Colletta alimentare 2011

bancoalimentare.jpgPer la 15a giornata nazionale della colletta alimentare di sabato 26 novembre, anche la città di Siracusa ha contribuito allo strepitoso successo complessivo nazionale di 9.600 tonnellate di alimenti di prima necessità e non deperibili raccolte, con un aumento del 2% rispetto all’anno precedente.

 

Nonostante la crisi economica e le difficoltà personali di ognuno, la Fondazione Banco Alimentare e tutti i volontari, che hanno donato il loro tempo  e il loro impegno (alcuni anche l’intera giornata), hanno dimostrato ancora una volta, che è sempre possibile al di là delle contingenze concretizzare felicemente gli ideali di carità, solidarietà, sostegno e  partecipazione attiva e che non sono mere parole e concetti astratti.colletta1.jpg

A Siracusa, in particolare, dove quasi tutti gli esercizi commerciali di generi alimentari, centri commerciali della grande distribuzione in prima fila, hanno dato il loro sostegno all’iniziativa (come già da diversi anni) e hanno collaborato e incentivato i loro clienti a donare quanto possibile e coadiuvato i volontari delle associazioni della città (Nuova Acropoli, R.O.S.S., AVCS, Misericordia, SiracusaInMovimento e molte altre) che hanno provveduto alla raccolta, smistamento e trasporto a deposito delle derrate alimentari che consentiranno a oltre 8.000 strutture caritative che operano in tutta Italia a sostenere 1.400.000 persone del nostro paese che vivono nell’indigenza.

colletta2.jpg

 

50 anni d’industria nel territorio siracusano

Editore%20Morrone.jpgL’industria chimica siracusana e il suo impatto economico ed ecologico negli ultimi 50 anni: venerdì 25 novembre, ore 17.30, presso palazzo Impellizzeri, Diapason Studio e Morrone Editore presentano il libro di Pierfrancesco Scollo, “Società e industria in Sicilia nel secondo Novecento, lavoratori chimici del siracusano”, alla presenza dei sindaci di Siracusa, Augusta, Melilli e Priolo, l’autore ripercorrerà la storia e i temi più significativi dell’industria chimica e petrolifera dell’area geografica delimitata dai comuni sopra citati, negli anni successivi al “boom” economico italiano, analizzando gli aspetti più deleteri per l’impatto ambientale e le possibilità di un progresso economico più rispettoso della natura e dell’uomo.

 

Altri eventi del weekend:

 

Il nuovo appuntamento questa settimana, per “Rocketta Light”, la rassegna musicale itinerante curata da Paolo Mei sul palco del Buzz in via Perasso 10 a Siracusa. Venerdì 25 novembre alle 22.30 sarà la volta di Kyle, “eclettico quartetto attivo dal 2008. La musica di Kyle è l’incontro fra cantautorato intimista e acustico e architetture ritmiche e sinfoniche curatissime”;

 

ance.jpg“Io Esco. E tu?”: la Filosofia come strumento per uscire dalla caverna, sabato 26 novembre, ore 21:00, al palazzo Impellizzeri, via Maestranza 99, concerto di musica classica a cura del gruppo “Le Ance Mediterranee”;

“Le Ance Mediterranee”, sorto alla fine del 2007, nasce dalla volontà di quattro giovani clarinettisti della Provincia di Siracusa, allo scopo di progredire la propria tecnica, mediante l’esecuzione di brani in formazione cameristica, nella quale possono essere messe in mostra le capacità di trasmettere sensazioni ed emozioni, in modo da valorizzare e armonizzare le qualità corali, espressive e virtuosistiche dei musicisti che compongono. Nel 2010 Le Ance Mediterranee ampliano il gruppo con l’aggiunta di una nuova giovane componente. I componenti del gruppo sono : Antonio Granata al clarinetto piccolo, Fausto Campisi, Sebastian Gozzo e Laura Magnano al clarinetto soprano, Michele Zocco al clarinetto basso, a completare quasi del tutto l’intera famiglia del Clarinetto.
Il quintetto di clarinetti, offre un programma vario che spazia dalla musica da camera alla musica classica al moderno fino al jazz. Lo scopo del gruppo è quello di far apprezzare al pubblico, attraverso l’abilità artistica dei cinque componenti, l’originalità del timbro, le doti espressive e le qualità tecniche di uno strumento così versatile come il clarinetto.

 

 

bancoalimentare.jpgPer la 15ª giornata nazionale della colletta alimentare, anche a Siracusa (come negli anni scorsi) sabato 26 novembre, per tutta la giornata, volontari della Fondazione Banco Alimentare Onlus (con il supporto logistico di tutte le associazioni di Protezione Civile cittadine) in tutti i supermercati, “inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione che poi saranno distribuiti a oltre 8.000 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano 1.400.000 persone povere. Le donazioni di alimenti ricevute durante la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare (GNCA) andranno a integrare quanto la Rete Banco Alimentare recupera grazie alla sua attività quotidiana, combattendo lo spreco di cibo (nel 2010 circa 65.000 tonnellate di alimenti, pari a un valore di 210 milioni di euro ovvero al carico di oltre 2.000 tir)”.

 

Una Mela per la Vita 2011

mela per la vita.jpgCon soli 8 euro, sabato 8 e domenica 9 ottobre, anche a Siracusa sarà possibile contribuire ai fondi per la ricerca scientifica contro la sclerosi multipla, una malattia che in Italia ha colpito oltre sessantamila persone (di cui la metà sono giovani).

Per “Una Mela per la Vita 2011”, la sezione di Siracusa dell’’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, per la raccolta fondi e per sensibilizzare i cittadini su questa grave malattia, installerà dei punti di riferimento e informazione nella città e precisamente a largo XXV Luglio, Piazza San Giovanni, Santuario della Madonna delle Lacrime e centro commerciale “I Papiri”, in cui volontari di varie associazioni, in cambio del modesto contributo economico, distribuiranno le mele del consorzio ortofrutticolo europeo UNAPROA.  

E’ possibile inoltre partecipare alla raccolta fondi donando 2 euro con un sms al numero 45508 da cellulare oppure 2 o 5 euro da rete fissa. “FERMA LA SCLEROSI MULTIPLA. FAI ANDARE AVANTI LA RICERCA”.

Protezione civile: piano di emergenza 2011

piano emergenza 2011.jpgGià da alcuni giorni, nella cassetta delle lettere, i cittadini della città di Siracusa stanno ricevendo o riceveranno nei prossimi giorni, il piano d’emergenza redatto dall’Assessorato alla Protezione Civile di Siracusa e approvato dal Dipartimento Nazionale, uno dei pochi piani di emergenza già attivati ed operativi in tutta la regione (ad esempio non è ancora predisposto nella città di Catania).

Il piano è stato redatto (prima redazione del 2004 e aggiornamento nel febbraio 2011) dal gruppo di tecnici del Comune, guidati da Sebastiano Tarascio e Roberto Tarantello, e si rivolge a tutta la popolazione al fine di orientarne i giusti comportamenti in caso di necessità. Nel caso della città di Siracusa, purtroppo, sono presenti sul territorio comunale tutti i rischi che rientrano nelle competenze del servizio di P.C. ovvero rischio idrogeologico, industriale, sismico e di incendio.

Il fascicolo che verrà inviato per posta, è suddiviso in alcune parti specifiche: l’elenco dei numeri telefonici e degli indirizzi degli uffici comunale, del Dipartimento e delle associazioni di volontariato che collaborano alla gestione e alla messa in atto del piano; l’elenco del materiale da tenere sempre a portata di mano e da portare con sé in caso di evacuazione dell’abitazione; norme di comportamento elementari per l’evacuazione; planimetrie complete dei quartieri di Siracusa e delle frazioni di Cassibile e Belvedere con indicate le varie zone di attesa, ricovero (per i cittadini) e ammassamento mezzi e uomini (per i volontari PC), nonché i percorsi strategici per i trasferimenti logistici; elenco dei Mini Centri Operativi di quartiere istituiti in caso di emergenza.

Per chi non lo ricevesse o lo volesse consultare più facilmente in formato digitale basta andare all’indirizzo  http://www.comune.siracusa.it/ProtezioneCivile/Piano_di_emergenza_2011.pdf .

esercitaz 21-5.jpgIl piano è garanzia di efficienza e coordinamento, in quanto, nelle malaugurate ipotesi di disastro, esso consente di avere già le linee guide per l’azione (ad esempio i dipendenti comunali e i volontari sanno già fin da ora come procedere e come dislocarsi), l’assistenza ai cittadini, la movimentazione dei mezzi e la logistica di tutti i materiali necessari e la sistemazione provvisoria di tutte le persone colpite dalla calamità.

Per il cittadino comune è, inoltre, la guida fondamentale per capire come comportarsi, cosa fare e non fare, evitando precauzioni inutili, movimenti e azioni controproducenti, essere d’aiuto agli altri ma in primis a se stessi, per evitare che il panico o l’impreparazione possano aumentare i rischi e i danni alle cose e alle persone.  

 

Sport, musica, arte, ecologia e socializzazione 22-24 settembre

Sport, musica, arte, cultura e impegno sociale nel programma degli eventi proposti nella nostra città nell’imminente fine settimana.

viimemorialpaolocaldarella2.jpgIn corso di svolgimento alla piscina della Cittadella dello Sport “Concetto Lo Bello”, la settima edizione del torneo di pallanuoto pre-campionato “Memorial Paolo Caldarella”: fino a venerdì 23 settembre si contendono il trofeo la squadra di casa Ortigia Siracusa, la Nuoto Catania, l’Archigen Acicastello e la Telimar Palermo (calendario e orari completo sul sito www.canottieriortigia.it, ingresso gratuito).

Per gli amanti della musica dal vivo, per il weekend in città sono in programma diversi eventi, in dettaglio:

Venerdì 23 settembre riparte la stagione musicale “Rocketta Light” presso il pub Buzz di via Perasso: la tradizionale rassegna di spettacoli del venerdì sera (organizzata da Paolo Mei) vedrà alternarsi band musicali provenienti da varie zone d’Italia (venerdì alle 22.30, Jonas Davis), la musica ed i videoclip realizzati dal collettivo “TunafishBanda”, la serie di pellicole cinematografiche denominata “Happy Mondays” del lunedì sera con “chicche per intenditori che non hanno trovato lo spazio che meritavano nella grande distribuzione”, e, novità di quest’anno, mostre espositive periodiche di artisti siciliani (venerdì 23 dalle 19 e fino al 23 ottobre, esposizione delle opere di Max Mensa);buzz.jpg

Sabato 24 settembre allo “Sherlock Holmes” di Cassibile, concerto  dei pink’s one, per passare un’altra serata di musica dal vivo e ascoltare i brani dei mitici pink floid, dalle ore 22.30;

Sabato 24 settembre, seconda edizione di “Musica Sacra” alla Chiesa di S. Filippo Apostolo alla Giudecca, ore 20.30, musiche di Mozart, Rossini, Mascagni, Morricone ed altri, organizzazione Associazione culturale “L’Isola del dialogo”, Istituto Superiore di Scienze Religiose San Metodio e Associazione culturale “MusicAntiqua”;
Nell’ambito del programma degli spettacoli del “Network mediterraneo per i giardini”, cooperazione italo-maltese per la tutela e valorizzazione dei parchi cittadini, “Notti di Fin Estate, musica in giardino” presenta sabato 24 settembre presso Latomie dei Cappuccini, esibizione musicale di Nello Alessi-Guitarduo, “la rosa enflorence” e domenica 25 settembre al Largo Aretusa, quartetto d’archi “Dammen quartet”, entrambi gli spettacoli dalle ore 20.30;

Arte ed architettura, dal 23 settembre al 5 ottobre: “Blood 2011, premio nazionale per giovani architetti e paesaggisti”, mostra internazionale itinerante, ex Monastero del Ritiro, via Mirabella 31, ore 19.

Infine due appuntamenti di grande valore sociale e culturale:

puliamo il mondo.jpgDomenica 25 settembre al Largo Cappuccini, Legambiente Siracusa organizza, nell’ambito dell’iniziativa ecologica mondiale “Clean up the world”, “Puliamo il mondo”, una pulizia ecologica collettiva, per tutti i volontari che vorranno partecipare alla cura e miglioramento della pista ciclabile della città, per dare un segnale di rinnovato interesse ambientalista della cittadinanza e, nell’occasione, per richiedere all’amministrazione cittadina un maggior intervento di preservazione degli spazi verdi e l’istituzione di una vera raccolta differenziata dei rifiuti;

Per valorizzare il quartiere S. Lucia, zona Borgata, è stata organizzata presso l’omonima piazza, una manifestazione culturale, “Emozioni a naso in su”, a cura dell’ ”Associazione Siracusa Lavoro, Arte e Cultura” e del “Comitato Cittadino per Siracusa”: sabato 24 settembre, dalle ore 15.30, laboratorio creativo di aquiloni artigianali, rivolto ai bambini e coordinati da esperti del settore, mentre domenica, dalle ore 12,15, esibizione degli aquiloni realizzati ed infine spettacolo di danza orientale del gruppo “Le sacerdotesse di Iside”.

 

 

XXIV Operazione Nettuno

nettuno.jpgAnche quest’anno i volontari di Nuova Acropoli in Sicilia sono tornati in azione per un’estate all’insegna del volontariato e della balneazione più sicura nelle coste del siracusano: il XXIV° campo scuola di soccorso costiero “Operazione Nettuno”, Volontari in azione per la salvaguardia dell’Uomo e della Natura, dal 14 al 21 agosto.

In collaborazione con l’Area Marina Protetta “Plemmirio”, i Vigili del Fuoco, la Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Siracusa, il Dipartimento Regionale di Protezione Civile di Siracusa, il C.S.V.E., l’attività vedrà i volontari, tra cui soccorritori, bagnini, sommozzatori e operatori antincendio, attivi nel tratto di costa balneare di Siracusa che va da Punta Milocca all’Arenella, in varie postazioni fisse collocate nei punti più affollati dai bagnanti per rilevare tempestivamente eventuali situazioni di emergenza e pericolo per le persone.nettuno4.jpg

L’Operazione Nettuno prevede: Montaggio e gestione Campo Base e lezioni all’aperto; soccorso in mare; antincendio; primo soccorso.

Anche quest’anno all’interno dell’ Operazione Nettuno si svolgerà un mini campo scuola riservato a giovani che si inserisce nell’iniziativa promossa a livello nazionale dal Dipartimento della Protezione Civile denominato “Anch’io sono la Protezione Civile”. Si tratterà di un vero e proprio corso teorico-pratico per 30 giovani dai 18 ai 20 anni che seguiranno lezioni e faranno esperienze pratiche nei principali campi del soccorso.
nettuno2.jpgInsomma, una settimana di relax per molti ma anche una settimana di duro lavoro per tanti che hanno scelto una maniera diversa di godere le proprie vacanze dedicandosi al volontariato.
Maggiori informazioni sull’Operazione Nettuno e sulle attività di Nuova Acropoli sono reperibili su
www.nuovaacropoli.it.

 

 

 

Estate, campagna prevenzione incendi della Protezione Civile

antincendio2.jpgHa preso il via da pochi giorni l’attività di prevenzione e spegnimento incendi su tutta la provincia che ogni anno in questo periodo, devastano i territori della provincia di Siracusa, solo ieri ad esempio oltre venti incendi, e che impegnano il corpo provinciale dei Vigili del Fuoco ma anche le centinaia di volontari delle associazioni di Protezione Civile, che con numerosi mezzi e in collaborazione con istituzioni e autorità sorvegliano il territorio e intervengono in caso di necessità al fianco dei VVF e del Corpo Forestale.

Il Presidente della Provincia regionale di Siracusa On. Nicola Bono ha incontrato recentemente le associazioni di volontariato che partecipano al progetto per la prevenzione degli incendi estivi e ha specificato che “senza l’apporto dei volontari non sarebbe stato possibile il progetto di prevenzione degli incendi, poiché gli enti locali e le altre istituzioni competenti non hanno personale a sufficienza per far fronte a queste esigenze”.antincendio.jpg

Il compito dei volontari consiste principalmente nel monitoraggio delle zone più soggette a rischio incendi, in punti strategicamente posizionati per altezza e panoramicità, nella segnalazione al Dipartimento provinciale ed, in caso di necessità, di sostegno ai VVF di intervento diretto sulle fiamme, oltre a fornire informazioni e consigli alla cittadinanza, segnalazioni sui possibili rischi e dissuasione dall’accendere fuochi liberi in orari più pericolosi da parte di persone incaute.

bono antincendio.jpgLa campagna antincendio dei volontari è prevista fino a settembre e, come sempre, a titolo del tutto gratuito e volta esclusivamente al bene della natura, dell’ambiente e dei cittadini.



Parco archeologico: il sito di Piazza Adda

adda1.jpgL’Ente Parco Archeologico di Siracusa, istituito da pochi mesi e diretto Maria Amalia Mastelloni, amministra un’area archeologica che comprende la Neapolis, il Castello Eurialo, il Castello Maniace, gli Ipogei di Piazza Duomo, il Tempio di Apollo, il Tempio di Zeus, il Ginnasio Romano, gli Scavi di Piazza della Vittoria, le Terme Bizantine e l’Arsenale Greco, il Tempio Ionico, l’Ipogeo Politi, il Foro Siracusano e le Aree Archeologhe di via dei Mergulensi, di via XX Settembre, di via Zappalà di Scala Greca e di Targia nonché della zona archeologica, a pochi nota come tale, di Piazza Adda, precisamente l’area compresa fra via Basento e Viale Paolo Orsi.

E’ qui, in quest’area quasi completamente invasa dalla vegetazione e in stato di totale abbandono, che la direzione del parco archeologico di Siracusa e Comuni ha da poco la sua sede, ancora non definita e, forse, provvisoria. Il sito www.patrimoniosos.it (una fonte utilissima per conoscere lo stato dei monumenti e del patrimonio archeologico italiano), riprendendo un’intervista al quotidiano “La Sicilia”, riporta le dichiarazioni della signora Mastelloni sullo stato attuale di questo e altri siti siracusani: Siamo lieti di avere una sede che si trova in un luogo nevralgico ma che, tuttavia, è in condizioni di abbandono nonostante la sua posizione e il suo valore archeologico e naturalistico. In questa zona, infatti, scavi archeologici diretti dal soprintendente emerito Giuseppe Voza avevano portato alla luce reperti di grande interesse tra cui un tempietto circolare, oggi coperto dalla vegetazione incolta e dall’acqua che rende impraticabile la zona, oltre a causare problemi di carattere igienico-sanitario per la presenza di acquitrini e insetti. Parliamo di un’area in pieno centro urbano a due passi dal Teatro greco, che rappresenta una via di collegamento “naturale” con il parco di Neapolis”.adda4.jpg

Di questo sito avevamo già scritto nel blog del 21 marzo scorso ed è emblematico del contesto attuale delle zone di rilevanza storica e archeologica del comune di Siracusa e delle zone limitrofe, la cui manutenzione è pressoché totalmente affidata alla buona volontà delle associazioni di volontariato (Nuova Acropoli, ad esempio, cura la pulizia mensile del Tempio di Apollo, video all’indirizzohttp://www.youtube.com/watch?v=2P8dzJgn880, mentre Natura Sicula e SOS Siracusahanno recentemente provveduto alla pulizia dellachiesa rupestre di Santa Panagia e della via dei Sepolcri, quest’ultima visibile all’indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=V8Kq4eimxto).

Da più parti si invoca l’intervento del Comune per la manutenzione ordinaria di tutto questo patrimonio, lasciato all’incuria e allo sguardo meravigliato di migliaia di visitatori che raggiungono ogni giorno la città, considerato che, come più volte ribadito dalla stampa, il 30% degli introiti dei biglietti per le visite ai monumenti è incassato dall’amministrazione comunale (si stimano quasi 700.000 euro all’anno). Considerata la cifra non indifferente e considerato che il pur meritevole operato dell’associazionismo è per motivi logistici e organizzativi limitato, il “comune cittadino” si domanda se la nostra storia millenaria e le antiche vestigia che ancora oggi la rappresentano non debbano essere meglio tutelate.   

 

Bocelli al Teatro Greco

bocelli.jpgSono felice e orgoglioso di tenere il mio unico concerto in Italia del 2011 in uno scenario così sontuoso come il Teatro Greco di Siracusa. Con gioia destineremo il ricavato in beneficenza”.Dopo mesi di attesa, in cui la prevendita dei biglietti è andata quasi interamente esaurita, venerdì 1 luglio prossimo, il Teatro Greco di Siracusa ospiterà il concerto di Andrea Bocelli, unica tappa del suo tour europeo estivo.

Il famoso tenore, forse il più famoso cantante italiano all’estero, si esibirà insieme al soprano premio Oscar della Lirica 2010 Desireè Rancatore, all’Orchestra Sinfonica e al Coro del Teatro Massimo Bellini di Catania diretti rispettivamente dal maestro Marcello Rota e da Tiziana Carlini, nonché i bambini della sezione junior dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico, mentre la serata sarà presentata da Milly Carlucci.

L’evento è organizzato dal Comitato Fiamme di Solidarietà della Guardia di Finanza e, come noto, tutto l’incasso sarà devoluto ad associazioni di volontariato che assistono, in tutto il territorio nazionale, coloro che sono in difficoltà ed in disagio economico e sociale, in assistenza sanitaria e psicologica e di dipendenza da droghe.teatro greco.jpg

Biglietti esauriti già da tempo, in tutti gli ordini di posto, con qualche rimanenza nei settori più economici da 60 euro, e la cui prevendita ha evidenziato che il pubblico che assieperà gli spalti del teatro avrà provenienza da ogni parte del globo, dalla Cina all’Australia, dagli Stati Uniti al Brasile e da molti paesi asiatici.

La stagione estiva si chiude, quindi, dopo il successo annunciato del XLVII° ciclo di Rappresentazioni Classiche.

(Foto: www.fiammedisolidarieta.it)

 

Protezione Civile: conoscenza, coscienza e difesa

pc3.jpg“Protezione Civile: conoscenza, coscienza e difesa”, con questo titolo ha avuto luogo a Siracusa, presso l’aula magna dell’Istituto Tecnico Commerciale “Insolera”, l’importante seminario sulla gestione delle emergenze nazionali e locali e sul ruolo ed il significato moderno del volontariato. L’evento, patrocinato dall’Assessorato alla Protezione Civile, è stato coordinato dai responsabili locali della Protezione Civile provinciale e comunale, organizzato da Elisabetta Guidi, coordinatrice del Progetto Diffusione della Cultura di Protezione Civile negli Istituti Superiori e inaugurato dalle relazioni dal Direttore Ufficio Relazioni Istituzionali del Dipartimento Nazionale, Ezio Galanti e dalla Dirigente Ufficio Volontariato, Formazione e Comunicazione, Immacolata Postiglione.

Per ribadire che il volontariato è “dignità e continuità oltre la straordinarietà” (Michele Mangiafico, Presidente del Consiglio Provinciale di Siracusa) e che esso è naturalmente “nel DNA del popolo italiano e di quello siciliano” (Elisabetta Guidi), le associazioni di Protezione Civile dei comuni della provincia di Siracusa si sono riunite per fare il punto sulla situazione della prevenzione e pianificazione delle attività di loro competenza.pc2.jpg

Il Direttore Nazionale Ezio Galanti, nella sua relazione introduttiva, ha presentato un breve excursus sulla storia della gestione istituzionale e legislativa delle emergenze nella storia italiana, dall’inizio del secolo ad oggi: dai terremoti del 1919, con oltre 100.000 morti, al 1926 con l’istituzione delle prime leggi per l’attuazione dei soccorsi; dal 1970, con l’istituzione delle regioni e del coordinamento del Ministero dell’Interno, al 1980, in cui venne costituito il primo nucleo di coordinamento con il sistema del volontariato; dal 1992, anno della realizzazione del servizio di pianificazione e prevenzione, fino all’importantissima legge del 2001 che sancisce il principio di sussidiarietà e competenze fra Stato ed enti locali. “Il volontariato, ha detto Galanti, “è oggi il 60% della Protezione Civile e ne è la vera forza, una forza essenziale e ordinaria e non meramente straordinaria” e si rafforza ogni volta perché, come ci insegnano i saggi, “ogni crisi può generare opportunità”.

Successivamente, la Dott.ssa Immacolata Postiglione, dal suo ruolo di esperienza formativa, ha specificato che “il volontariato richiede atti di fiducia e di solidarietà fra le persone e che esso è sinonimo di libertà di scelta” e che “il volontario deve essere anche formatore di cittadini, per evitare che le calamità siano un altro da sé e che rimangano come qualcosa che riguarda gli altri e non noi”.

pc1.jpgIl volontariato, oggi, è animato dal vigore di 4.000 associazioni di settore e da oltre un milione di volontari ed a Siracusa continua l’opera di divulgazione nelle scuole, lo stimolo all’affiatamento delle associazioni, nonché i piani di emergenza comunale (già approvato e riaggiornato) e provinciale (in fase di approvazione), come specificato dai responsabili della Protezione Civile cittadina e provinciale.