Il mistero del “Fatima II”

Carte-striscion21.jpgNon è il titolo di un vecchio film né di un romanzo best seller d’avventura ma riguarda la cronaca cittadina e la vita di una famiglia siracusana e che forse non è stata ancora presa nella giusta considerazione dal governo nazionale: la misteriosa sparizione del siracusano Gianluca Bianca, comandante della “Fatima II”, il peschereccio ritrovato in Egitto a pochi chilometri da Alessandria.

Domani il consiglio comunale in seduta straordinaria presso la sede della Protezione Civile in via Elorina e a seguito della manifestazione di ieri sera con i parenti e amici del siracusano scomparso, che tenterà di prendere le opportune iniziative al fine di accertare la dinamica degli eventi che hanno portato all’ammutinamento (sembra) dell’equipaggio, l’abbandono dei componenti italiani in alto mare e il susseguente ritrovamento dei due uomini extracomunitari e della scomparso di un altro uomo di nazionalità tunisina oltre al comandante Bianca.  

Edy Bandiera, presidente del consiglio comunale di Siracusa ha dichiarato che si tratta di “una vicenda assurda e sconvolgente sulla quale sta calando un altrettanto assurdo e sconvolgente silenzio. La seduta dovrà servire a rompere questo silenzio e ad individuare tutti i passi da fare presso il Governo nazionale”.

Il mistero del “Fatima II”ultima modifica: 2012-08-01T21:15:28+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento