Uno sguardo agli eventi del week-end

maniace-night.jpgAnche questa settimana volge al termine e, in attesa delle manifestazioni natalizie ormai alle porte, proviamo un po’ a vedere cosa ci offre Siracusa questo week-end. Le iniziative pubbliche e private sono numerose e varie, elenchiamone allora qualcuna.
Per gli amanti della cultura, in particolar modo della storia e dell’archeologia, segnaliamo un’interessante convegno che si terrà oggi pomeriggio. Titolo dell’evento “Gli Ebrei e Federico II“, una serie di relazioni che prendono spunto dagli ultimi lavori di restauro effettuati al castello Maniace. Sono previsti quattro interventi tra cui quello dell’ex soprintendente ai beni culturali, Mariella Muti. Il convegno comincerà alle ore 17 a Palazzo Greco, in corso Matteotti 29 e vede il patrocinio della Regione Siciliana, dell’Università di Catania, della Soprintendenza di Siracusa e della Fondazione Federico II. Il programma completo è reperibile a questo link.
Sabato 27 e domenica 28 novembre, invece, gli spazi dell’antico mercato di via Trento ospiteranno un evento dal carattere più “giocoso”. Si tratta della prima edizione dell’esposizione di modellismo statico e dinamico. La mostra sarà visitabile nel week-end dalle ore 9 alle 23 e darà la possibilità di ammirare accurati modelli in tutti i principali campi del modellismo: ferroviario, navale, aereo ed automobilistico. E’ previsto anche un mercatino per collezionisti ed una pista di slot car, quella particolare branca del modellismo automobilistico che prevede le corse di automobili in miniatura su circuiti elettrificati… insomma, un sapori-perduti.jpgsogno che molti portano dentro fin dall’infanzia. Recapiti ed informazioni sull’evento sono disponibili a questo link.
Per quanti amano i mercatini, le sagre ed i prodotti tipici, si segnala invece l’apertura, sabato 27 novembre, della manifestazione agroalimentare “Sapori perduti”. Questa fiera, dedicata in particolar modo ai prodotti alimentari tipici, si terrà nel quartiere Tiche, confermando l’impegno a decentrare rispetto al centro storico una parte delle manifestazioni cittadine. L’appuntamento pertanto è in viale Santa Panagia, nelle vicinanze del tribunale, dalle ore 8.30 alle ore 20.30. Verranno montati gazebi e bancarelle per l’esposizione e la degustazione dei prodotti. L’intera manifestazione “Sapori perduti” si protrarrà per tre giornate con tematiche diverse. Domani sarà la volta della “Magia del dio Bacco”, con una predilezione per i vini novelli, come il titolo fa intendere. La manifestazione sarà allietata nel pomeriggio anche da un’esposizione di auto d’epoca e del Vespa club. Sabato 4 dicembre  e mercoledì 8 dicembre saranno invece dedicati rispettivamente a “L’oro verde del Mediterraneo”, l’olio d’oliva e “Street food – cibo da strada”, che volgerà l’attenzione ai piatti della tradizione siciliana. Il manifesto ufficiale dell’iniziativa è disponibile a questo link.

 


Summit di ministri a Siracusa

prestigiacomo.jpgSebbene solitamente il post del venerdì sia dedicato alla segnalazione di eventi musicali, di cultura o di spettacolo o a consigli per trascorrere il fine settimana, questo sabato, fuor di dubbio, l’appuntamento di maggior rilievo in città sarà un convegno politico.
Dopo i fasti del G8 Ambiente, tenutosi lo scorso anno, ancora una volta sarà il medievale Castello Maniace a fare da sfondo ad una tavola rotonda dedicata al tema del “Mezzogiorno e del federalismo”.
Prevedibile che l’evento sarà di quelli che, almeno in parte, paralizzerà la città e attirerà l’attenzione, indipendentemente dal proprio credo politico.
Il convegno infatti è promosso dalla neonata fondazione “Liberamente”, vicina alla maggioranza. L’elenco degli interventi e dei partecipanti è ancora incompleto ma, a scorrere i nomi, si può quasi parlare di un consiglio dei ministri in miniatura. Oltre al ministro per l’ambiente Stefania Prestigiacomo, madrina dell’evento, saranno sicuramente presenti il ministro dell’istruzione Gelmini e quello delle pari opportunità Carfagna. Ed ancora il ministro degli esteri Frattini oltre ad una serie di altri nomi noti del mondo della politica, ecclesiastico e culturale: il giornalista Paolo Mieli, l’economista Bob Leonardi, il vescovo Michele Pennisi, il presidente della regione Lombardo ed il senatore Dell’Utri.
Insomma, un appuntamento di grande interesse per i simpatizzanti della maggioranza (anche se sembra che accrediti e pass siano ormai da tempo introvabili) ma anche per quelli dell’opposizione che intendono approfittare dell’evento -anche mediatico- per dar battaglia e organizzare un sit-in di protesta.
Svariati comitati di precari, in primis della scuola, hanno chiamato a raccolta i propri aderenti da tutta la regione per organizzare una protesta davanti all’ex Caserma Abela, accanto all’ingresso del Castello Maniace.
Il convegno durerà l’intera giornata e sicuramente, in questo momento di grandi trasformazioni politiche, non mancherà di avere un’impatto anche sulla situazione nazionale.

Immagine: Il ministro Stefania Prestigiacomo, organizzatrice del convegno (foto tratta da Virgilio Notizie)