Siracusa e le sue fontane

261695270.jpgTra le decorazioni architettoniche che arricchiscono le nostre città, sicuramente le fontane sono tra quelle che maggiormente sono in grado di caratterizzare ed abbellire un angolo cittadino.
Il rapporto di Siracusa con le sue fontane è sempre stato strano. Tutto sommato, nella nostra città non mancano le fontane, a prova del fatto che Siracusa, rispetto ad altre realtà siciliane gode di una certa abbondanza idrica. Nonostante ciò è una rarità vedere dei bei zampilli fuoriuscire da esse.
Diciamocelo, la città dovrebbe avere maggior cura per il proprio patrimonio di fontane. A partire dalla più celebre, la fontana di Artemide, in Ortigia, spesso a secco. Ma l’elenco è lungo, si può ricordare ad esempio la fontana di Piazzale Marconi che in anni recenti venne rinnovata per creare un particolare e scenografico effetto nella piazza ma che, a dire il vero, il più delle volte, agli ignari spettatori da solo l’idea di “tubo rotto” che zampilla dal marciapiede. E ancora quasi perennemente a secco sono le fontane di Piazza delle Poste, di Piazza San Giovanni e quella del Capo Scuola Di Natale. La storica fontana degli schiavi, di contro, lungo la Marina, contiene acqua ma stagnante e maleodorante. Ancora una volta ci si è abituati allo status quo ma quanto ne guadagnerebbe in estetica la nostra città con le sue fontane rimesse a nuovo.