Paraphernalia e il Natale ortigiano

natale.jpgNel tourbillon delle corse natalizie ai regali (anche in questi tempi di crisi) siamo tutti alle prese, chi più chi meno, con l’angoscia per la ricerca dei doni che più possano essere originali, trendy o che possano comunque regalare un sorriso a chi li riceve. Esiste a Siracusa, ormai in attività da 30 anni, un negozio di oggettistica, articoli da regalo e prodotti provenienti da tutta Europa, dalle candele profumate alla porcellana tipica inglese, le riproduzioni di giocattoli antichi, accessori da donna, album e portafoto, piccoli mobili da giardino, composizioni floreali, articoli per bambini.

paraphernalia2.jpgInoltre l’antiquariato, la vera origine del negozio OLD TIMES che poi si è trasformato in un bazar…da qui infatti il nome del reparto articoli da regalo che è PARAPHERNALIA che proviene dal greco ma in inglese vuol dire un miscuglio di tante cose…un bazar insomma.

 

 

 

 

paraphernalia.jpgI proprietari, entrambi inglesi ma diventati ortigiani doc, per le prossime festività hanno già predisposto tante idee per il natale dai babbi natale alle decorazioni, ai centro tavola, i segnaposto, etc…(vedi foto, pagina facebook Paraphernalia Siracusa). Insieme ai negozi di artigianato e pasticceria,  Paraphernalia è uno degli esercizi commerciali più longevi e apprezzati dell’isola di Ortigia, il centro storico di Siracusa e, per eccellenza, tradizionale luogo d’incontro per tutti i cittadini durante le feste natalizie nonché teatro suggestivo per l’imminente sette giorni di festeggiamenti in onore della Patrona S. Lucia (13 dicembre). DSCF2435.jpg

La rivalutazione del centro storico e delle attività commerciali inerenti è da tempo auspicata da più parti (istituzionali e privati), particolarmente in quest’epoca, come fondamentale supporto al sistema economico locale contro lo strapotere dei grandi esercizi della grande distribuzione, ormai da diversi anni diffusi in tutta la provincia.

 

Paraphernalia e il Natale ortigianoultima modifica: 2011-12-07T11:31:20+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento