte invernale netina. Un’iniziativa insolita nella stagione fredda ma senz’altro meritoria in quanto coglie l’obiettivo di non relegare soltanto al periodo estivo gli eventi di spicco. Le manifestazioni, concentrate nel centro storico di Noto, cominceranno intorno alle ore 17, quando verranno aperti anche i musei cittadini. Oltre alle esposizioni museali, nelle varie piazze e nella loggia del mercato vi saranno stand di associazioni, di prodotti gastronomici ed artigianali. Tanta anche la musica che accompagnerà i visitatori della notte bianca di Noto. A esibirsi sarà l’orchestra di fiati F.Mulè così come i nuovi talenti in concerto. Cinema, teatro, poesia, moda ravviveranno invece i sagrati delle principali chiese barocche della città. Da segnalar anche alle 00.30 Sky lanterns, uno spettacolo di lanterne volanti illuminate che si innalzeranno dalla chiesa del SS. Salvatore.
Nel capoluogo invece tarda ancora ad essere ufficializzato il programma degli spettacoli natalizi. Ciò nonostante sono da segnalare nel week-end le iniziative di due associazioni. Sabato 18, alle ore 21, l’associazione Plemmyrion organizza presso la chiesa del Plemmirio un concerto con canti natalizi e gospel a cura del coro polifonico G. De Cicco. Domenica 19, invece, l’associazione Gozzo di Marika organizza un corteo storico in costume. Il corteo storico partirà alle ore 17.30 dal campo sportivo Di Natale e scenderà lungo corso Gelone per poi raggiungere Ortigia e corso Matteotti. Nel corso del corteo storico verranno raccolti doni da distribuire in beneficenza in occasione del Natale.


Tantissimi eventi per Volalibro 2010

volalibro.jpgComincia oggi a Noto la terza edizione di Volalibro, il festival della cultura per ragazzi che, anno dopo anno, riscuote sempre più consensi e pubblico. Questa grande festa della cultura per i più giovani che si tiene nella cittadina barocca, rappresenta sicuramente un “unicum” nella nostra provincia. L’edizione 2010 si terrà dal 12 al 21 novembre e prevede ben 140 eventi in calendario, 4 mostre tematiche e 50 ospiti, alcuni dei quali di grande rilevanza nazionale. E’ veramente difficile sintetizzare in poche righe le numerose proposte di Volalibro 2010. La manifestazione si rivolge ai ragazzi dai 5 ai 19 anni e, ponendo il libro come punto focale, propone laboratori, letture, spettacoli, visite guidate, concorsi e tanto altro. I laboratori sono divisi per età ed hanno varie tematiche didattiche: dalla paura al bullismo, dall’alimentazione alla creatività. Per il periodo della manifestazione, come detto, sarà possibile visitare anche 4 mostre: dal libro antico al libro per ragazzi e anche un’esposizione dedicata a Noto e all’unità d’Italia. Ci saranno anche letture di libri dal vivo o le tradizionali tragedie classiche presentate ai più giovani. Tra i momenti di confronto, da annotare un laboratorio RAI organizzato dal GT Ragazzi e un dibattito sulla mafia e ancora un concorso per piccoli autori e laboratori di giornalismo. Saranno tanti anche gli ospiti con cui i ragazzi avranno apposite occasioni di incontro. Tra questi ricordiamo il cantautore Roberto Vecchioni, lo sportivo Enzo Maiorca, il giornalista Oliviero Beha, l’attrice Piera Degli Esposti ed il sacerdote Don Fortunato di Noto.
Maggiori informazioni su Volalibro 2010 sono reperibili sul sito internet ufficiale www.volalibro.it, dal quale è possibile scaricare anche la brochure con il programma completo degli eventi.

Foto: un’immagine delle passate edizioni di Volalibro (tratta da www.volalibro.it)


Solarium e vele blu

Buone notizie per gli amanti del mare ! La prima viene dalla vicina Noto. Ancora una volta le spiagge della cittadina barocca sono state riconfermate da Legambiente e dal Touring Club tra le più pulite d’Italia. Risale infatti a pochi giorni fa la notizia che, anche nell’edizione 2010 della Guida Blu, il Lido di Noto ha guadagnato le 5 vele, il massimo voto. Si tratta di un giudizio complessivo che tiene conto oltre che della qualità del mare anche dei servizi disponibili e dell’interesse storico, artistico e ambientale del territorio.
solarium2.jpgUn’ennesima conferma quindi, se ancora ce ne fosse stato bisogno, per alcune delle spiagge più amate dai Siracusani che, ogni anno, oltre alla tradizionale Noto Marina, affollano anche le vicine spiagge di Eloro, Calamosche o Vendicari, forti della riserva naturale o le incontaminate spiagge dell’estremo sud dell’isola, da Marzamemi a Portopalo.
Per quanti invece non vogliono compiere parecchi chilometri per raggiungere il mare, un’altra notizia positiva. Tra pochi giorni verrà nuovamente completato l’allestimento del solarium di Forte Vigliena, in Ortigia. Il solarium, in pieno centro storico, è ormai divenuto un’attesa tradizione da parte della cittadinanza che può godere del sole e del mare senza dover uscire dal perimetro urbano. Oltre a questo solarium, allestito dal comune, è prevista la realizzazione di diversi altri solarium a gestione privata, in parte sul lungomare di levante in Ortigia (Castello Maniace e Via dei Tolomei) e uno ulteriore sulla piccola spiaggetta posta sotto la Fonte Aretusa. Le temperature di questi giorni non fanno che confermare il pieno arrivo dell’estate, approfittiamone allora per cercare un po’ di frescura !

Seconda edizione di Notte in Fiore

notteinfiore.jpgDopo il grande successo registrato lo scorso week-end dalla XXI edizione dell’Infiorata di Noto, sarà ancora la cittadina barocca a sud di Siracusa a proporre questo sabato un avvenimento di interesse.
Sabato 22 maggio, a partire dalle ore 21, sulla monumentale scalinata della cattedrale di San Nicolò a Noto, si terrà infatti la seconda edizione di “Notte in fiore”.
Si tratta di un appuntamento dedicato alla moda con lo sfondo suggestivo del barocco di Noto, patrimonio dell’Unesco.
La sfilata di alta moda che si terrà nel centro storico vede l’organizzazione della stilista Loredana Roccasalva e la partecipazione di un ospite d’eccezione come Renato Balestra.
La serata non sarà però dedicata soltanto alla moda. Sarà anche un’occasione di arte e cultura. L’attore Andrea Tidona e la compagnia “Controscenateatro” reciteranno brani tratti dalle opere dello scrittore siciliano Gesualdo Bufalino. La compagnia “Danza per dire” si esibirà in uno spettacolo ispirato all’incontro di culture nel mar Mediterraneo. Nel corso dell’evento si esibirà anche la cantante Rita Botto e vi sarà la consegna del premio “Notte in fiore” a tre personaggi distintisi nel campo della moda, dell’arte e della cultura.
Maggiori informazioni sono reperibili sul sito ufficiale della manifestazione. L’evento potrà essere seguito in diretta anche su internet in streaming su nbtv.it.


Immagine: un momento dell’edizione 2009 di Notte in fiore (foto tratta dal sito ufficiale della manifestazione)

Ritorna l’Infiorata, la festa della primavera

infiorata.jpgSi svolgerà questo fine settimana una delle feste più attese della provincia di Siracusa. Si tratta dell’Infiorata di Noto. A partire da venerdì i maestri infioratori saranno all’opera nella cittadina barocca, allestendo a festa la centrale Via Nicolaci. Nelle giornate di sabato e domenica la via si trasformerà in un’unico variopinto e profumatissimo tappeto floreale. I petali dei fiori, come sempre, formeranno dei disegni artistici che, quest’anno, vedono come tema gli strumenti musicali.
Anche il resto del centro storico sarà però in festa e sono previsti numerosissimi eventi collaterali. Ai giardini pubblici saranno installati stand e bancarelle mentre lungo il corso principale sono previste infiorate minori, allestite ad esempio dai ragazzi delle scuole, musica ed animazioni. Nel corso del fine settimana la città sarà attraversata anche dal “corteo barocco”, una sfilata di figuranti in costumi barocchi d’epoca. L’Infiorata è giunta ormai alla sua XXXI edizione e, ogni anno, riscuote sempre più consensi ed un sempre maggiore afflusso di pubblico. Facciamoci prendere da questa festa della primavera allora e programmiamo anche noi il fine settimana a Noto !
Per quanti volessero saperne di più, il programma completo della manifestazione è consultabile a questo indirizzo.

Sentieri iblei in festa questo sabato e domenica

 

notoantica1.jpgSi svolgerà questo fine settimana la III edizione della “Festa dei Sentieri Iblei” promossa dall’Azienda Foreste Demaniali e dall’Assessorato all’Agricoltura e Foreste della Regione Siciliana con la collaborazione di moltissimi altri enti ed associazioni.
Si tratta di un’occasione di confronto e valorizzazione sulle aree naturalistiche del siracusano ma, soprattutto, per noi cittadini un’occasione per una gita fuori porta approfittando del clima autunnale non ancora troppo rigido.
La festa si svolgerà nei giorni di sabato 7 e domenica 8 novembre e, grazie al coinvolgimento delle istituzioni, di associazioni ambientaliste e di volontariato, si prevede un programma di eventi molto fitto diviso tra il centro urbano di Noto e l’area naturalistico-archeologica di Noto Antica.
Nella giornata di sabato presso l’ex Caserma Cassonello di Noto, si potrà visitare la mostra fotografica a cura delle associazioni Natura Sicula e Alimede e la mostra micologica allestita dall’associazione micologica Bresadola (orario 9-12.30 e 17-20).
Nella stessa sede la soprintendenza ai beni culturali, il WWF, il Club Alpino Italiano ed Ente Fauna Siciliana proietteranno degli audiovisivi.
Domenica invece l’attenzione si sposterà nella splendida area naturalistica di Noto Antica. Si tratta del sito dove sorgeva l’antica città di Noto, distrutta da un terremoto nel 1693. Negli ultimi anni si sta giustamente cercando di valorizzare questo sito. A partire dalle ore 8.30 presso la Porta della Montagna, l’ingresso dell’area, sarà allestita l’accoglienza a cura del Corpo Forestale Regionale, della Polizia notoantica2.jpgMunicipale di Noto, degli scout dell’AGESCI e del MASCI. A questa seguirà una visita guidata all’area archeologica a cura dell’ISVNA (Istituto di Studi e Valorizzazione di Noto Antica) alle ore 9 e ai recenti scavi archeologici presso la torre del castello alle ore 10 a cura della soprintendenza archeologica. La campagna archeologica ha permesso di ritrovare importanti reperti nella zona del castello medievale e ha messo in luce, lungo le mura dello stesso decine di antiche scritte dei prigionieri della fortezza: un vero e proprio tuffo nella storia.
Tra le 9 e le 11 i più sportivi potranno dedicarsi a prove di salita e discesa su corda organizzate dal Club Alpino. La LIPU di contro invita a partecipare ad un’attività di birdwatching che prevede anche alle ore 10 la liberazione di alcuni esemplari di fauna selvatica riabilitata.
Sempre nella giornata di domenica il Corpo Forestale inaugurerà un nuovo sentiero naturalistico che parte dall’ingresso di Noto Antica e scende nella vicina Cava del Carosello e San Calogero. Sono previste escursioni guidate alle ore 9.30 – 10 – 10.30 ed 11 a cura di varie associazioni naturalistiche.
Avvicinandosi all’ora di pranzo, alle ore 12 presso il Rifugio San Leone della Forestale si terrà un’attività di educazione agroalimentare e degustazioni seguito alle 12.30 dall’inaugurazione del campo collezionistico di erbe officinali. Alle 14.30 verrà officiata la Santa Messa. Poi, nel pomeriggio, sono previste ulteriori occasioni di visita al sito. In occasione della festa sarà vietato l’accesso all’area alle automobili mentre verrà attivato un servizio navetta a cura del Dipartimento Foreste e un servizio di primo soccorso a cura dell’associazione Nuova Acropoli.
Un programma ricchissimo quindi quello previsto per il fine settimana: come non farsi convincere a indossare giacca e scarponi per riscoprire dei siti dimenticati ?

Prima di “partire” per riscoprire Noto Antica eccovi alcuni link per maggiori informazioni

Il pieghevole ufficiale della manifestazione

Informazioni sulle escursioni nella Valle del Carosello

Informazioni generali su Noto Antica e mappa per raggiungere il sito

 

Immagini: I ruderi della torre di Noto Antica (le foto di questa pagina e altre immagini sono tratte da Sicilystockphoto)
<–>