Distretto culturale sudest UNESCO

logo_sudest_2011.jpgIl progetto “Distretto culturale del sud est”è “un Sistema integrato di sviluppo territoriale finalizzato alla valorizzazione e fruizione delle città riconosciute nella World Heritage List dell’UNESCO” (descrizione tratta dalla pagina ufficiale www.distrettosudest.it), il cui nuovo logo è stato da pochi giorni presentato alla stampa (ne è autore Salvatore La Piana).

Le città che lo costituiscono sono: Caltagirone, Catania, Militello in Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa, Scicli e Siracusa. Queste località rappresentano la massima espressione delle arti paesaggistiche e dei beni culturali e architettonici che la Sicilia orientale può mostrare al mondo e per tale motivo sono da diversi anni nell’omonima lista Unesco del patrimonio da valorizzare ed esaltare.Noto,_duomo.jpg

La lista, del distretto del sudest, comprende il Duomo e le terme Achilliane di Catania, le splendide chiese barocche di S.Giorgio, S.Pietro e S.Giovanni Evangelista (fra le altre), i musei e i palazzi nobiliari di Modica, la chiesa e la Scalinata di S.Maria del Monte (foto) e il giardino pubblico “V.Emanuele” di Caltagirone, il castello Barresi-Branciforte a Militello, la basilica di S.Paolo, il tempio di Afrodite e la cinta muraria di Palazzolo Acreide, tutto il complesso architettonico del Barocco di Noto (foto), il museo archeologico Ibleo di Ragusa, le chiese rupestri di Modica e, ovviamente scalinata Caltagirone.jpgSiracusa con quasi tutti i monumenti della città: le catacombe di San Giovanni, i castelli Eurialo e Maniace, i musei “P.Orsi”, “Bellomo”, del papiro e del cinema, il palazzo del Senato, il teatro Comunale, il convento dei Cappuccini, il tempio di Apollo, la fonte Aretusa, il teatro Greco e moltissimi altri  (lista completa di tutti i siti sulla stessa pagina internet).

 

Distretto culturale sudest UNESCOultima modifica: 2011-10-24T12:57:55+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento