Pasqua e pasquetta a Siracusa

siracusa.jpgEventi del weekend dal 6 al 9 aprile a Siracusa:

da venerdì 6 aprile e fino al 16, presso palazzo del Governo di via Roma 31, mostra personale antologica di Mariella Ricca “Era una volta”;

venerdì 6 aprile, dalle ore 22.30, per il ciclo “Rocketta light”, presso il pub Buzz, concerto live di  Cleo T alias Clemence Leaute, “la cantautrice parigina che continua a riscuotere successi di critica e pubblico, accompagnata dai suoi musicisti, rileggerà il folk americano in chiave chamber: contrabbasso, chitarra, lievi frasi di pianoforte e una batteria spazzolata sosterranno la voce di Clemence paragonata a quella di Jolie Holland o di una moderna Nina Simone”;

7 aprile.jpgsabato 7 aprile, dalle ore 9, presso il centro sportivo ERG in via Piazza Armerina, iniziativa di solidarietà in favore di Unitalsi Siracusa, quadrangolare benefico di calcio con biglietto d’ingresso di 2 euro che darà anche diritto di partecipare all’estrazione delle maglie autografate dei giocatori del Siracusa Calcio;

 

 

torneo.jpgsabato 7 aprile, dalle ore 10.15, presso palazzetto dello Sport “Rosario Lo Bello”, piscina “Caldarella”, torneo di pallanuoto “III° Trofeo delle Province”, con le squadre: Nuoto Catania, Palazzolo, Pozzillo e Ortigia Siracusa;

domenica 8 aprile, ore 18, presso la galleria “Montevergini”, continua la rassegna culturale “Chiamata alle arti” con la premiere del documentario “Thalassa – Uomini e mare”, regia di G. Agati: “il nuovo documentario di MySyracusae sulla marineria siracusana realizzato in collaborazione con Greenpeace International” (www.uominiemare.com); a seguire performance musicale live chitarra e voce di Lorenzo Urciullo;

domenica 8 aprile, ore 19, presso pub “Hmora”, in via Tisia, ”UNPLUGGED LIVE APERITIVE”, un viaggio tra soul, rock e reggae con Marco Castello (chitarra e voce);

lunedì 9, alle ore 9, presso caseificio “Damma”, escursione in natura a cura dell’associazione “Natura Sicula”: “Piuttosto che la solita “scampagnata” perché non approfittare di un’occasione per conoscere un posto suggestivo come “Petracca”, una delle poche oasi non ancora contaminate del nostro territorio? Nei pressi della Grotta della Madonna, piccola catacomba trasformata in oratorio e ubicata tra Noto antica e Canicattini Bagni, le abbondanti acque del fiume Manghisi entusiasmano visitatori e bagnanti per limpidezza e freschezza, e preannunciano la spettacolarità della più grande valle iblea, la Cava Grande del Cassibile”. Per informazioni tel.328 8857092, quota partecipativa euro 7.

 

Il nuovo museo Arkimedeion

Archimede-Planetario.jpgPer coloro che visitano o visiteranno la nostra città, per i siracusani che ancora non lo avessero visitato o per coloro che non ne erano a conoscenza, nell’omonima piazza Archimede a Palazzo Pupillo (sito internet www.arkimedeion.it), il museo Arkimedeion, inaugurato nel dicembre scorso, raccoglie al suo interno tutto lo scibile e l’opera intellettuale e tecnologica del famoso genio aretuseo: il meccanismo di Antikythera realizzato nell’87 a.C., un meccanismo per il calcolo delle fasi lunari e degli altri corpi celesti, in pratica il più antico calcolatore analogico della storia, una tecnologia che verrà “riscoperta” solo nel 1841(!);  la ruota di Olbia con un profilo matematico delle ruote dentate che anticipa di venti (20) secoli le costruzioni dell’epoca moderna; il codice segreto di Archimede che contiene anche la descrizione della scoperta del valore del π (il rapporto fra raggio e circonferenza del cerchio).

pi greco arkimedeion.jpgLa mostra, ospitata sempre negli stessi locali, prevede l’esposizione delle invenzioni archimedee: solidi, microscopi, planetari, leve, macchine da guerra, calcoli e teoremi geometrici. Aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30 (ingresso euro 6), con un appuntamento speciale mercoledì 11 aprile alle ore 18: serata di gala “Consultando Archimede”, per promuovere le attività della Consulta Provinciale degli Studenti con visita al museo a cura dei professori delle scuole di Siracusa.

Una settimana di solarium, biciclette, parcheggi e…benzinai

solarium-vigliena2.jpgSul numero 42 dell’ottima rivista siracusana “l’altracittà” (che con grande indipendenza si occupa ogni mese di grandi e piccole inchieste sullo stato della città) è comparso un interessantissimo e azzeccatissimo articolo (dato il periodo estivo ormai alle porte) dal titolo “IL 2012 SARA’ L’ANNO DEI SOLARIUM?” in cui viene affrontato il delicato e controverso tema, come ogni siracusano sa, della creazione, gestione e fruizione dei solarium che sorgono in estate lungo il perimetro urbano della costa aretusea. Come ogni anno, oltre allo storico Forte Vigliena e a quelli recenti di Riva Nazario Sauro e di piazza delle Poste, gli esercizi alberghieri hanno in programma nuove installazioni balneari per la gioia di turisti e indigeni, infatti sembra ormai sicuro che l’Algilà Charme Hotel otterrà la concessione per realizzarne uno proprio all’altezza della piazza delle orsoline. La struttura è stata pensata per gli ospiti dell’hotel e per i privati che potranno accedere al solarium a pagamento. Un altro solarium, in questo caso ad accesso libero, è in progettazione di fianco a Forte San Giovannello, a poco più di cento metri da quello dell’Algilà”.

go bike.jpgAncora dalla stampa locale, che sempre più ed a ragione, si fa portavoce delle frequenti segnalazioni spontanee dei cittadini: sul web (siracusanews.it) un’attonita abitante di Ortigia è stata costretta a convenire con alcuni turisti che visitavano la fonte Aretusa, sull’inadeguatezza e carenza (per usare un eufemismo) dello stato del servizio, ormai famigerato, di bike sharing, denominato GoBike, che tanto fa parlare la città, stante il completo dissesto in cui versano gli stalli, quasi totalmente privi di biciclette e per lo più danneggiate e la non indifferente difficoltà nelle modalità di utilizzo di tale “servizio”;  su facebook, in particolare, ma anche su altri social network, si fa un gran parlare della campagna contro la cartellonistica abusiva, lo stato di perenne sconquasso delle vie cittadine, sulla questione dell’avvio annunciato, anche dalla carta stampata, della pulizia ecologica (pare, e salvo espletamento finale della gara d’appalto, per il 15 maggio) presso le località di villeggiatura e/o balneari.

rassegna_stampa_giornali.jpgSempre sui giornali (in questo caso “La Sicilia” di domenica 1 aprile) e sul tema della imminente stagione turistica, si denunciano le gravi mancanze e carenze della gestione del Parco Archeologico (teatro greco, ara di Ierone, grotta dei Cordari etc.) in cui sarebbero inutilizzabili i bagni pubblici nonché qualche altro “piccolo inconveniente”: “Mancano le segnalazioni nelle diverse lingue per la biglietteria, l’ufficio del turismo è chiuso… diversi sono quelli che, nonostante parcheggino sulle strisce blu hanno preso multe perché mancano i venditori di biglietti per la sosta”.

Sul versante dell’edilizia scolastica (dal cui rapporto di Legambiente, Siracusa e le altre province siciliane sono sonoramente bocciate, vedi rapporto sul sito), altro annoso e increscioso problema, è stato constatato il blocco dei lavori (da oltre nove mesi ormai) del cantiere del nuovo complesso scolastico in costruzione alla Pizzuta che dovrebbe ospitare, in un futuro per il momento imprecisato, gli alunni dell’Istituto Scientifico “Einaudi”, mentre sulla nuova ipotesi della circolazione urbana in Ortigia, pare (e il condizionale è obbligatorio, in questi casi) si dovrebbe ritornare al libero accesso alla ZTL negli orari 7.30-19.30 con l’utilizzo libero dei posti “gialli” (riservati ai residenti) e l’eliminazione di quelli “blu” (a pagamento).

Nel frattempo, fra tutte queste incertezze, possiamo consolarci con una sicurezza accertata autorevolissimamente dalla benemerita Guardia di Finanza: la gestione degli impianti di distribuzione della benzina della città risulta assolutamente “trasparente” e scevra da manipolazioni e speculazioni di sorta. Un plauso, quindi agli agenti per l’azione intrapresa, mentre a noi non resta altro che ovviare al trascurabile problema della crescita incessante delle relative tariffe petrolifere…