Musica e cultura dall’Olympieion all’anfiteatro

anfiteatro.jpgSembra proprio che quest’autunno avremo il piacere di potere riscoprire e vedere valorizzati siti archeologici siracusani difficilmente fruibili o chiusi da troppo tempo
Questo grazie ad una serie di iniziative messe in atto dalla soprintendenza ai beni culturali di Siracusa, in collaborazione con altri partner che mirano a creare un connubbio tra musica, teatro ed archeologia.
A partire da questa domenica e per tutto il mese di ottobre alcuni siti archeologici verranno infatti utilizzati come incantevole sfondo naturale per rappresentazioni musicali classiche o rappresentazioni a tema storico. Un ulteriore merito va segnalato nel biglietto gratuito per tutte le iniziative fino all’esaurimento dei posti disponibili.
La prima occasione “speciale” sarà questa domenica. A partire dalle ore 21 verrà messo in scena lo spettacolo “Rievocazioni mitiche” con musiche di Amato, Davis e Parker. Ma la vera particolarità sta nella location scelta: il tempio di Giove – Olympieion o meglio “Le due colonne” come affettuosamente le conoscono i Siracusani. Dopo lungo tempo il monumento sarà nuovamente fruibile al pubblico che oltre ad assistere allo spettacolo potrà scoprire la nuova illuminazione artistica dello stesso.
Le “chicche” però non finiscono qui: altre manifestazioni sono previste nell’ambito delle giornate europee per il patrimonio. Tra quelle imminenti segnaliamo quella di mercoledì 23 settembre.
Al Castello Eurialo, a partire dalle ore 21 si terrà una conferenza-spettacolo ideata dall’attore e regista Agostino De Angelis, dal titolo “Dionigi il Grande ed il saccheggio del santuario di Pyrgi”, relatrice la dott.ssa Vincenza Iorio.
A pochi giorni di distanza la cittadinanza potrà riappropriarsi di un ulteriore monumento, l’anfiteatro romano. Da parecchi anni è fruibile soltanto nella parte superiore ed in pochi ricordano i suggestivi spettacoli musicali che un tempo si tenevano nell’arena. Giovedì 24 settembre e venerdì 25, sempre alle ore 21, sarà possibile assistere a due conferenze-spettacolo all’interno del monumento. I titoli sono “Teocrito e Virgilio: la natura raccontata da un greco e da un romano” e “La Roma di Vespasiano e dei Flavi” entrambe ideate dal regista Agostino De Angelis e che vedranno come relatrice Vincenza Iorio. Non c’è che dire, una settimana all’insegna dell’archeologia e della cultura quella che si preannuncia in città.

Per maggiori informazioni sullo spettacolo al tempio di Giove è possibile telefonare al numero 0931.450804 dalle 9 alle 13 (calendario completo a questo indirizzo). Gli altri spettacoli vengono invece organizzati dall’Associazione Extramoenia. Info 349.4055382 e 329.3323562, e-mail
us.extramoenia@live.it (calendario completo a questo indirizzo).

Foto: Anfiteatro romano (da Wikipedia)