Quel ginnasio dimenticato

ginnasio.jpgUn tempo era apprezzato soprattutto dalla giovani coppie di sposi che, subito dopo la cerimonia nuziale, vi si recavano per le immancabili foto di rito utilizzando come romantico scenario degli antichi resti archeologici.
Per quanti non lo avessero intuito, stiamo parlando del ginnasio romano di Siracusa, l’antica area archeologica situata all’uscita sud della città, lungo la via Elorina.
Si tratta di un sito conosciuto da tutti, se non altro per averne notato la segnaletica percorrendo la strada che porta verso le zone balneari, ma che in pochi hanno visitato di persona.
Come detto, un tempo (ormai più di dieci anni addietro), in occasione dei matrimoni molti sposini sceglievano di recarsi in questo luogo per aggiungere nel proprio fotoalbum alcune immagini tra le antichissime pietre.
Oggi questo sito viene visitato da pochissime persone, complice probabilmente anche la vegetazione che spesso cresce incolta e selvaggia. Gli stessi fotografi di cerimonie lo hanno purtroppo abbandonato da tempo.
Eppure tra i siti archeologici siracusani è tra i più importanti: varcato il cancello vi troverete a passeggiare in un’area verde difficilmente immaginabile dati gli edifici che la soffocano da tutti i lati. Pochi passi e vedrete delinearsi i resti di un grande porticato quadrangolare che chiudeva tutto il monumento, poi, al centro i numerosi resti architettonici di un tempietto di epoca romana ed i deliziosi resti semisommersi di un piccolo teatro di forma semicircolare.
ginnasio2.jpgDifficile capire perché questo sito sia snobbato da tutti. Sarà per la scarsa manutenzione già citata o per la difficoltà di posteggio non essendovi un’apposita area annessa o forse ancora per i ridotti orari di apertura (solo nelle mattine dei giorni feriali). Sta di fatto che quest’area archeologica conosciuta come il ginnasio romano ma che altri studiosi vedono piuttosto come un piccolo teatro o come un’area sacra, viene visitato poco o niente dai siracusani e dalla scolaresche e solo occasionalmente da pochi e intraprendenti turisti armati della loro immancabile guida ai monumenti cittadini.
Cosa fare allora ? Sicuramente invitare ! Invitare i tanti Siracusani che non hanno mai visitato il ginnasio a concedersi una mezzora del proprio tempo per passeggiare tra le rovine antiche della propria città (l’ingresso oltretutto è gratuito). Invitare le istituzioni a manutenzionare più frequentemente il monumento in modo che i visitatori non debbano districarsi in mezzo alle erbacce. Ultimamente poi molti monumenti cittadini e provinciali sono stati restituiti alla popolazione con eventi particolari come concerti e rappresentazioni teatrali. Speriamo di poter presto leggere nel cartellone delle iniziative anche il ginnasio romano quale scenario di uno di questi appuntamenti.

Immagini: veduta del teatro semisommerso (foto tratta da http://itpsrsiracusa.altervista.org/Luoghidisiracusa.htm) e veduta del tempietto romano (foto dell’autore)

Quel ginnasio dimenticatoultima modifica: 2009-09-28T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento