La puntata di “Sereno Variabile” a Siracusa

mercato_sereno_variabile-642x488.jpg“Siracusa terra del mito”. L’Orecchio di Dionisio, l’Ara di Ierone, il Teatro Greco, la millenaria storia del Duomo, ma anche la fedele ricostruzione di una caravella della storica spedizione di Cristoforo Colombo ad opera di un nostro concittadino (lo skipper Salvatore Giarratana): questo ed altro nei 37 minuti del programma “Sereno Variabile”, andato in onda su Rai2 sabato 12 maggio, interamente dedicati alla città di Siracusa.    

sereno variabile.jpgAccompagnato anche dalla direttrice del Parco Archeologico, Dott.ssa Mastelloni (che tanto si è prodigata in questi mesi per valorizzare e rendere fruibili al pubblico questi monumenti), il conduttore Osvaldo Bevilacqua ha percorso in lungo e in largo la città di Aretusa, Ortigia e poi ancora la riserva naturale del  Ciane (il suo mito e la sua importanza ambientalistica) e delle saline di Priolo, gli incontri con i nostri cantanti popolari, la tradizione religiosa del culto di Santa Lucia, la sua festa propiziatoria di maggio, il Tempio di Apollo, il Castello Maniace di Federico II, ma anche la parte più “prosaica” della vita siracusana con la visita al mercato storico di Ortigia (la caponata siracusana e il ciliegino essiccato o “pumaroro sicco”).

Clicca qui per  il video su yuotube.

I set dei nuovi espisodi del “Commissario Montalbano”

set montalbano.jpgMarina di Ragusa, Ragusa  Ibla, Vittoria, Scicli, Sampieri, Punta Secca, Scoglitti e Punta Braccetto sono le location siciliane in cui si sta girando attualmente e ancora per diversi giorni la nuova serie del “Commissario Montalbano”.

Per la regia di Alberto Sironi, con protagonista, ovviamente, sempre il carismatico Luca Zingaretti e con gli attori principali Cesare Bocci, Barbara Bobulova, Angelo Russo e Peppe Mazzotta, i  luca.jpgquattro nuovi episodi andranno in onda presumibilmente l’anno prossimo. Nel cast ancora una volta gli attori siracusani Gianluca e Roberto Latina.

(Foto dal set: Gianluca Latina)  

Celebrazione di Santa Lucia delle Quaglie

Locandine%20S_%20Lucia%20di%20Maggio%202012.jpgIn occasione delle celebrazioni popolari e religiose in onore di “Santa Lucia delle Quaglie”, domenica 6 maggio, presso Sbarcadero S. Lucia, “Rievocazione storica dell’evento miracoloso di Santa Lucia durante la carestia del 1646”, sfilata corteo storico di figuranti, marinai e barche, sbandieratori per le vie di Ortigia e cerimonia della deposizione rievocativa dei sacchi di grano  a cura dell’associazione “Il Gozzo di Marika”.

Altri eventi:

pinks.jpgvenerdì 4 maggio, ore 21.30, presso “Karisma”, al ronco a Forte Campana 2, via Savoia, concerto della tribute band “Pink’s One”, musiche e canzoni degli indimenticabili e intramontabili Pink Floyd: “i brani più significativi ed emozionanti dell’ampio repertorio pink floydiano, spaziando dai capolavori The Dark Side Of The Moon, The Wall, Wish You Were Here, ai brani piu’ recenti degli ultimi album”;

sabato 5 maggio, ore 18, presso Museo del Cinema di via Alagona 45, proiezione del film di Istvan Szabo “A torto o a ragione”, organizzazione dell’Associazione Culturale  Italo-Tedesca, uno scontro di culture all’ombra del nazismo, ingresso euro 4;

fino a domenica 6 maggio, dalle 18 alle 20, presso la Galleria d’arte contemporanea “Spazio 30” di via Roma 30, progetto “Condivisione”, collettiva di pittori e scultori;

fino al 20 maggio, presso galleria Not’Art di Piazza S. Giuseppe 31, ore 18.30, esposizione delle opere di Alfredo Romano.

 

Eventi della XIV “Settimana della Cultura” a Siracusa

settimana-della-cultura-2012-milano.jpgMusei, monumenti, spettacoli ed eventi culturali per sette giorni in tutta Italia e ad ingresso gratuito: la XIV Settimana della Cultura dal 14 al 21 aprile 2012 anche a Siracusa a cura  della Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Siracusa, della Galleria Interdisciplinare Regionale di Palazzo Bellomo di Siracusa, il Museo Archeologico Regionale ” Paolo Orsi”, il Parco Archeologico di Siracusa nonché delle strutture archeologiche dei comuni limitrofi. Gli eventi più importanti della manifestazione nei prossimi giorni: dal 14 al 22 aprile, “Luoghi di santa Lucia. Percorsi d’arte”, alla Galleria regionale di Palazzo Bellomo, esposizione di opere d’arte in cui viene raffigurata la Santa martire siracusana; dal 16 al 23 aprile, alla Biblioteca Comunale di Siracusa, via SS. Coronati 46, Fotografare “Immagini Urbane”, mostra fotografica a cura di Alessandra Saccà, orari 9-13 martedì e giovedì 15-17; martedì 17 aprile, presso la Biblioteca “Maria Motta”, Movimento Apostolico Ciechi, via Grottasanta 19, mostra sulla storia della nascita del libro Braille, orari 9.30-13 e 15-19; martedì 17 aprile, alla Biblioteca Comunale, maratona di lettura “Le pietre di Pantalica” di Vincenzo Consolo.

Altri eventi del weekend:

venerdì 13 aprile alle ore 18.30 presso l’auditorium del Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi di Siracusa, il Rotary Club Siracusa Ortigia organizza l’ incontro dal titolo ”La ricerca per dare senso ai ruderi. Paesaggio e patrimonio a Megara Hyblaea”, relatore il Professor Michel Gras, storico e archeologo;

boxe_mondiali_milano_vincenzo_picardi.jpgvenerdì 13 aprile, presso il Palazzetto dello Sport “Concetto Lo Bello”, ore 20.30, reunion internazionale di boxe con incontri di varie categorie e al termine incontro internazionale fra il siracusano Vincenzo Rossitto e il georgiano Levan Jomardashvili valevole per il titolo intercontinentale W.B.C. (titolo vacante), categoria pesi massimi leggeri, con diretta nazionale sul canale Sportitalia;

sabato 14 aprile, alle ore 17.30, presso il Museo del Cinema di via Alagona 45, proiezione del capolavoro di Luchino Visconti, “La caduta degli Dei”, ingresso euro 4;

domenica 15 aprile, presso Galleria Montevergini, per il ciclo “Chiamata alle arti”, dalle ore 13 maratona di spettacoli di danza e musicali “Inno alla Danza”, con un workshop di danza contemporanea a cura di Emma Scialfa, performance di 5 generi di danza a cura di Antonella Crucitti, performance di danza orientale di Gianna Parisi, spettacolo finale alle ore 19 “Occhi di Pietra” di A.Fazzino, V. De Propris, R. Schiavo e J. Schittino.

 

La primavera del Parco Letterario “Elio Vittorini”

primavera-d-autore.jpgI parchi letterari in Sicilia sono ben sei e riguardano tutti grandi personaggi della cultura e precisamente: Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Giovanni Verga, Leonardo Sciascia, Salvatore Quasimodo, Elio Vittorini e Luigi Pirandello. Essi sono la realizzazione di un’idea che ha per fine quello di istituire, nelle rispettive città natali ma non solo, dei veri e propri tour culturali che, toccando i luoghi “dell’anima” degli scrittori, possano trasmettere ed esaltare il senso della loro straordinaria opera, immergendosi nel contesto che fu loro originario ed ispiratore.

Il Parco Letterario del siracusano Elio Vittorini nasce nel 2003 e si snoda attraverso i siti più famosi e antichi della città, dal centro storico di Ortigia al Museo del Cinema, dal tempio di Apollo al Liceo Gargallo, dall’Antico Mercato fino al Caffè Minerva, tutti luoghi fondamentali della vita dello scrittore e protagonisti delle sue opere.parchi-letterari-sicilia.jpg

Curato dall’Associazione Culturale Koinè (www.parcovittorini.it), il parco propone visite guidate e svariati eventi in calendario ed in particolare, nei giorni dal 21 al 24 marzo, in rapida successione, il programma del ciclo “Primavera d’Autore” prevede: il 21 e 22 marzo, alle ore 10.30 visita guidata per studenti, alle 15.30 turisti e residenti ; il 23, alle ore 10.30 visita guidata per turisti e residenti,  alle 20.30 proiezione all’Hotel Roma di via Roma di “Vittorini e il Cinema” (un tema di grande importanza nell’opera dello scrittore); il 24, alle ore 10.30 visita guidata per turisti e residenti, alle 20.30 lettura teatrale all’Hotel Roma “Il Garofano Rosso”. Tutte le visite guidate e tutti gli eventi ad accesso gratuito.  

“Un itinerario dove i luoghi come li vedeva e li viveva il grande scrittore diventano protagonisti di una sorta di racconto che coinvolge tutti i sensi”.

 

I “Giovedì d’autore” dell’Aurora

01_essai.jpg“Una boccata d’aria fresca”, come si suol dire, per la rianimare la proposta cinematografica alquanto asfittica delle pellicole da multisala: la inietterà una volta alla settimana in città, la programmazione del cinema-teatro Aurora di Belvedere che organizza (in collaborazione con l’associazione cinefila “Cromosoma Hyblon”) il ciclo “Giovedì d’Autore”, già partito il 23 febbraio con il primo titolo “Il villaggio di cartone” del maestro Ermanno Olmi.

L’elenco dei film d’essai proposti include titoli nazionali e internazionali, tra cui alcuni candidati agli Oscar 2012 (“The Artist”, “The Help”, “Una separazione”), premiati a vari festival internazionali (“Faust”, “Miracolo a Le Havre”) e che spaziano dalla commedia (“Almanya”) al  dramma (“L’amore che resta”), ma tutti uniti dall’originalità e dalla multiculturalità dei temi e delle forme espressive. Per info www.cineaurorasiracusa.it oppure cromosomahyblon@libero.it

 

Altri eventi del weekend:

venerdì 24 febbraio alle ore 22.30, per il ciclo di concerti Rocketta Light, sarà la volta di Missincat ovvero Caterina Barbieri e “della sua musica che, sospesa tra chitarra acustica, voce e melodie aggraziate, gioca tra indie e pop guardando alla dolcezza del folk alternativo americano e ricoprendolo di fascino europeo”. Al Buzz sarà ospitata inoltre la mostra pittorica “400 ml”dell’artista siracusano Emanuele Vittorioso (fino al 31 marzo);

venerdì 24 febbraio, presso l’ex convento del Ritiro di via Mirabella, “A-zero dell’arte contemporanea”, mostra ed installazione di arte digitale;

sabato 25 febbraio alle ore 21.30, presso lasala Randone di via Malta, concerto di Guitar Circus special guest Ricky Portera, ingresso euro 7;

zorba.jpgdomenica 18, presso la sala Randone di via Malta, spettacolo teatrale per bambini “Il grande cuore di Zorba”, tratto da “Storia della gabbianella ed il gatto che le insegnò a volare” di Luis Sepulveda, regia di Tatiana Alescio, ingresso libero.

 

Gli attori siracusani del “Giovane Montalbano”

montalbano.jpgLanciato ormai da settimane con gli spot su tutti i canali RAI, partirà domani, giovedì 23 febbraio, in prima serata, la nuova serie in 6 parti, “Il giovane Montalbano”, che narra le avventure del commissario nei primi anni della sua attività nei ranghi della polizia di Stato e ambientato negli anni  novanta.

 

 

luca&riondino.jpgGirato a Ragusa e provincia (Scicli, Sampieri e Punta Secca) la miniserie comprende nel cast, come già anticipato nei mesi scorsi, la presenza degli attori siracusani Gianluca Latina (nel ruolo di un carabiniere), Roberto Latina (nel ruolo di un pescatore) ed Enzo Campailla (è il vigile urbano che compare anche nello spot RAI).

 

enzo campailla.jpgLa sceneggiatura, come sempre è partorita dalla fervida mente di Andrea Camilleri, la regia di Gianluca Tavarelli, mentre Salvo Montalbano è interpretato da Michele Riondino.

 

(Foto di Gianluca Latina)  

 

“Happy mondays”: rassegna di film al Buzz

rasegna buzz.jpg“Happy Mondays” movimenta gli scialbi lunedì cittadini: la rassegna cinematografica del pub Buzz di Siracusa offre un appuntamento in più con il buon cinema (gratuito peraltro) da vedere in buona compagnia. Da lunedì 6 febbraio il ciclo di visioni è partito con il primo dei film della serie battezzata, con grande perspicacia, “Febbraio Malamore” che prevede titoli ad argomento sentimentale non banali, ironici ed irriverenti, dal nostrano “Cosa voglio di più” di Silvio Soldini alle stramberie di “Lars e una ragazza tutta sua” con la nuova star Ryan Gosling, dalle follie del cuore dei teenagers di “Scott Pilgrim vs. the world” alla surreale storia d’amore “Wristcutters”.

A marzo invece “Bulli, pupe & popcorn”, propone la follia distruttiva di “Machete”, l’humour nero britannico di “Lock, stock and two smoking barrels”, i super eroi folli di “Kick ass” ed infine l’ipercinetico action thriller “Crank”.  

 

La storia delle sale cinematografiche di Siracusa

Teatro-2.jpgSessant’anni di cinema a Siracusa”: in una città ormai senza più alcuna sala cinematografica (se escludiamo la recente apertura di un multiplex), ed in una provincia in cui quasi tutte le sale sono state chiuse negli ultimi anni (a fronte di quasi 60 esercizi commerciali dei tempi d’oro) può essere interessante ripercorrere la cronistoria della diffusione della settima arte a Siracusa. L’occasione per riscoprire luoghi storici e sale di proiezione cittadine è stata data, qualche settimana fa, da un interessante conferenza organizzata da Legambiente e a cura di Antonino Motta, già storico gestore del Cineteatro Aurora.  Si scopre così che la cultura cinematografica nasce a Siracusa fin dai primi anni del secolo e che la nuova invenzione attecchisce fina dal 1907, anno in cui le prime locandine e manifesti pubblicitari reclamizzano i film del cinematografo “Centrale” nei locali di via Minerva, nel 1908 in via dei Candelai e, quindi, negli anni ‘20 nella storica sala di via Landolina (recentemente denominata “SalaMalndra”).  

Nel 1926 nasce il cinema “Littorio” in via Pasubio (poi “Mignon”) e l’anno successivo un altro storico cinema, il cinema teatro Impero (ora “Aurora”) e alla fine degli anni ’30 sorgono diversi cinema di terza visione (ovvero di film riproposti in cartellone) ad esempio il “Lux” di via Torres. Erano quelli anni in cui il cinema, come luogo e centro di incontro, accoglieva anche spettacoli ed eventi a natura locale: feste, serate danzanti e appuntamenti sociali. Degli anni successivi sono i cinema “Giudecca” e “Olimpia” di via Maestranza e “Italia” e “Ritz” alla borgata e del 1946 il prestigioso cinema “Odeon” di via Savoia.

Con il boom economico ed il “miracolo italiano” degli anni ’50-’60 e del cinema in particolare (oltre 12.000 sale in tutta la penisola), in città nasce una sala cinematografica che rivoluziona il modo di fare cultura e spettacolo: nel 1957 il cine-teatro “Vasquez” (dal nome dei fratelli che lo gestiscono) non è soltanto ubicato nell’allora estrema periferia ma anche perché polivalente, dato che funge da sala ricevimenti per matrimoni, convegni e spettacoli vari tanto da ospitare eventi a caratura nazionale (ad esempio, nel 1992 verrà trasmessa in diretta su Rai 1 lo spettacolo del sabato sera “Piacere Rai Uno”, condotto da Fabrizio Frizzi).

Il cine-teatro “Verga”, attualmente soggetto ancora a ristrutturazione, nasce nel 1957 e negli anni a noi più recenti le sale si diffondono anche nei nuovi quartieri: nel 1970 il cine club “Moviola”, per film di qualità o “d’essai”, in viale Teocrito (ora club Cocus); nel 1976 il cinema “Golden” di via Eschilo (locale poi riacquisito dall’Inps nel 2002); nel 1978 il cinema “Golden” di via Italia (adibito poi a proiezioni a “luci rosse”).

Da ricordare, poi, nel corso di tutto il secolo scorso, la fioritura di decine di arene all’aperto, installate principalmente e ovviamente nei mesi estivi, tra cui le più importanti: arena “Oasi” al largo XXV luglio; arena “Aretusa” nei pressi dell’omonima fonte; arena “Umbertino”  e “Garden” fra ponte umbertino e piazza delle Poste.

 

   

“Una statua per Archimede”

statua archimede.jpg“Nemo profeta in patria”: il sindaco Roberto Visentin, l’assessore alle Politiche culturali, Mariella Muti ed il presidente del “Comitato per la statua di Archimede”, Cettina Voza, hanno annunciato che l’illustre personaggio e scienziato siracusano avrà (finalmente) un suo monumento che lo ritrarrà e a tal fine sarà istituito un sondaggio (sul web, a quanto pare) per la scelta del luogo in cui installarlo.  

Le location opzionabili saranno: Largo XXV Luglio, piazzale Marconi, il Rivellino del ponte umbertino ed il castello Maniace. Considerato che è possibile ammirare una statua del nostro famoso concittadino persino a Berlino (fonte Wikipedia) è proprio il caso di dire “meglio tardi che mai”…

Nell’ambito delle tematiche inerenti la figura di Archimede, è, inoltre, in programma. venerdì 3 febbraio alle ore 19, presso la sala conferenze dell’A.C.I. di via Foro Siracusano 27, il “I Simposio Archimedeo 2012”, in previsione del 2300° anniversario della nascita che ricorrerà nel 2013.

Altri eventi del weekend:

* venerdì 3 febbraio, ore 16,30 a The Hub Siracusa in via Mirabella, nell’ambito degli incontri “Meet the business Guru”, incontro sulle agevolazioni per i disoccupati che vogliano intraprendere un’attività o trovare un nuovo impiego;

* venerdì 3 febbraio, alle ore 18, presso il Museo del Cinema di via Alagona 45, proiezione del film “Il leone del deserto”, a cura dell’Associazione Culturale Italo-Tedesca (ingresso euro 4);

* venerdì 3 febbraio, alle ore 22.30, presso il pub Buzz, Rocketta Light propone il concerto di Sea+Air, “il duo di songwriter tedesco che ha da poco dato alle stampe il suo esordio discografico “My Heart’s sick chords”. Atmosfere delicate e sognanti che hanno già fatto il giro del mondo con un tour che in due anni ha toccato i cinque continenti”;

*  da venerdì 3 e fino al 10 febbraio, presso ex Monastero del Ritiro di via Mirabella, mostra di Michele Romano,  “Luce Contemporanea. L’invisibile nella visione delle arti”;

*  mostra foto.jpgda sabato 4 e fino al 28 febbraio, presso Galleria Roma di piazza S. Giuseppe, mostra fotografica interattiva “Autoritratto di una Città”;

*  venerdì 3 febbraio, ore 18, presso palazzo Greco di corso Matteotti, per il “circolo delle conversazioni”, conversazione su mito e poesia  e lettura teatrale, con Alessandro Quasimodo;

* venerdì 3 febbraio, ore 21.15, presso la sala Randone di via Malta, Luci in Jazz”, Salvatore Bonafede;

* sabato 4 febbraio, ore 21.15, presso la sala Randone di via Malta, Luci in Jazz”, Maria Pia De Vito & Huw Warren;

* domenica 5 febbraio, ore 21.15, presso la sala Randone di via Malta, Luci in Jazz” Rosario Giuliani e Fabrizio Bosso;

* domenica 5 febbraio, presso Istituto musicale “G. Privitera” di viale Regina Margherita, ore 18, “Trio Saint Saens”, concerto per flauto, clarinetto e pianoforte, ingresso euro 7.