Nuovo stadio

nuovo stadio.jpgUn gran parlare in questi giorni, su stampa locale, web e anche per le strade della città del possibile nuovo stadio di calcio, proposto dal presidente del Siracusa Calcio, Salvoldi e della (a quanto pare entusiastica) sponsorizzazione dello stesso sindaco Visentin e dell’amministrazione cittadina.

A dire il vero, nei mesi precedenti, sono state discusse varie opzioni, fra le quali il rifacimento e/o ammodernamento del vetusto Nicola De Simone (anche qui però i giudizi sono contrastanti, considerato che per alcuni in realtà si tratterebbe di un “gioiellino”…) con il consolidamento della nuova copertura, il rifacimento del manto erboso (addirittura ventilata l’ipotesi dell’erba sintetica) e in ultimo anche il progetto del nuovo impianto da localizzare in zona Città Giardino sul territorio di competenza del comune di Melilli, la cui amministrazione ha lanciato l’idea.

In realtà, di tale “scottante” questione si parla almeno da un paio d’anni, basta vedere l’intervista del patron del Siracusa Calcio ed il relativo video con tanto di modellino e presentazione del progetto datato 2009 e visitabile sul sito siracusacalcio.net.

In città sembra quasi che non si faccia che parlare di altro, quasi scomparse le discussioni e i patemi per tutti gli altri problemi della città: il 12 maggio scorso, un sondaggio di siracusa news, quotidiano on line della città, su quasi 1.000 utenti che hanno dato risposta, ben il 72% sono favorevoli alla costruzione, a prescindere, addirittura, dall’eventuale passaggio della squadra nel campionato di serie B, alquanto improbabile allo stato attuale, checché ne dicano gli entusiasti della prima e ultima ora; intanto è sorto anche una immancabile pagina facebook, dall’eloquente titolo “quelli ke vogliono lo stadio nuovo a Siracusa”, che conta la ragguardevole cifra di 1.132 membri (o fan), che propongono anche l’auspicata capienza di 20.000 posti e il cui fondatore ha già proposto anche il nome del nuovo impianto, “santa lucia e archimede”.

In un tale ginepraio di notizie vere o presunte, ipotesi e progetti di là da venire e considerando il  contesto socio-economico che la città ed il Paese intero vive (senza parlare del fatto che non sembra che le grandi squadre nazionali navighino nell’oro), il cittadino comune “non sfegatato tifoso” si chiede quale ne sia il senso pratico e la portata favorevole per la comunità. Si favoleggia di un nuovo polo “economico-cultural-sportivo” che possa portare nuove possibilità di occupazione e attrarre capitali e investimenti.

Il già citato cittadino “comune” rimane scettico e il dibattito continua…

(Foto: siracusacalcio.net)

Nuovo stadioultima modifica: 2011-05-23T10:51:20+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Nuovo stadio

  1. Be lo stadio nuovo occorre a Siracusa ma vista la media spettatori di quast’anno nelle partite casalinghe (2089 spettatori) resterei sulla capienza di 10000 posti a sedere anche se si dovesse andare in Serie B. Spero però che mettano la copertura. E’ inammissibile costruire stadi nuovi senza copertura!

  2. Da amante di siracusa le priorità son altre.Penso pero’ che ci sia bisogno di un cambio di mentalità incominciando a dire vado allo stadio e non o campo…il problema non e’ lo stadio ma quanto ci tiene il siracusano alla sua citta’,se e ‘ vero che il calcio e la faccia di una citta’…comunque si allo stadio per quelli che instancabilmente han sostenuto il Siracusa e alla faccia di chi va allo stadio per moda o chi e’ avverso alla squadra.E soprattutto ricordarsi la storia di questa citta’ che poche altre hanno porca puttana.un torinese

Lascia un commento