Paraphernalia e il Natale ortigiano

natale.jpgNel tourbillon delle corse natalizie ai regali (anche in questi tempi di crisi) siamo tutti alle prese, chi più chi meno, con l’angoscia per la ricerca dei doni che più possano essere originali, trendy o che possano comunque regalare un sorriso a chi li riceve. Esiste a Siracusa, ormai in attività da 30 anni, un negozio di oggettistica, articoli da regalo e prodotti provenienti da tutta Europa, dalle candele profumate alla porcellana tipica inglese, le riproduzioni di giocattoli antichi, accessori da donna, album e portafoto, piccoli mobili da giardino, composizioni floreali, articoli per bambini.

paraphernalia2.jpgInoltre l’antiquariato, la vera origine del negozio OLD TIMES che poi si è trasformato in un bazar…da qui infatti il nome del reparto articoli da regalo che è PARAPHERNALIA che proviene dal greco ma in inglese vuol dire un miscuglio di tante cose…un bazar insomma.

 

 

 

 

paraphernalia.jpgI proprietari, entrambi inglesi ma diventati ortigiani doc, per le prossime festività hanno già predisposto tante idee per il natale dai babbi natale alle decorazioni, ai centro tavola, i segnaposto, etc…(vedi foto, pagina facebook Paraphernalia Siracusa). Insieme ai negozi di artigianato e pasticceria,  Paraphernalia è uno degli esercizi commerciali più longevi e apprezzati dell’isola di Ortigia, il centro storico di Siracusa e, per eccellenza, tradizionale luogo d’incontro per tutti i cittadini durante le feste natalizie nonché teatro suggestivo per l’imminente sette giorni di festeggiamenti in onore della Patrona S. Lucia (13 dicembre). DSCF2435.jpg

La rivalutazione del centro storico e delle attività commerciali inerenti è da tempo auspicata da più parti (istituzionali e privati), particolarmente in quest’epoca, come fondamentale supporto al sistema economico locale contro lo strapotere dei grandi esercizi della grande distribuzione, ormai da diversi anni diffusi in tutta la provincia.

 

Celebrazioni Archimedee alla GalleriaRoma

 

archimede.jpgProseguono a Siracusa le celebrazioni per il 2222° anniversario dalla morte di Archimede e dopo la mostra, il ciclo di conferenze e il concorso universitario internazionale del mese di settembre (vedi post del 30/9) la GalleriaRoma di Siracusa ha istituito un cartellone di iniziative di grande rilevanza nazionale e internazionale.

In particolare sul sito www.galleriaroma.it alla sezione “Celebrazioni Archimedee”, si può consultare il programma di un “Premio Archimede” riservato a tutti gli artisti che vorranno presentare le proprie opere entro il 27 febbraio 2012 (quelle selezionate saranno esposte presso la GalleriaRoma dal 3 al 14 marzo 2012 con premiazione finale il 14 marzo) e un premio “Archimede tra scienza e storia” riservato agli studenti di primo e secondo grado delle scuole secondarie che presenteranno (stesse modalità del precedente concorso) le loro tesine sul tema.

La GalleriaRoma organizza, inoltre, un ciclo di conferenze e di eventi legati all’illustre siracusano nel corso dei prossimi mesi, la prima delle quali è in programma giovedì 8 dicembre, nei locali della Galleria in piazza S.Giuseppe 2/3 alle ore 18.30, nella quale il Prof. Enzo Monica parlerà di “Archimede e l’infinito”. Seguiranno “Archimede, l’uomo e lo scienziato” (2 febbraio 2012), “L’attualità di Archimede nella fisica” (6 febbraio), “L’attualità di Archimede nella matematica” (9 febbraio) e “L’attualità di Archimede nella filosofia” (23 febbraio).

Gli obiettivi delle “celebrazioni Archimedee” sono esplicitati chiaramente sulle pagine del sito della Galleria e sono in dettaglio:

 

1.      Celebrare il più illustre siracusano, che si può ben dire è uno dei fondatori della scienza così come la intendiamo nell’era moderna.

2.      Collegarsi alle attività di promozione dei giovani scienziati che vengono realizzate in altre parti d’Italia.

3.      Contribuire all’istituzione di un premio permanente e alla promozione di studi scientifici che aiutino a riscoprire i collegamenti tra la scienza di Archimede e le moderne ricerche della matematica e della fisica.

4.      Realizzare un centro studi permanente per la realizzazione dei punti precedenti.

5.      Proporre Siracusa come luogo di attrazione turistica e culturale collegata alla formazione scientifica.

  

 

 

Festa dell’Immacolata

immacolata.jpgDicembre, il mese delle feste, comincia tradizionalmente con la Festa dell’Immacolata (quest’anno giovedì 8, che culminerà nella suggestiva processione del simulacro della Madonna per le vie di Ortigia) e a Siracusa i festeggiamenti e gli eventi collaterali hanno già preso il via: fino al 7 dicembre, lungo la via della Giudecca, mostra fotografica “Looking (for) Maria”, dalle 17 alle 21; sabato 3 e domenica 4 nello spazio antistante la chiesa dell’Immacolata in Ortigia, “Festa del dolce” ed estemporanea di pittura “Luce della Concezione” alla via della Giudecca; lunedì 5 dicembre, spettacolo dell’Opra dei Pupi, “Martino, il soldato di Cristo”, ore 18.30, presso Teatro dei Pupi, via della Giudecca, ingresso gratuito.   

 

Altri eventi del weekend:

 

gocce d'arte.jpgPer “Gocce d’Arte”, rassegna espositiva di scultura, fotografia, pittura e artigianato, da venerdì 2 dicembre, ore 20, e fino a   domenica, mostra personale di Laura Schilirò e Fiorenzo Pepe, “Luce e colori della Natura”, a Cassibile in via della Concordia 5;    

 

Il Buzz festeggia il suo secondo compleanno e si affida a TunafishBanda e AQD per una serata unica nel suo genere, venerdì 2 dicembre, ore 21, musica in super8: Chaplin vs Timber Timbre.“Da un idea di Gabriele Galanti alcune delle pietre miliari della cinematografia del grande regista mixate alla musica di Timber Timbre. Alle 22 ADV from the World, la rassegna di spot televisivi provenienti da ogni parte del globo. A seguire, live sul palco del Buzz, in collaborazione con Rocketta Light, l’esibizione di Brown and the Leaves, “la band friuliana osannata dalla stampa specializzata. La loro musica è una raccolta di paesaggi interiori che rivelano stati d’animo, canzoni istantanee che cercano di catturare la bellezza di una vita semplice, di un gesto insignificante, di una giornata qualunque”;

 

il_tempo_e_la_pietra.jpgAl via sabato (inaugurazione ore 17) presso il museo Archeologico Nazionale “Paolo Orsi”, con il patrocinio dell’Assessorato siciliano dei Beni Culturali, la mostra “Il tempo e la pietra, minerali e rocce di Sicilia”, dal 3 dicembre al 3 febbraio 2012: interventi di Maurizio Triscari dell’Università di Messina (“Risorse geologiche artistiche della Sicilia. L’arte dei marmi mischi. Un esempio siracusano”), Paolo Mazzoleni, Università di Catania   (“I Minerali dentro il Museo”), per Info: urpmuseosr@regione.sicilia.it – tel. 0931.464022;

Alla Galleria Quadrifoglio in Via SS. Coronati 13, dal 03 al 30 dicembre dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 20 mostra personale di Franco Sarnari, a cura di Mario Cucè, patrocinata dalla Provincia regionale di Siracusa: “In mostra una ventina di opere recenti che rappresentano il frutto della ricerca espressiva dell’artista, dagli esordi ai nostri giorni: dai “Frammenti”, i “Controluce” e le “Cancellazioni” create negli anni Settanta e continuamente rielaborate, ai “Neri” in cui si colgono la folgorazione del nuovo millennio e insieme il ritorno agli albori, fino all’immensa onda de “Il mare si muove” i cui studi risalgono alla fine degli anni Sessanta”;

“Dalla parte degli animali”: è questo il motto degli “Amici di Penelope”, la nuova associazione in difesa degli amici a quattro zampe che debutterà ufficialmente il prossimo sabato, alle 10, presso la sala convegni dell’Istituto Sacro Cuore, alla presenza del Sindaco di Siracusa, dal Comandante della Polizia Municipale e dell’Avv. Dario Tota (Presidente dell’associazione).