Quando a Siracusa correva la Formula 1

circuito1.jpgSe si fa la conta degli impianti sportivi siracusani ci si rende presto conto che il capoluogo aretuseo si distingue non tanto per l’assenza o per la presenza degli stessi quanto e soprattutto per una serie di impianti sportivi che sono stati all’avanguardia (ma non lo sono più) o che potrebbero tornare ad essere un fiore all’occhiello (ma non lo sono ancora).
Gli esempi sono alla portata di mano di qualsiasi Siracusano che con facilità snocciolerà i nomi della cittadella dello sport o del campo-scuola “Pippo Di Natale”. Tra questi impianti bisogna annoverare anche l’autodromo di Siracusa, dai più affettuosamente conosciuto come “o’ circuito”.
La struttura sportiva, collocata a pochi chilometri della città oggi è nuovamente fruibile e data in gestione ad una società privata ma non è ancora al pieno delle sue potenzialità. Lavori futuri di ingrandimento e ammodernamento sono previsti per dare nuovamente un ruolo di spicco alla struttura automobilistica.
circuito2.jpgDico nuovamente perché l’autodromo di Siracusa ha in realtà una storia gloriosa tanto che in passato ha per lungo tempo ospitato gare di Formula 1. E non parliamo dell’automobilismo moderno tutto tattiche e tecnologia ma gli anni ruggenti di piloti spericolati e audaci quali Ascari, Fangio, Farina, Brooks, i veri pionieri di questo sport.
Chi come il sottoscritto appartiene alle generazioni più giovani e ha visto i lunghi anni di degrado del circuito in cui era in stato di abbandono e punto di ritrovo per gare irregolari sembra ha non poche difficoltà ad immaginare che a partire dall’immediato dopo guerra i grandi della Formula 1 raggiungessero la nostra città per lo svolgimento del “Gran Premio di Siracusa”. Che meraviglia però ascoltare i racconti dei più anziani che andavano ad assistere agli eventi o vedere le vecchie foto in bianco e nero con i campioni di allora !
L’autodromo è stato in funzione dal 1950 al 1967 che ha visto la sedicesima ed ultima edizione del gran premio.
A partire dagli anni settanta è cominciato poi il lungo periodo di oblio conclusosi alcuni anni fa con una prima riapertura della struttura. Oggi viene principalmente utilizzato per prove libere, raduni motociclistici ed automobilistici e dimostrazioni.

circuito3.jpgNonostante gli infiniti intoppi burocratici però i progetti sono ambiziosi e puntano a restituire alla città una moderna pista di gara. Certo, la Formula 1 odierna per Siracusa è un traguardo del tutto inarrivabile ma i sostenitori del progetto sperano che un giorno non troppo lontano si possano nuovamente veder sfrecciare bolidi di alto livello come quelli della Formula 3000 lungo l’asfalto del vecchio autodromo.

Maggiori informazioni sulla storia del circuito e sull’attuale utilizzo sono reperibili sul sito www.melluzzo.it da cui sono state tratte anche le fotografie di questa pagina
Quando a Siracusa correva la Formula 1ultima modifica: 2009-09-30T08:33:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento