Il nuovo (forse) Siracusa Calcio

siracusa calcio.jpg“La squadra dei siracusani … la squadra che cresce dalle tue mani”: il nuovo progetto per rilanciare il calcio a  Siracusa parte dai tifosi. Dopo la delusione della gestione Salvoldi, la serie B sfumata, i progetti (fra cui il nuovo stadio) falliti, le polemiche sulle responsabilità, il tentativo illusorio in extremis dell’iscrizione in serie D, i sostenitori aretusei, anche grazie al tam-tam sui social network, si sono riuniti (pare) in associazione e propongono la costituzione in azionariato compartecipato sul modello del calcio estero (con tanto di conto bancario su cui poter aderire con una propria quota). Per partire (sembra) dal campionato di Promozione…chi vivrà…vedrà…

 

In memoria di Paolo Caldarella

est_12-169web.jpgCampione olimpico a Barcellona 1992, campione d’Europa a Sheffield 1993, vicecampione del mondo, vincitore di una coppa del mondo e di due tornei dei Giochi del Mediterraneo: Paolo Caldarella, con la nazionale italiana di pallanuoto dal 1985 al 1993, ha vinto tutto quello che c’era da vincere. Nato a Milano ma cresciuto da siracusano e nello sport siracusano, con l’Ortigia Siracusa fino al 1993, quando un incidente in moto causa la sua perdita gravissima per tutta la città e non solo.

Oggi, a distanza di quasi vent’anni da quella tragedia, Siracusa e tutti i siracusani intitolano una via (ex via Zopiro, antistante la Cittadella dello Sport e la piscina a lui intitolata) alla sua memoria. Grazie al Sindaco Roberto Visentin, ai membri del direttivo del Coni siracusano, ai giornalisti e al Circolo Canottieri Ortigia e a tutti coloro che mai hanno smesso di ricordarlo.

 

Giuseppe Gibilisco, campione siracusano

gibilisco.jpg“Un giorno un bambino si è avvicinato e mi ha detto: ‘da grande voglio diventare un campione come te’.”  Campione del mondo ai campionati iridati di Parigi 2003, medaglia di bronzo all’olimpiade di Atene 2004, Giuseppe Gibilisco trentatreenne atleta siracusano, campione del salto con l’asta, si confessa e si racconta nell’ultima intervista rilasciata a “la Repubblica” edizione siciliana di ieri (domenica 26 agosto).

Gli inizi a 13 anni nella città aretusea, la passione per questo particolarissimo sport nato con i Giochi della Gioventù, l’incontro con colui che lo farà emergere a livello internazionale, l’allenatore Silvio Lentini, il trasferimento al centro federale di Formia, i risultati ottenuti sotto la guida dell’allenatore del mito Sergej Bubka, l’incoronazione mondiale, la fatica nel confermarsi ai giochi olimpici, le traversie disciplinari sfociate nella squalifica del 2007 (che fa tutt’ora discutere)e successiva assoluzione, il coraggio di non arrendersi nonostante tutto.

Oggi, Giuseppe Gibilisco, 47° del ranking mondiale della IAAF (federazione internazionale di atletica), primatista italiano di salto con l’asta con 5,90 mt. (a Parigi 2003) può ribadire che sceglierebbe ancora l’atletica nonostante tutto perché “lo sport è portatore di libertà e aiuta  a mettersi in gioco. E’ quello che dovrebbero fare anche i siciliani senza sentirsi troppo

Eventi a Siracusa ultimo weekend d’agosto

piazza duomo.jpgSabato 25 agosto: all’arena Maniace, concerto dei B.S.W., band siracusana che proporrà un repertorio vario dal pop al rock, dagli anni 60 agli anni 90; al centro sportivo di via Lazio, VII edizione del memorial Danilo Urbano, organizzato dalle associazioni “Demarete” e  “Le Formiche”; alla Galleria Civica d’Arte Contemporanea Montevergini, “Il Simbolismo nella Pittura Neorupestre”, mostra di Andrea Benetti, fino al 16 settembre; presso il Teatro dei Pupi di via della Giudecca 17, “Rinaldo e la Grotta del Drago”, spettacolo teatrale tradizionale di pupi siciliani; al piazzale IV Novembre “Regata dei quartieri storici di Siracusa” e “Sagra del pesce”;

Domenica 26 agosto: “La Vendetta di Rinaldo”, spettacolo teatrale tradizionale di pupi siciliani; al Museo Archeologico Regionale “Paolo Orsi”, mostra “Dionysos, mito, immagine, teatro”, fino al 30 settembre.  

“Centoeventi 2012” a Siracusa e provincia

home.jpg“Centoeventi 2012” (il sito web è centoeventisiracusa.it) è un ciclo di spettacoli estivi che coinvolge tutti i comuni della provincia di Siracusa e comprende manifestazioni di sport, musica, cinema, teatro, danza, manifestazioni storiche e tradizioni. La sequenza di eventi nel mese di luglio ed entra nel vivo in questo mese e per il weekend successivo a Ferragosto propone:

 

          Sabato 18 agosto, ad Agnone Bagni  “E…state in spiaggia 2012”, a Buscemi “In attesa di giudizio, le cattive compagnie”, a Ferla “Serenata a Maria, mini Musical”, a Lentini “Il teatro nel teatro”, a Noto “XII camminata di San Corrado”, a Marzamemi “Sagra ra tunnina”, a Portopalo “Trio Paris”, a Siracusa “Elisa Nocita Quartet”, a Solarino “I Picciotti di Vasco”, a Sortino “Santo Canonico”;

          Domenica 19 agosto, a Buccheri “Fuori rotta”, a Francofonte “Beans”, a Cassaro “Le Danze di Syraca”, a Noto “Festival della Danza Classica”, a Palazzolo “IV Festival Magie Barocche”.

Il Siracusa Calcio fuori dal campionato di Lega Pro

pallone_001_300.jpg“A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca quasi sempre”: questa frase del più famoso (o famigerato) politico d’Italia ben si confà alla situazione paradossale e sconcertante che il Siracusa Calcio vive ormai da anni. Disorganizzazione? Pressapochismo? Arroganza? Incompetenza? Da giorni tutta la città si chiede come sia stato possibile che un’altra stagione non esattamente malvagia (anzi, visto che è stata sfiorata la promozione in serie B) venga buttata nel ces(tino) e non si riesca, così come pochissimi anni fa, a non poter provvedere all’iscrizione federale per il campionato venturo (a quanto sembra circa 600.000 euro).

Così il Siracusa Calcio forse ripartirà dal dilettantismo (forse) mentre al cittadino comune non resta che leggere e ascoltare sui media le valutazioni e i commenti più disparati: accuse ai politici (per il disinteresse), agli imprenditori (per l’indifferenza), ai dirigenti (per la scarsa programmazione) e via discorrendo. Il tifoso siracusano non resta che la rabbia e la delusione e la ricerca del colpevole.

 

Musica, Cultura e…finale Euro 2012

camurria.jpg 

– venerdì 29 Giugno: PAOLO MEI in dj set

– sabato 30 Giugno: FormulaCamurria

FormulaCamurria è divertimento puro, bello, pulito!

disco anni ’70 ’80, rock ‘n roll
breakbeat, swing, patchanka, reggae e ska
tutto nella nostra splendida cornice!

dj Peppe Azzaro e Antonio Pulvirenti

– domenica 1 Luglio: dopoMare dalle 19.00 con la FINALE!!!

con le ciabattine ancora sporche di sabbia ed il costume umidiccio

l’aperitivo e la FINALE ITALIA SPAGNA
in famiglia è solo al Camurria!

e dopo il big match in console dj Andrea Pecora

– venerdì 29 Giugno: PAOLO MEI in dj set

– sabato 30 Giugno: FormulaCamurria

FormulaCamurria è divertimento puro, bello, pulito!

disco anni ’70 ’80, rock ‘n roll
breakbeat, swing, patchanka, reggae e ska
tutto nella nostra splendida cornice!

dj Peppe Azzaro e Antonio Pulvirenti

– domenica 1 Luglio: dopoMare dalle 19.00 con la FINALE!!!

con le ciabattine ancora sporche di sabbia ed il costume umidiccio

l’aperitivo e la FINALE ITALIA SPAGNA
in famiglia è solo al Camurria!

e dopo il big match in console dj Andrea PecoraAl “Camurria”, circolo Arci “We Love Siracusa” (strada S. Teresa Longarini 35, direzione Cassibile), open space per le arti e la cultura, propone per il weekend un programma di musica : sabato 30 giugno, ore 23, Formula Camurria, dj set anni ’70-’80, disco anni ’70 ’80, rock ‘n roll
breakbeat, swing, patchanka, reggae e ska
swing, reggae, ska ed altro ancora; domenica 1 luglio, dalle 19 aperitivo con finale Euro 2012 Italia-Spagna e a seguire ancora dj set e musica dal vivo.

– sabato 30 Giugno: FormulaCamurria

FormulaCamurria è divertimento puro, bello, pulito!

disco anni ’70 ’80, rock ‘n roll
breakbeat, swing, patchanka, reggae e ska
tutto nella nostra splendida cornice!

dj Peppe Azzaro e Antonio Pulvirenti

– domenica 1 Luglio: dopoMare dalle 19.00 con la FINALE!!!

con le ciabattine ancora sporche di sabbia ed il costume umidiccio

l’aperitivo e la FINALE ITALIA SPAGNA
in famiglia è solo al Camurria!

e dopo il big match in console dj Andrea Pecoravenerdì 29 Giugno: PAOLO MEI in dj set

– sabato 30 Giugno: FormulaCamurria

FormulaCamurria è divertimento puro, bello, pulito!

disco anni ’70 ’80, rock ‘n roll
breakbeat, swing, patchanka, reggae e ska
tutto nella nostra splendida cornice!

dj Peppe Azzaro e Antonio Pulvirenti

– domenica 1 Luglio: dopoMare dalle 19.00 con la FINALE!!!

con le ciabattine ancora sporche di sabbia ed il costume umidiccio

l’aperitivo e la FINALE ITALIA SPAGNA
in famiglia è solo al Camurria!

e dopo il big match in console dj Andrea PecoraAltri eventi:

  • fino al 15 luglio 2012, presso la Galleria Montevergini di via Santa Lucia alla Badia, mostra personale di pittura di Jean Calogero, opere scelte, ingresso libero;
  • sabato 30 giurno, ore 12, presso Museo Regionale P. Orsi, “Premio Archimede 2012”, organizzazione Rotary International Distretto Sicilia.

 

Da Ortigia il via al “Maremonti” edizione 2012

rally_manifesto.jpgCon partenza-esibizione dal Ponte Umbertino di Ortigia alle ore 21.30 (concentrazione e verifiche pre gara alle ore 20) di sabato 2 giugno andrà in scena a Siracusa e Provincia l’ottava edizione del Rally Sirakusay “Maremonti”, valido anche come terzo “Trofeo Citta di Noto” e per il campionato siciliano di Rally, con un percorso che prevede la partenza vera e propria da Belvedere alle ore 8 di domenica 3 giugno, le prove speciali presso le località Case Cugni, Monte Renna e Castelluccio (per un totale di 75,30 km. e con arrivo a Rosolini (per un totale di 363,66 km.) prevedibilmente alle ore 19. Organizzazione “A.S.D. Imbrò Sport Racing” (www.imbrosportaracing.com).  

 

 

 

Siracusa Calcio, addio alla “B”, Lanciano in finale col Trapani

siracusa2.jpgCome alcuni avevano previsto, alla fine i 5 punti di penalizzazione hanno pesato notevolmente e hanno determinato il risultato più infausto:  il Siracusa perde definitivamente il pass per la finale dei play-off di promozione alla serie B e dopo l’estate dovrà ripartire di nuovo alla ricerca della meta tanto agognata. Oltre 5.000 tifosi agguerritissimi e instancabili non sono riusciti a spingere la squadra al di là del pareggio, che in virtù della sconfitta subita una settimana fa a Lanciano per una rete a zero, qualifica la squadra della piccola cittadina abruzzese (solo 36.000 abitanti) alla finale per la promozione che disputerà contro il Trapani che, pareggiando in entrambi i confronti diretti per 1-1 con la Cremonese, accede alla finale in virtù del miglior piazzamento nella regular season.

Al 16° del primo tempo Sarno per il Lanciano, pareggia quasi subito Fernandez, raddoppia Fofana su rigore al 58° e poi la doccia gelata del nuovo pareggio di Mammarella (nomen omen!). Ai tifosi siracusani resta, quindi, la magra consolazione di tifare per i conterranei rivali di Trapani…  

(Foto: siracusanews.it)

 

Siracusa Calcio, bilancio della regular season

FotoGagliardetto.jpg18 vittorie, 9 pareggi e 7 sconfitte, 46 gol fatti e 30 subiti: è il bilancio stagionale della regular season del Siracusa Calcio, che conclude il campionato al terzo posto, a 58 punti, alle spalle di Spezia (62) e Trapani (60) e precedendo Virtus Lanciano e Cremonese. Il rammarico resta per gli evitabilissimi 5 punti di penalizzazione che avrebbero consentito di raggiungere quota 63 e quindi, praticamente, la promozione diretta all’agognata serie B.

Adesso non resta che attendere i play-off: gare di andata, domenica 20 maggio, ore 15 allo stadio “Biondi” di Lanciano (con diretta Rai Sport) Virtus Lanciano-Siracusa e alle ore 16 allo stadio “Zini” di Cremona, Cremonese-Trapani.