L’isolotto di Ognina

ognina1.jpgGuardando il termometro che in questi giorni tocca temperature estreme non può che venir voglia di parlare di mare. Tra le mete balneari più ambite dai Siracusani per le acque limpide e cristalline, c’è sicuramente la zona di Ognina, a sud della città.
Alzi la mano chi non si è tuffato almeno una volta – di testa oppure a “bomba”, fate voi – in quelle acque azzurrissime che nulla hanno da invidiare ai mari tropicali. 
E chi non si è poi cautamente arrampicato nuovamente sulla riva stando attento a non pestare i famigerati ricci, ulteriore prova della qualità delle acque ?
E, infine, chi almeno una volta non ha raggiungo a nuoto l’isolotto di Ognina, deliziosamente  posto a poche decine di metri dalla riva ?
ognina2.jpgUna volta arrampicatisi su quest’isolotto, piccolo, brullo e disabitato sembra di aver già visto tutto quel che c’è da vedere. Eppure proprio questo scoglio, allo sguardo attento, riserva ancora qualche sorpresa: si tratta infatti di un antichissimo sito archeologico. Non mi credete ? Nuotateci intorno o, se preferite salite sull’isola e cominciate a girarne i bordi. Ad un certo punto, a pelo d’acqua troverete un’insenatura molto regolare che finisce in una piccola grotticella semisommersa con un ingresso rettangolare. Ebbene, ciò che avete trovato è il resto di un’antichissima tomba dell’età del bronzo, risalente a non meno di 3500 anni fa ! All’epoca il livello del mare era più basso ed Ognina era una penisola dove con ogni probabilità si trovava un villaggio preistorico.
Se non vi è ancora bastato, adesso voltatevi e guardate il mucchio di terra e di sterpaglie che campeggia al centro dell’isolotto. Oggi purtroppo non se ne vede più nulla ma alcuni decenni fa, degli archeologi hanno scoperto sotto quei detriti i resti di un’antica chiesetta di epoca bizantina. Le rovine dell’edificio si trovano ancora lì, protette dalla vegetazione.
Insomma, la prossima volta che nuoterete fino all’isolotto provate a pensare fugacemente alla sua antichissima storia e a come spesso conosciamo pochissimo dei luoghi dove viviamo.
Foto tratte da: www.ognina.it
L’isolotto di Ogninaultima modifica: 2009-08-03T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “L’isolotto di Ognina

Lascia un commento