Anche a Siracusa ha vinto… l’astensionismo!

elezioni-regionali-in-sicilia-1.jpg51.979 su 103.578. Questo il risultato impietoso dell’affluenza alle urne a Siracusa per le elezioni regionali 2012 in cui (pare ormai certo) Rosario Crocetta sarà nuovo presidente e il cosiddetto “voto di protesta” (ma ha veramente senso definirlo così) ha portato il Movimento 5 Stelle ad essere (salvo cambiamenti dell’ultim’ora) il primo partito della regione più grande d’Italia. Ma il fenomeno del l’astensionismo così marcatamente emerso preoccupa non poco per chi pensa che il non voto non possa e non deve essere un metodo per la risoluzione dello stallo politico. Nel capoluogo aretuseo non sono andati a votare praticamente la metà degli aventi diritto, il 19,37% in meno delle regionali 2008. Le ragioni sono tante e note e sono precisamente quelle di cui dibatte l’opinione pubblica nazionale: gli scandali nella gestione dei finanziamenti (o rimborsi) dei partiti, il fenomeno della corruzione e delle tangenti, gli sprechi e l’ipertrofismo nel bilancio delle regioni, l’incapacità amministrativa coniugata al clientelismo di cui purtroppo non siamo e non potremmo essere esenti…

Anche a Siracusa ha vinto… l’astensionismo!ultima modifica: 2012-10-29T21:11:42+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento