Costante II, Imperatore a Siracusa

costanteII.jpgSapevate che… l’Impero Romano ebbe come sua sede la città di Siracusa? Accadde dal 663 al 668 d.c., per quasi 5 anni, ad opera dell’Imperatore bizantino Costante II, Imperatore del Sacro Romano Impero dall’anno 641 d.c. e fino alla sua morte avvenuta a Siracusa, pare per un complotto ordito da una fazione avversa.
Costante II mosse da Costantinopoli vero l’Italia a difesa dei territori imperiali minacciati dalle popolazioni longobarde e slave, raggiunse Roma nel luglio del 663, in cui incontrò il Pontefice e visitò San Pietro e diversi luoghi della città eterna (alcune fonti storiche parlano di saccheggi di oggetti preziosi da parte delle sue truppe), ridiscese poi l’Italia fino ad imbarcarsi per Messina e proseguire per Siracusa, da cui intendeva organizzare una complessa strategia, in parte attuata, per difendere il territorio italiano, in particolare, dalla scorrerie arabe, che già all’epoca minacciavano l’invasione della Sicilia.
Fu una figura controversa, accusato di sfruttamento economico delle popolazioni italiche e di fomentare la discordia con la Chiesa Romana, ma viene anche ricordato come uno degli ultimi imperatori romani capaci di mantenere intatti i confini del regno e di respingere le incursioni barbariche.
Di questo e di molto altro, sulla vita dell’Imperatore Costante II (e della sua drammatica e curiosa morte) e della sua permanenza a Siracusa parlerà lo scrittore Carlo Augusto Monteforte in occasione della presentazione del libro “Un Basileus in Sicilia, Costante II”, edito da Morrone Editore, che si terrà mercoledì 13 luglio alle ore 18.00 presso l’Auditorium del Museo Archeologico Regionale “Paolo Orsi”, evento in cui saranno esposti anche reperti archeologici dell’epoca bizantina a Siracusa.

Costante II, Imperatore a Siracusaultima modifica: 2011-07-13T17:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento