Uno sguardo alla qualità dell’aria

petrolchimico1.jpgUn argomento che ultimamente è stato spesso alla ribalta della cronaca cittadina è quello della qualità dell’aria a Siracusa.
Che la nostra città sia povera di ossigeno ed in compenso ricca di gas nocivi provenienti da traffico ed inquinamento industriale è cosa nota a tutti e, nell’ultimo anno, si è sempre più spesso posta l’attenzione sul problema delle polveri sottili, le famigerate PM10 che superano i limiti di guardia con frequenza allarmante.
Purtroppo, per ora, non sono state proposte soluzioni concrete ma, in attesa che chi di dovere cominci a prendere provvedimenti per migliorare la qualità ambientale in città, come fare per sapere “che aria tira” ?
Per avere qualche dato aggiornato è possibile collegarsi al sito internet del CIPA, il consorzio industriale protezione ambiente, operante nella zona industriale. Tra i suoi scopi vi sono appunto il monitoraggio e la divulgazione dei dati riguardanti la qualità dell’aria. Da pertanto la possibilità di accedere ai dati correnti relativi alle concentrazioni di varie sostanze chimiche nell’atmosfera, come registrate dalle varie stazioni di rilevamento dislocate in città e intorno al polo industriale.
Il sito internet comprende anche due sezioni dedicate alle “previsioni”.
E’ possibile consultare le classiche previsioni meteo localizzate per la Sicilia ma anche e soprattutto le previsioni relative alle concentrazioni di polveri PM10 e sostanze nocive quali ozono, biossido di azoto ed anidride solforosa.
Certamente non è una soluzione al problema ma sicuramente si tratta di una prima presa di coscienza sulla tematica ambientale in attesa di un prossima e quantomai attesa proposta per ridurre l’inquinamento nella nostra area.

Uno sguardo alla qualità dell’ariaultima modifica: 2010-02-24T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento