Volontari per un giorno

logo PC.png“Tu non lo sai ma c’è chi ha bisogno di te”: con questo slogan e con lo spirito dell’impegno disinteressato a favore di tutti coloro che necessitano di assistenza per e oltre le emergenze, a Siracusa nella giornata di sabato 21 maggio si svolgerà una grande esercitazione di Protezione Civile organizzata da tutte le associazione di volontariato della città e con il patrocinio del Comune di Siracusa.

L’esercitazione coinvolgerà oltre 120 volontari e 19 mezzi delle associazioni cittadine (Nuova Acropoli, Ambiente e Salute, A.V.S.A., A.V.C.S., CESUL, CISOM, Croce Rossa Italiana, FIRCB ZEUS, R.O.S.S.), gli alunni di tre istituti scolastici (Istituto Tecnico Industriale “E. Fermi”, Liceo Scientifico “Einaudi” e Istituto d’Arte “Gagini”) nonché, ovviamente, di tutti coloro che vorranno assistere e visitare il campo base che sarà allestito presso la darsena di Siracusa al piazzale IV Novembre.

La manifestazione, sostenuta economicamente e tecnicamente dal CSVE (Centro Servizi Volontariato Etneo), ha le finalità principali di promuovere ai cittadini le attività della Protezione Civile, informare e divulgare sulla prevenzione in caso di calamità naturali e non, nonché sviluppare sinergie efficaci fra l’associazionismo e gli enti pubblici. esercitaz pc.jpg

La giornata si articolerà su tre fasi distinte:nella prima fase i volontari installeranno presso il piazzale IV Novembre un campo di emergenza autosuficciente per la gestione delle operazione di soccorso e di assistenza alla popolazione; nella seconda saranno effettuate le simulazioni delle evacuazioni dei tre istituti coinvolti e le relative operazioni di “messa in sicurezza” degli stabili, di ricerca, salvataggio e soccorso all’interno dei plessi scolastici; nella terza un determinato numero di studenti saranno trasferiti al campo base per una visita guidata e successivamente verrà preparato il pranzo conviviale per volontari e studenti. Successivamente ci sarà il rientro alle scuole dei ragazzi e lo smontaggio delle strutture del campo base.

L’evento avrà un’importanza fondamentale per dimostrare, se ce ne fosse ancora bisogno, dell’imprescindibile attività meritoria che tutti i giorni i volontari dei diversi gruppi della Protezione Civile compiono ogni giorno su tutto il territorio nazionale in svariati servizi di assistenza alla popolazione e alle forse dell’ordine ma ancor di più per far comprendere quanto sia necessario essere preparati, anche e soprattutto da semplici cittadini, nella formazione di una coscienza civile di autosufficienza e di mutuo soccorso.  

Volontari in campo con Operazione Nettuno 2010

Mentre tutta Siracusa va in ferie, per godersi i giorni più caldi dell’estate, un gruppo di giovani e meno giovani scende volontariamente in campo per assicurare ai Siracusani una vacanza balneare esente da rischi.
Si tratta dei volontari del gruppo di protezione civile dell’associazione Nuova Acropoli che, dalla scorsa domenica, hanno dato il via all’edizione 2010 dell’Operazione Nettuno.
Si tratta di un’attività di volontariato di protezione civile che l’associazione svolge in supporto degli enti (capitaneria di porto, corpo forestale) da oltre vent’anni.
nettuno.jpgNei mesi primaverili gli aspiranti volontari seguono degli appositi corsi di formazione al soccorso costiero. In seguito, al clou dell’estate (quest’anno l’Operazione Nettuno si svolge dall’1 al 15 agosto), i volontari si mettono a disposizione svolgendo servizi di assistenza in alcune zone balneari del siracusano, Fanusa ed Arenella nello specifico.
La scorsa domenica sono state allestite varie postazioni di avvistamento lungo le spiagge libere. Nelle postazioni sono presenti volontari preparati per il salvataggio in mare, in caso di bagnanti in difficoltà, e pratici di primo soccorso. In più, in mare, un gommone pattuglia la fascia costiera.
Da questo venerdì, invece, e fino al 15 agosto, verrà allestito un vero e proprio campo-base attivo h24 che coordinerà le postazioni sulle spiagge, il gommone di soccorso, un’ambulanza sempre attiva e anche una squadra antincendio per far fronte ai frequenti roghi del periodo estivo.
Oltre al servizio di assistenza, per una settimana, al campo-base, si svolgerà l’iniziativa dal titolo “Anche io sono la protezione civile“, col patrocino del dipartimento nazionale di protezione civile. Si tratterà di un vero e proprio corso teorico-pratico per 30 giovani dai 18 ai 20 anni che seguiranno lezioni e faranno esperienze pratiche nei principali campi del soccorso.
Insomma, una settimana di relax per molti ma anche una settimana di duro lavoro per tanti che hanno scelto una maniera diversa di godere le proprie vacanze dedicandosi al volontariato.
Maggiori informazioni sull’Operazione Nettuno e sulle attività di Nuova Acropoli sono reperibili su www.nuovaacropoli.it