Animali vaganti ed autovelox striscianti

autovelox.jpgSicuramente una delle strade più insidiose della nostra provincia è la “Maremonti“, tecnicamente la Strada Provinciale 14, che collega l’uscita sud di Siracusa con i paesi dell’entroterra come Canicattini Bagni e Palazzolo Acreide. Nel corso degli anni, purtroppo, si sono frequentemente verificati incidenti stradali dovuti in parte all’imprudenza degli automobilisti ma anche ad alcuni tratti della strada sicuramente non progettati a dovere. Un esempio per tutti è la stretta curva ad “S” che si trova nel primo tratto della strada e che diventa estremamente pericolosa se affrontata a forte velocità.
Negli ultimi dieci giorni però la Maremonti è balzata agli onori della cronaca locale per altre due notizie che devono mettere in guardia gli automobilisti.
La prima è quella degli animali vaganti che si registrano su questa strada. Purtroppo, dalla scorsa estate, sempre più frequentemente è capitato che dei bovini, appunto “vaganti” invadessero, soprattutto nelle ore notturne la carreggiata. Gli episodi in questi mesi sono stati tutt’altro che saltuari e perlopiù localizzati nell’ultimo tratto della strada, nei pressi del paese di Palazzolo. Purtroppo le conseguenze in alcuni casi sono state gravi e si sono registrati incidenti in alcuni casi anche mortali.
La scorsa settimana presso la prefettura di Siracusa si sono incontrati i rappresentanti delle amministrazioni dei paesi toccati dalla Maremonti e le autorità di pubblica sicurezza per studiare contromisure.
mucche.jpgResta indubbio che una soluzione debba essere trovata quanto prima per evitare ulteriori situazioni di pericolo per chi transita sulla strada. Non si riesce a capire, invece, come la presenza di bovini su una strada provinciale possa diventare abitudinaria senza che si riesca a pattugliare opportunamente l’arteria al fine di evitare pericoli e senza che si identifichino i responsabili di tale situazione.
La seconda notizia sulla Maremonti riguarda invece la riattivazione dell’Autovelox fisso all’altezza del Comune di Canicattini Bagni. Il coro di proteste si è levato alto sia da parte degli automobilisti che da parte dei sindaci dei comuni limitrofi. L’accusa per il Comune di Canicattini è quella di voler semplicemente “fare cassa”. Certamente chi percorre frequentemente quella strada sa bene che, in alcuni casi, le velocità degli autoveicoli sono eccessive e andrebbero controllate ma, è anche vero, che i limiti di velocità sono in alcuni tratti poco coerenti. Questo si traduce in improvvise frenate da parte degli automobilisti che ricordano solo all’ultimo momento la presenza dell’autovelox e, di conseguenza, in ulteriori situazioni di pericolo. In quel tratto la Maremonti ha molti accessi laterali da cui regolarmente le macchine si infilano sulla strada provinciale, spesso senza rispettare le precedenze o a velocità estremamente ridotte. Non sarebbe forse più utile, allora, controllare questi svincoli ed il rispetto della segnaletica, se si vogliono veramente evitare le situazioni di pericolo ?
Insomma, a leggerla così c’è grande fermento in questi giorni sulla Provinciale 14: tanti cambiamenti che possiamo solo sperare si traducano in qualcosa di positivo.

Animali vaganti ed autovelox strisciantiultima modifica: 2010-01-18T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento