Siracusa non dimentica Emanuele Scieri

Immag0447.jpgUna morte mai del tutto chiarita, in circostanze quanto meno misteriose, avvenuta nella caserma dei paracadutisti della “Folgore”di Pisa nella caldissima nottata del 16 agosto 1999. “Nostro figlio Emanuele Scieri, partito da Siracusa il 21 luglio 1999 per fare il servizio militare nei parà della caserma “Gamerra” di Pisa, è tornato a casa un mese dopo chiuso in una bara. Non è morto per una fatalità o per una disgrazia: è stato ammazzato. Ma non si sa da chi. Perché la supercaserma pisana della “Folgore”, dopo essersi trasformata in un mattatoio, è diventata una centrale di omertà da fare impallidire “Cosa nostra” (dichiarazione dei genitori di Emanuele Scieri). Ancora oggi, a distanza di quasi 14 anni, Siracusa non dimentica!  

(Foto: lapide a memoria di Emanuele Scieri in via Elorina a Siracusa)

Siracusa non dimentica Emanuele Scieriultima modifica: 2013-02-08T20:57:57+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento