Spiagge, lo stato delle coste (1)

spiagge1.jpgCon l’estate ormai esplosa e lasciati alle spalle gli inusuali temporali e i freschi giorni di maggio, nell’ultimo weekend i siracusani hanno potuto dare libero sfogo al desiderio di mare assaltando le località balneari della città. Nel frattempo l’amministrazione comunale, che ha dichiarato attraverso i suoi vari esponenti “tolleranza zero” verso tutti coloro che insudiciano, imbrattano, sporcano e depositano oggetti di ogni specie sulle coste e nelle zone limitrofe (numerose ancora oggi le discariche abusive in tutta la provincia), ha avviato i lavori di pulizia dei litorali di tutta la provincia. Le operazioni sono infatti cominciate a partire dalla zona sud della provincia (Pachino) e dalla zona nord (Priolo e Melilli) e continueranno con scadenza giornaliera fino a convergere gradualmente sulle coste più vicine alla città (Arenella, Costa del Sole, Ognina, Fontane Bianche).spiagge2.jpg

Allo stato attuale e fino alla giornata di ieri (per quello che ci è stato possibile verificare) sono ben avviati ed in fase di completamento i lavori di sistemazione dei giardini e degli spazi per bambini, da poco realizzati, sul lungomare di marina di Melilli e della relativa pulizia e ricompattazione della sabbia, in un contesto che pur non rifulgendo di uno spettacolo paesaggistico particolarmente invitante, è stata o sarà attrezzata di servizi igienici, parcheggi regolamentati (anche se molto controversi), ristorazione, noleggio attrezzature e servizio bus e che, infine, non risente dell’annoso problema dell’invasione della famigerata “posidonia”.

All’Arenella, in corrispondenza del lido a pagamento è, invece, da diversi giorni presenti unspiagge5.jpg considerevole strato di alghe (fortunatamente solo sulla battigia) che non consente un’agevole balneazione, ma che sarà comunque presumibilmente rimossa nei prossimi giorni dagli operatori incaricati. Basta, comunque, spostarsi pochi metri più in là per usufruire della spiaggia nota a tutti come Costa del Sole, riformatasi da poco dopo anni di erosione marina e senza alcuna presenza di depositi di alghe. Entrambe le località, però, soffrono da sempre dei gravi problemi relativi alla mancanza e alla gestione dei parcheggi auto, dei servizi igienici e assistenza sanitaria (soprattutto a partire dal mese di giugno, quando la popolazione residente raggiunge numeri ragguardevoli).

(1.continua)   

Spiagge, lo stato delle coste (1)ultima modifica: 2011-05-30T11:03:58+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Spiagge, lo stato delle coste (1)

Lascia un commento