Censimento Istat: Siracusa fra le più virtuose

grafico-andamento-popolazione-prov-sr.pngIn attesa dei primi dati Istat sul censimento 2011 (da cui si evince in anteprima che la popolazione italiana è aumentata del 4,3%) concernenti anche i dati di Siracusa e provincia, l’istituto di statistica ha diramato un’informazione che forse non tutti si aspettavano, siracusani compresi: “fra i comuni di medie e grandi dimensioni … la città in cui è stato il restituito il numero maggiore di questionari è Siracusa, 87,9%, seguita da Monza, 84,6%, Brescia e Prato, 84,1%, mentre i fanalini di coda sono Messina, 56,3%, Roma, 59,4%, Reggio Calabria, 59,6%, Latina, 59,7%”.

Inoltre i dati relativi agli ultimi 10 anni confermano che la popolazione residente a Siracusa è aumentata costantemente dal 2001 al 2011 (da 394.000 a 404.000 abitati), mentre sono diminuite nascite e decessi dal 2009 al 2010, mentre aumentano anche i cittadini stranieri residenti nella provincia, passati dai 4.000 del 2004 agli 11.102 del 2011 ovvero il 2,7% della popolazione (provenienti per lo più da Romania, Polonia e Marocco).

Dati statistici: www.tuttitalia.it

 

La puntata di “Sereno Variabile” a Siracusa

mercato_sereno_variabile-642x488.jpg“Siracusa terra del mito”. L’Orecchio di Dionisio, l’Ara di Ierone, il Teatro Greco, la millenaria storia del Duomo, ma anche la fedele ricostruzione di una caravella della storica spedizione di Cristoforo Colombo ad opera di un nostro concittadino (lo skipper Salvatore Giarratana): questo ed altro nei 37 minuti del programma “Sereno Variabile”, andato in onda su Rai2 sabato 12 maggio, interamente dedicati alla città di Siracusa.    

sereno variabile.jpgAccompagnato anche dalla direttrice del Parco Archeologico, Dott.ssa Mastelloni (che tanto si è prodigata in questi mesi per valorizzare e rendere fruibili al pubblico questi monumenti), il conduttore Osvaldo Bevilacqua ha percorso in lungo e in largo la città di Aretusa, Ortigia e poi ancora la riserva naturale del  Ciane (il suo mito e la sua importanza ambientalistica) e delle saline di Priolo, gli incontri con i nostri cantanti popolari, la tradizione religiosa del culto di Santa Lucia, la sua festa propiziatoria di maggio, il Tempio di Apollo, il Castello Maniace di Federico II, ma anche la parte più “prosaica” della vita siracusana con la visita al mercato storico di Ortigia (la caponata siracusana e il ciliegino essiccato o “pumaroro sicco”).

Clicca qui per  il video su yuotube.

“Notte bianca” della cultura

apollo.jpgPer la “notte bianca dei musei” di sabato 19 maggio, storia, musica, arte e cultura in generale nella città di Siracusa: ingresso gratuito, dalle 20 alle 24 presso il museo “Paolo Orsi”, per la mostra (fino al 30 settembre) dal titolo “Dyonisos, mito immagine teatro”, musica e spettacoli per bambini; al tempio di Apollo, l’Associazione Culturale Nuova Acropoli, in collaborazione con il Parco Archeologico di Siracusa, invita all’evento “Notte Bianca al Tempio di Apollo”, aperto al pubblico per la mostra ad indizi “Cogito, Ergo Sum… o meglio ho pensato… e quindi CHI SONO?” , mostra ad indizi sulla vita, gli scritti, gli insegnamenti dei più grandi pensatori della Scuola di Filosofia, a partire dalle ore 20 si terrà una visita guidata e al termine la rappresentazione teatrale “Io Esco, e Tu?” a cura della Scuola di Teatro di Nuova Acropoli, a cui seguirà un dibattito filosofico. Lo stesso programma (visita guidata, rappresentazione teatrale e dibattito filosofico) si ripeterà alle ore 21.30, 23 e 00.30 con ingresso gratuito.

Altri eventi:

Sabato 18 e domenica 19 maggio, presso auditorium del museo regionale “P. Orsi”, convegno sul tema “Siracusa Greca”, il culto di Artemide e Atena nella città aretusea, materiali ellenistici e fenici di recente scoperta;

tutti i giorni fino al 10 giugno, alle ore 17, presso la Chiesa di S. Nicolò dei Cordari, quinta edizione di “Conversazioni sul teatro classico”, ingresso libero;

domenica 20 maggio, presso l’Istituto Musicale “G. Privitera” di Viale Regina Margherita 19, alle ore 19, “Duo Musti”, concerto per pianoforte a 4 mani, ingresso euro 7.

 

Celebrazione di Santa Lucia delle Quaglie

Locandine%20S_%20Lucia%20di%20Maggio%202012.jpgIn occasione delle celebrazioni popolari e religiose in onore di “Santa Lucia delle Quaglie”, domenica 6 maggio, presso Sbarcadero S. Lucia, “Rievocazione storica dell’evento miracoloso di Santa Lucia durante la carestia del 1646”, sfilata corteo storico di figuranti, marinai e barche, sbandieratori per le vie di Ortigia e cerimonia della deposizione rievocativa dei sacchi di grano  a cura dell’associazione “Il Gozzo di Marika”.

Altri eventi:

pinks.jpgvenerdì 4 maggio, ore 21.30, presso “Karisma”, al ronco a Forte Campana 2, via Savoia, concerto della tribute band “Pink’s One”, musiche e canzoni degli indimenticabili e intramontabili Pink Floyd: “i brani più significativi ed emozionanti dell’ampio repertorio pink floydiano, spaziando dai capolavori The Dark Side Of The Moon, The Wall, Wish You Were Here, ai brani piu’ recenti degli ultimi album”;

sabato 5 maggio, ore 18, presso Museo del Cinema di via Alagona 45, proiezione del film di Istvan Szabo “A torto o a ragione”, organizzazione dell’Associazione Culturale  Italo-Tedesca, uno scontro di culture all’ombra del nazismo, ingresso euro 4;

fino a domenica 6 maggio, dalle 18 alle 20, presso la Galleria d’arte contemporanea “Spazio 30” di via Roma 30, progetto “Condivisione”, collettiva di pittori e scultori;

fino al 20 maggio, presso galleria Not’Art di Piazza S. Giuseppe 31, ore 18.30, esposizione delle opere di Alfredo Romano.

 

Il Museo del Papiro di Siracusa

papiri.jpgSiracusa è uno degli ultimi baluardi della presenza in Italia del “Cyperus papyrus”, volgarmente noto come papiro e nella nostra città esiste già da alcuni decenni un istituzione unica nel suo genere che ne studia e ne diffonde nel mondo la cultura:  il Museo del Papiro di Siracusa (www.museodelpapiro.it), con sede e spazi espositivi in viale Teocrito 66, è solo una della varie sezioni e dei campi di azione dell’Istituto Internazionale del Papiro, fondato nel 1987, e “si occupa dello studio, della conservazione e della divulgazione delle testimonianze della cultura del papiro”, della salvaguardia dei siti in cui si sviluppa a Siracusa la crescita del papiro ovvero il fiume Ciane e la fonte Aretusa.

museo egizio.jpgL’istituto collabora attivamente da anni con il Museo Egizio del Cairo e con la Biblioteca Alexandrina per ciò che concerne lo studio, il restauro e la conservazione dei papiri antichi, la formazione tecnica e culturale degli operatori del settore, la divulgazione di questa importantissima forma d’arte e di comunicazione attraverso convegni, seminari, mostre e progetti multiculturali e internazionali. L’arte della fabbricazione del papiro nasce a Siracusa nel 1781, come storicamente accertato, e le tecniche di questo particolarissimo supporto per la scrittura prevedono la sovrapposizione delle strisce bagnate della pianta, sovrapposte a più strati ortogonali e poi compresse a formare un unico foglio compatto.  

museo papiro.jpgIl museo espone papiri antichi (dal XV secolo a.C. all’VIII d.C.) egiziani, greci e copti, papiri prodotti dalla scuola siracusana del secolo scorso, ma anche le piante provenienti direttamente dall’africa a da Israele, manufatti  di varia natura, di origine africana: imbarcazioni, attrezzi per la scrittura, documentazioni sulla storia e sull’arte del papiro.

(immagini: www.museodelpapiro.it)

 

XLVIII ciclo di rappresentazioni classiche, Siracusa 2012

teatro.jpg“Prometeo” di Eschilo, “Baccanti” di Euripide, “Uccelli” di Aristofane. Il XLVIII ciclo di rappresentazioni classiche a Siracusa, dall’11 maggio al 30 giugno, vedrà alternarsi sulle scene, negli spettacoli quotidiani, attori, registi, scenografi, musicisti e tutte le maestranze tecniche di vari livelli del teatro italiano e internazionale che dal 1914 fanno della città di Aretusa il più grande e prestigioso palcoscenico all’aperto del teatro classico.

Prometeo sarà Massimo Popolizio, Dioniso (Baccanti) sarà Giorgio Albertazzi, la commedia “Uccelli” (in scena tutti i lunedì, mentre le tragedie si alterneranno) sarà diretta da Roberta Torre.

Il bilancio dell’INDA si è chiuso nel 2010 con un successo strepitoso e senza precedenti: 3 milioni di euro di incasso, oltre 150.000 spettatori  (7% in più rispetto al 2009). Tutte le info per biglietti e calendario completo su www.indafondazione.org.   

“Librarte al Museo”

Logo Giornata Mondiale del libro e del diritto d'autore.jpg“Leggere fa crescere”. Oggi si celebra la “Giornata mondiale del Libro”, istituita dal 1996 e sotto il patrocinio dell’UNESCO,  ed in un Paese dove si legge sempre meno è indispensabile una manifestazione internazionale che propaganda e pubblicizza la lettura e l’amore per i libri.

A Siracusa, nonostante si sia appena conclusa “la settimana della cultura”, è in corso da alcuni giorni un evento di grande valore che riguarda proprio il mondo dei libri in generale e della valorizzazione del nostro patrimonio bibliotecario: dal 14 aprile al 23 maggio 2012 in molti musei, biblioteche e chiese della città sono e saranno esposti antichi testi storici, religiosi  e d’arte.  

“Librarte al Museo” è in programma alla Galleria Regionale di palazzo Bellomo, al Museo Archeologico Regionale “Paolo Orsi”, alla Galleria Civica d’Arte Contemporanea, nelle chiese di S. Lucia alla Badia e di S. Filippo alla Giudecca, con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e della Regione Sicilia e l’adesione dell’Associazione Siciliana Editori. Saranno esposti libri d’arte medievale e moderna, archeologia e storia antica, cataloghi, testi su grandi personaggi (Caravaggio) nonché volumi religiosi.

“Notte della Cultura” a Siracusa

siracusa-lungomare-alfeo-notte.jpgLo sterminato programma della “XIV Settimana della Cultura”, si conclude a Siracusa con l’intensissimo weekend di appuntamenti dal 20 al 22 aprile ed in particolare “La Notte della Cultura” di sabato propone incontri di presentazione di libri, spettacoli e letture teatrali, performance e concerti musicali, aperitivi filosofici e letterari, mostre e visite guidate.

 

Di seguito, gli spettacoli e gli eventi più importanti:

mostra.jpgDa venerdì 20 aprile (inaugurazione ore 18.30) e fino all’8 maggio (orari 9-13/16-20) presso Palazzo del Governo di via Roma 31, collettiva d’arte contemporanea “Il TesORO dell’Artista”;

venerdì 20 aprile: ore 17, presso l’Istituto di Scienze Criminali di via della Giudecca, presentazione del libro di Renata Russo Drago “Tra violenza e onore – Le donne nei processi penali del periodo borbonico”; ore 19, presso Biblios Café di via del Consiglio Reginale 11, presentazione del libro “Dove eravate tutti” in collaborazione con Verba Volant edizioni e Cucina Al Gutkoswki; buzz.jpgore 22.30, presso pub Buzz di via Perasso, per il ciclo Rocketta Light, concerto di Paolo Mei, “reduce dalla precedente esperienza con la band Matildamay, il giornalista e musicista presenta il suo nuovo progetto “Paolo Mei & il Circo d’Ombre”, pubblicando un EP omonimo di 4 canzoni”;

sabato 21 aprile: dalle 9 alle 13, presso il Parco archeologico Thapsos, “Il nostro passato, il nostro futuro”, incontro con le associazioni delle aree dei Comuni del Parco archeologico; ansia panico.jpgore 10, presso Villa Reimann, conferenza/incontro “Niente paura…è panico: riconoscere il disturbo ansia-panico”, a cura di Dario Tota, interventi di Roberto Visentin e Mariella Muti; ore 16.45, Teatro dei pupi di Via della Giudecca 17, presentazione del libro “La sposa vermiglia” della scrittrice melillese Tea Ranno, a seguire performance di pupi; ore 18 al Caffè Minerva di via Minerva 15, presentazione della rivista “I Siracusani”; ore 19.30 presso Spazio HUB di Via Mirabella 29, performance del workshop di Danza Butoh; ore 19.30 presso il cortile del museo Arkimedeion, Palazzo Pupillo, piazza Archimede 11, “aperitivo con Mozart”; ore 21 presso Chiesa di S. Lucia alla Badia, Piazza Duomo, lectio magistralis di Giuseppe Fornaris “Il seppellimento della luce”; ore 20.30, sagrato S. Filippo alla Giudecca, “Consolo e Vittorini a singolar tenzone” di Alfredo Mauceri, a seguire concerto Agimus; ore 22 presso Arkimedeion, Palazzo Pupillo Piazza Archimede 11, concerto dei Cantunovu, anteprima “U portu do munnu”;

domenica 22 aprile: ore 18, presso Galleria Montevergini, per la rassegna “Chiamata alle arti”, live di musica elettronica “Partiture Fisiche” di L. Di Stefano e A. Fazzino;  ore 18.30, Teatro dei pupi, Via della Giudecca 17, spettacoli tradizionali dell’Opera dei pupi, ingresso a pagamento (per informazioni tel. 0931.465540); ore 18.30 presso Kent cafè di via delle maestranze 19, performance di ballo-jazz a cura della scuola di ballo di Tatiana Bonnici.

 

  

 

Il Museo del Mare di Siracusa

porto.jpg“Con il sole mi curo, con il mare mi preservo”: le parole dell’illustre siracusano Enzo Maiorca ben possono descrivere l’importanza del mare per la città di Siracusa, il mare come fonte di benessere e stile di vita, simbolo della cultura della natura e dell’ambiente.

Il mare a Siracusa è anche, però, da sempre attrazione turistica, simbolo del retaggio storico millenario nonché fonte di sostentamento e di commercio per la popolazione. Per spiegare e valorizzare i molteplici aspetti dell’importanza del mare aretuseo è sorto dal 2010 in città, il  Museo del Mare ( in via Zummo, nella ex chiesa dell’Ara Coeli) a cura del consorzio di associazioni Syrakosia (diapason studio, Italia Nostra onlus, Società Siracusana di Storia Patria, Associazione Siciliana Collezionisti, Centro Studi Turiddu Bella, Club delle Donne, Associazione Alliance Francaise, Associazione Culturale Alimede, il Gozzo di Marika,  Associazione Promozionale Sud Orientale Sicula).

pic014m.jpgLa nuova gestione del museo, presentata venerdì 13 aprile alla stampa (www.syrakosia.it), prevede un excursus completo di tutto il compendio marinaresco con l’esposizione degli attrezzi storici dei pescatori, i metodi di pesca, la tradizione millenaria dei calafatari, le manifestazioni sportive velistiche nel corso dei secoli, ma anche lo spazio per conferenze ed esposizioni, per la presentazioni di libri e di fotografie, di modelli storici e della storia della cantieristica navale e dei costruttori siracusani.

 

 

 

Eventi della XIV “Settimana della Cultura” a Siracusa

settimana-della-cultura-2012-milano.jpgMusei, monumenti, spettacoli ed eventi culturali per sette giorni in tutta Italia e ad ingresso gratuito: la XIV Settimana della Cultura dal 14 al 21 aprile 2012 anche a Siracusa a cura  della Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Siracusa, della Galleria Interdisciplinare Regionale di Palazzo Bellomo di Siracusa, il Museo Archeologico Regionale ” Paolo Orsi”, il Parco Archeologico di Siracusa nonché delle strutture archeologiche dei comuni limitrofi. Gli eventi più importanti della manifestazione nei prossimi giorni: dal 14 al 22 aprile, “Luoghi di santa Lucia. Percorsi d’arte”, alla Galleria regionale di Palazzo Bellomo, esposizione di opere d’arte in cui viene raffigurata la Santa martire siracusana; dal 16 al 23 aprile, alla Biblioteca Comunale di Siracusa, via SS. Coronati 46, Fotografare “Immagini Urbane”, mostra fotografica a cura di Alessandra Saccà, orari 9-13 martedì e giovedì 15-17; martedì 17 aprile, presso la Biblioteca “Maria Motta”, Movimento Apostolico Ciechi, via Grottasanta 19, mostra sulla storia della nascita del libro Braille, orari 9.30-13 e 15-19; martedì 17 aprile, alla Biblioteca Comunale, maratona di lettura “Le pietre di Pantalica” di Vincenzo Consolo.

Altri eventi del weekend:

venerdì 13 aprile alle ore 18.30 presso l’auditorium del Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi di Siracusa, il Rotary Club Siracusa Ortigia organizza l’ incontro dal titolo ”La ricerca per dare senso ai ruderi. Paesaggio e patrimonio a Megara Hyblaea”, relatore il Professor Michel Gras, storico e archeologo;

boxe_mondiali_milano_vincenzo_picardi.jpgvenerdì 13 aprile, presso il Palazzetto dello Sport “Concetto Lo Bello”, ore 20.30, reunion internazionale di boxe con incontri di varie categorie e al termine incontro internazionale fra il siracusano Vincenzo Rossitto e il georgiano Levan Jomardashvili valevole per il titolo intercontinentale W.B.C. (titolo vacante), categoria pesi massimi leggeri, con diretta nazionale sul canale Sportitalia;

sabato 14 aprile, alle ore 17.30, presso il Museo del Cinema di via Alagona 45, proiezione del capolavoro di Luchino Visconti, “La caduta degli Dei”, ingresso euro 4;

domenica 15 aprile, presso Galleria Montevergini, per il ciclo “Chiamata alle arti”, dalle ore 13 maratona di spettacoli di danza e musicali “Inno alla Danza”, con un workshop di danza contemporanea a cura di Emma Scialfa, performance di 5 generi di danza a cura di Antonella Crucitti, performance di danza orientale di Gianna Parisi, spettacolo finale alle ore 19 “Occhi di Pietra” di A.Fazzino, V. De Propris, R. Schiavo e J. Schittino.