Musiche, luci e narrazioni rievocano l’antica Siracusa

734.jpgSabato 29 gennario ritorna, per il secondo anno consecutivo, la manifestazione “734aC“. L’evento prende il nome dall’anno di fondazione di Siracusa. L’originale idea, che ha preso il via nel 2010, è infatti quella di proporre uno spettacolo che sia al contempo ricordo delle origini della città aretusea e celebrazione della sua importanza storica. Lo scorso anno 734aC si svolse a ridosso della darsena e del porto. Per quest’anno, pur rimanendo nel centro storico di Ortigia, cambierà lo scenario. Lo spettacolo infatti avrà luogo sul sagrato del Duomo e nella piazza a partire dalle ore 21. Anche per l’edizione 2011 si punterà su un mix tra classico, ricordo del mito e spettacolari effetti speciali. La voce narrante dell’attrice Alessandra Gatto rievocherà agli spettatori le fasi salienti della storia di Siracusa mentre l’Orchestra del Mediterraneo, diretta dal Maestro Pupillo ed i cantanti lirici Piera Bivona e Antonino Interisano, accompagneranno l’evento. Tra le musiche proposte vi saranno brani presi dalle tragedie classiche, musiche di autori come Mozart, Verdi, Puccini ed anche brani moderni come la colonna sonora de “Il Gladiatore” di F.Zimmer. A fare da sfondo uno spettacolare gioco di luci ed immagini che verranno proiettati sui monumenti di piazza Duomo.
Si tratta di una manifestazione del ciclo “Luci a Siracusa”, un evento particolare e sicuramente da non perdere in quanto ha il doppio merito di cadere in un periodo dell’anno solitamente povero di iniziative e, al contempo, di offrire una grande originalità rispetto a tante altre iniziative che molto spesso hanno caratteristiche simili tra loro.