Siracusa, un’isola nell’isola ?

sr_chiusa.jpgChe la Sicilia fosse un’isola è cosa certa e assodata da tempi immemorabili. Quel che però viene da pensare in questi giorni è che la stessa Siracusa pian piano stia diventando un’isola. Non si parla del centro storico di Ortigia ma, in senso metaforico del sempre maggiore isolamento a cui la città viene sottoposta.
Basta leggere i giornali e seguire i tg locali per rendersi conto della lenta e apparentemente inarrestabile opera di riduzione dei collegamenti pubblici che è in corso.
Da settimane il principale asse viario, quello con Catania, funziona a regime ridotto a causa delle condizioni di pericolosità del ponte Primosole di cui si è già parlato in questo blog. Con puntuale periodicità i treni diretti a Siracusa vengono ridotti, tanto che si parla di declassare la stazione dalla categoria “di testa” a semplice “bretella” e la scorsa settimana è stato comunicato che la stazione chiuderà durante la notte. I collegamenti navali languono da tempo, bisogna riportare indietro la memoria di decenni per ricordare il servizio di traghetti che approdava a Siracusa. Di questi giorni è poi la notizia che la regione non ha predisposto i finanziamenti necessari per il trasporto autobus. Insomma, il servizio di pullman urbani ed interurbani che già è stato ridotto, rischia pesanti sospensioni dal mese di settembre. Questa la situazione dell’amata città d’Aretusa per quanto riguarda i trasporti ma anche altri settori non ridono sicuramente, basti pensare alle annunciate riduzioni nella sanità: posti letto ed ambulanze e all’università, a Siracusa ancora a rischio chiusura.
E’ vero che in  questi mesi sono state lanciate anche meritorie iniziative: il bike sharing, la pista ciclabile, il treno del barocco per dirne alcune ma, sicuramente, occorre ben altro sforzo per risollevare la città da questa lenta agonia.

Foto tratta da: wikipedia.sapere.virgilio.it

Siracusa, un’isola nell’isola ?ultima modifica: 2009-07-20T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento