La primavera del Parco Letterario “Elio Vittorini”

primavera-d-autore.jpgI parchi letterari in Sicilia sono ben sei e riguardano tutti grandi personaggi della cultura e precisamente: Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Giovanni Verga, Leonardo Sciascia, Salvatore Quasimodo, Elio Vittorini e Luigi Pirandello. Essi sono la realizzazione di un’idea che ha per fine quello di istituire, nelle rispettive città natali ma non solo, dei veri e propri tour culturali che, toccando i luoghi “dell’anima” degli scrittori, possano trasmettere ed esaltare il senso della loro straordinaria opera, immergendosi nel contesto che fu loro originario ed ispiratore.

Il Parco Letterario del siracusano Elio Vittorini nasce nel 2003 e si snoda attraverso i siti più famosi e antichi della città, dal centro storico di Ortigia al Museo del Cinema, dal tempio di Apollo al Liceo Gargallo, dall’Antico Mercato fino al Caffè Minerva, tutti luoghi fondamentali della vita dello scrittore e protagonisti delle sue opere.parchi-letterari-sicilia.jpg

Curato dall’Associazione Culturale Koinè (www.parcovittorini.it), il parco propone visite guidate e svariati eventi in calendario ed in particolare, nei giorni dal 21 al 24 marzo, in rapida successione, il programma del ciclo “Primavera d’Autore” prevede: il 21 e 22 marzo, alle ore 10.30 visita guidata per studenti, alle 15.30 turisti e residenti ; il 23, alle ore 10.30 visita guidata per turisti e residenti,  alle 20.30 proiezione all’Hotel Roma di via Roma di “Vittorini e il Cinema” (un tema di grande importanza nell’opera dello scrittore); il 24, alle ore 10.30 visita guidata per turisti e residenti, alle 20.30 lettura teatrale all’Hotel Roma “Il Garofano Rosso”. Tutte le visite guidate e tutti gli eventi ad accesso gratuito.  

“Un itinerario dove i luoghi come li vedeva e li viveva il grande scrittore diventano protagonisti di una sorta di racconto che coinvolge tutti i sensi”.

 

La primavera del Parco Letterario “Elio Vittorini”ultima modifica: 2012-03-21T18:54:26+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento