Sentieri iblei in festa questo sabato e domenica

 

notoantica1.jpgSi svolgerà questo fine settimana la III edizione della “Festa dei Sentieri Iblei” promossa dall’Azienda Foreste Demaniali e dall’Assessorato all’Agricoltura e Foreste della Regione Siciliana con la collaborazione di moltissimi altri enti ed associazioni.
Si tratta di un’occasione di confronto e valorizzazione sulle aree naturalistiche del siracusano ma, soprattutto, per noi cittadini un’occasione per una gita fuori porta approfittando del clima autunnale non ancora troppo rigido.
La festa si svolgerà nei giorni di sabato 7 e domenica 8 novembre e, grazie al coinvolgimento delle istituzioni, di associazioni ambientaliste e di volontariato, si prevede un programma di eventi molto fitto diviso tra il centro urbano di Noto e l’area naturalistico-archeologica di Noto Antica.
Nella giornata di sabato presso l’ex Caserma Cassonello di Noto, si potrà visitare la mostra fotografica a cura delle associazioni Natura Sicula e Alimede e la mostra micologica allestita dall’associazione micologica Bresadola (orario 9-12.30 e 17-20).
Nella stessa sede la soprintendenza ai beni culturali, il WWF, il Club Alpino Italiano ed Ente Fauna Siciliana proietteranno degli audiovisivi.
Domenica invece l’attenzione si sposterà nella splendida area naturalistica di Noto Antica. Si tratta del sito dove sorgeva l’antica città di Noto, distrutta da un terremoto nel 1693. Negli ultimi anni si sta giustamente cercando di valorizzare questo sito. A partire dalle ore 8.30 presso la Porta della Montagna, l’ingresso dell’area, sarà allestita l’accoglienza a cura del Corpo Forestale Regionale, della Polizia notoantica2.jpgMunicipale di Noto, degli scout dell’AGESCI e del MASCI. A questa seguirà una visita guidata all’area archeologica a cura dell’ISVNA (Istituto di Studi e Valorizzazione di Noto Antica) alle ore 9 e ai recenti scavi archeologici presso la torre del castello alle ore 10 a cura della soprintendenza archeologica. La campagna archeologica ha permesso di ritrovare importanti reperti nella zona del castello medievale e ha messo in luce, lungo le mura dello stesso decine di antiche scritte dei prigionieri della fortezza: un vero e proprio tuffo nella storia.
Tra le 9 e le 11 i più sportivi potranno dedicarsi a prove di salita e discesa su corda organizzate dal Club Alpino. La LIPU di contro invita a partecipare ad un’attività di birdwatching che prevede anche alle ore 10 la liberazione di alcuni esemplari di fauna selvatica riabilitata.
Sempre nella giornata di domenica il Corpo Forestale inaugurerà un nuovo sentiero naturalistico che parte dall’ingresso di Noto Antica e scende nella vicina Cava del Carosello e San Calogero. Sono previste escursioni guidate alle ore 9.30 – 10 – 10.30 ed 11 a cura di varie associazioni naturalistiche.
Avvicinandosi all’ora di pranzo, alle ore 12 presso il Rifugio San Leone della Forestale si terrà un’attività di educazione agroalimentare e degustazioni seguito alle 12.30 dall’inaugurazione del campo collezionistico di erbe officinali. Alle 14.30 verrà officiata la Santa Messa. Poi, nel pomeriggio, sono previste ulteriori occasioni di visita al sito. In occasione della festa sarà vietato l’accesso all’area alle automobili mentre verrà attivato un servizio navetta a cura del Dipartimento Foreste e un servizio di primo soccorso a cura dell’associazione Nuova Acropoli.
Un programma ricchissimo quindi quello previsto per il fine settimana: come non farsi convincere a indossare giacca e scarponi per riscoprire dei siti dimenticati ?

Prima di “partire” per riscoprire Noto Antica eccovi alcuni link per maggiori informazioni

Il pieghevole ufficiale della manifestazione

Informazioni sulle escursioni nella Valle del Carosello

Informazioni generali su Noto Antica e mappa per raggiungere il sito

 

Immagini: I ruderi della torre di Noto Antica (le foto di questa pagina e altre immagini sono tratte da Sicilystockphoto)
<–>

Sentieri iblei in festa questo sabato e domenicaultima modifica: 2009-11-06T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento