Quel vento che viene dal Sahara…

deserto.jpgAvete presente la classica scena di molti film dove la mamma entra irritata in cucina chiedendo “Chi ha rubato la marmellata ?” ed il bambino, con le mani e la bocca ancora unte, nega anche di fronte all’evidenza dicendo “Non sono stato io !”
Passatemi la citazione cinematografica ma proprio questa scena mi è venuta alla mente leggendo ed ascoltando in questi giorni le notizie locali relative ai valori di inquinamento a Siracusa.
In particolar modo, nelle sedi istituzionali, si è tornato a parlare del sempre più pressante problema della presenza di polveri sottili -le cosiddette PM10– nell’aria che giornalmente respiriamo. E’ stato infatti reso noto che nel 2008 a Siracusa si sono superati i livelli di guardia di PM10 per qualcosa come 321 giorni su 365 mentre il massimo tollerabile dovrebbe essere intorno ai 35 giorni ! E’ evidente che urgono provvedimenti e, per tale motivo, anche in consiglio comunale si è cominciato ad affrontare la situazione. I segnali che vengono dall’amministrazione lasciano però perplessi come diversi giornali locali ed associazioni ambientaliste quali Natura Sicula hanno messo in rilievo. Anzichè studiare dei provvedimenti d’urgenza che possano, almeno in parte, mitigare la presenza di queste nanopolveri in grado di provocare gravi danni alla salute, ci si trincea dietro studi che sostengono che le polveri sottili sono presenti a Siracusa in quanto le correnti atmosferiche le conducono a noi sin dal lontano Sahara.
Tanto di cappello agli studiosi ma chi scrive si sente di associarsi al coro di ignoranti in materia che si chiede come mai le polveri inquinanti provenienti dal Sahara decidano unanimemente di depositarsi nella sola Siracusa e non ad esempio nelle vicine Catania o Ragusa che hanno valori di inquinamento decisamente inferiori ?
Il sospetto che la vicinanza col polo petrolchimico possa avere qualche nesso in qualche modo si affaccia nel pensiero di molti. Si pensi alla salute dei cittadini allora e, nel momento in cui la città si interroga sulle cause del proprio inquinamento, non ci si comporti come quel bambino che ha svuotato il barattolo della marmellata della mamma. Lo smog dovuto all’altissimo traffico ed i fumi della zona industriale sicuramente giocano un ruolo importante nella presenza delle PM10 a Siracusa. Si studino quindi dei provvedimenti urgenti. E se invece ci fossimo sbagliati e la colpa fosse veramente degli esotici venti del Sahara ? Pazienza: la nostra salute ci avrà in ogni caso guadagnato.

Quel vento che viene dal Sahara…ultima modifica: 2010-01-13T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento