Tempo di gite fuori porta

ciane2.jpgLa primavera ha letteralmene invaso la provincia ed il bel tempo registrato per la Pasqua ha ufficialmente dato il via al periodo da dedicare alle gite fuori porta ed alle scampagnate.
Si sa, in Sicilia la primavera è una gioiosa esplosione di fiori multicolori e temperature miti ma occorre approfittarne in fretta prima che ceda il passo all’arsura estiva.
Qualche idea per le gite fuori porta ?
A pochi passi da Siracusa si può riscoprire il fiume Ciane. Partendo dalla fonte un agevole sentiero consente una lunga e piacevole passeggiata circondati dal papiro che da sempre lo ha reso famoso. Se poi non lo avete mai fatto,una piacevolissima esperienza è anche raggiungere la foce e concedersi un giro in barca risalendone il corso.
I mille colori dei fiori primaverili sono esplosi anche nelle oasi naturalistiche. A nord di Siracusa, in macchina si può visitare la riserva naturale Saline di Priolo, gestita dalla LIPU e che vanta il verito di essere un baluardo della natura al centro del polo petrolchimico. A sud di Siracusa invece è possibile addentrarsi nella riserva naturale di Vendicari. Dai casotti di osservazione si possono cercare aironi e fenicotteri e si può poi concludere l’escursione in spiaggia, nei pressi della suggestiva ed antica tonnara.
Se poi siete dei buoni camminatori è da non perdere il panorama di Cava Grande del Cassibile. Il panoramico belvedere è raggiungibile con l’automobile ma difficile resistere alla tentazione di percorrere il ripido sentiero che scende giù nella cava fino ai famosi e pittoreschi laghetti.
Buone escursioni a tutti allora e, se avete posti da consigliare, perchè non farlo attraverso i commenti di questo blog ?

Il fiume Ciane, un’immersione in natura davanti alla porta di casa

ciane(2).jpgE’ un luogo che ogni siracusano conosce, se non altro di nome ma che pochi, in realtà, vanno a visitare in prima persona. Stiamo parlando del fiume Ciane, il placido fiumiciattolo, lungo pochi chilometri che scorre lento appena a sud del centro abitato e sfocia nella grande baia naturale del porto grande, a poca distanza dal più lungo fiume Anapo. Passare sopra il fiume Ciane è un percorso obbligato per chiunque voglia spostarsi verso la zona meridionale della provincia, in quanto la strada statale scavalca il corso d’acqua. Vogliamo concederci un pomeriggio diverso dal solito ? Allora rechiamoci alla fonte del Ciane, abbandoniamo li la nostra auto ed immergiamoci lungo i sentieri circondati da vegetazione lussureggiante che oggi costituiscono la riserva naturale Ciane–Saline. Man mano che avanzeremo i rumori del traffico andranno sparendo per essere sostituiti dal cinguettio allegro di decine di specie di uccelli che trovano riparo nel fitto canneto o tra gli alti eucalipti e poi finiremo per essere circondati dalle floride piante di papiro che, a parte ovviamente l’Egitto, crescono unicamente a Siracusa allo stato spontaneo. Facciamo un pieno di natura e riscopriamo i luoghi meravigliosi che spesso si trovano alle porte della nostra città. Un’occasione per affrontare con nuova energia una settimana lavorativa.