“Siracusa Sacra 2012”

sr-sacra-487x1024.jpgLe Catacombe di Vigna Cassia, il Sepolcro di Santa Lucia, San Filippo alla Giudecca e San Giovannello: anche quest’anno l’associazione culturale Kairos e la Pontificia Commisione Archeologia Sacra organizzano la rassegna “Siracusa Sacra, itinerari culturali serali”. Per chi vuole scoprire (o riscoprire) la storia, i simboli e l’attualità delle chiese cristiane e dei monumenti archeologici della città di Siracusa.

Già partite il 16 luglio, e fino al 1° settembre, le visite guidate (www.kairos-web.com) riguardano la  catacomba di Santa Lucia (decorate con pitture bizantine) e quella meno famosa di Vigna Cassia (del III secolo d.c., le più vaste della Sicilia), della Cappella Sveva, di San Giovanni (che secondo le tradizioni avrebbero ospitato anche il corpo di San Paolo). Orari delle visite ore 21 e 22, biglietto euro 6,00 (con prenotazione).

 

“Diventa reporter della tua città”

siracusa_logo.jpgSi chiama “Diventa reporter della tua città” la nuova iniziativa del sito di news siracusane “Siracusa news” che già da diversi anni propone ai lettori gli interventi di cittadini che vogliono esprimersi o comunicare attraverso video, immagini e testi di fatti e problematiche della città e della provincia di Siracusa. Con la nuova applicazione, scaricabile gratuitamente per IPhone e IPad, è possibile, tramite il proprio telefonino, trasmettere video e foto che sarà poi cura della testa all news inserire nel proprio palinsesto.

Tra le ultime già arrivate e pubblicate spiccano le segnalazioni sullo stato del territorio con particolare attenzione a discariche (località balneari), zone metropolitane abbandonate e infestate da vegetazione e fauna (fra cui via Monte Renna e via Calatabiano), le strutture non funzionanti (le macchine per i ticket del parcheggio Talete).

Che il comune cittadino possa intervenire ed essere protagonista nella vigilanza e nella denuncia dei dissesti e dell’incuria non può che essere un bene, la speranza è che chi è preposto alla soluzione dei problemi dia finalmente le risposte e le giuste soluzioni…

 

Il “Don Chisciotte” danza a Siracusa

Locandina%20Don%20Chisciotte_0.jpgSabato 4 agosto alle ore 21 presso l’Arena Maniace antistante il Castello Maniace in Ortigia, direttamente dalla Russia, la compagnia del “Balletto Russo” di Anna Ivanova porterà in scena il “Don Chisciotte”. Lo spettacolo coniugherà letteratura, musica e danza e metterà in scena le tragicomiche avventure del famoso personaggio creato da Miguel Cervantes de Saavedra, interpretato dal ballerino Alikin Aleksandr, mentre l’amata Dulcinea sarà Anna Ivanova. Biglietti da 25 e 30 euro.

 

Fatti (e misfatti) degli ultimi sette giorni a Siracusa

sr.jpgLa tassa di soggiorno da applicare a tutti coloro che visitano la città aretusea (come già in vigore in molte città italiane) ha diviso cittadini, commercianti, associazioni di categoria e amministratori cittadini, insieme non sono riusciti a prendere una decisione, né sulla tariffa (1, 2 o 0,60 euro) né sui tempi e quindi tutto è rinviato a  data da destinarsi. Nel frattempo il “falso” (pare) allarme sull’inquinamento del porto grande ha tenuto in apprensione tutta la città salvo poi appurare da parte dell’assessorato che lo sversamento era di natura “biologica” e non chimico-industriale.

Sul fronte del trasporto pubblico, dopo mesi e mesi di polemica per i cattivi risultati della gestione, in cui sembrava che il Comune  volesse alfine dimissionare l’Ast, è invece arrivato il rinnovo del contratto di servizio con parametri e obiettivi ancora poco chiari. Di argomento affine apprendiamo invece su “l’altra città” che sostanzialmente la ZTL in Ortigia rimarrà invariata con buona pace di coloro che se ne lamentavano per la rigidità o che al contrario la ritenevano inefficace.

Sembrerebbe, infine, che le spiagge sarebbero state definitivamente ripulite, salvo poi apprendere che la storica spiaggetta di Ognina risulta invece sommersa da alghe. Sul fronte sportivo, invece, e del Siracusa Calcio in particolare stendiamo un velo pietoso e rinunciamo ad indagare (definitivamente) sulla cancellazione della squadra persino (ormai è ufficiale) dalla serie D…

    

Il Siracusa Calcio fuori dal campionato di Lega Pro

pallone_001_300.jpg“A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca quasi sempre”: questa frase del più famoso (o famigerato) politico d’Italia ben si confà alla situazione paradossale e sconcertante che il Siracusa Calcio vive ormai da anni. Disorganizzazione? Pressapochismo? Arroganza? Incompetenza? Da giorni tutta la città si chiede come sia stato possibile che un’altra stagione non esattamente malvagia (anzi, visto che è stata sfiorata la promozione in serie B) venga buttata nel ces(tino) e non si riesca, così come pochissimi anni fa, a non poter provvedere all’iscrizione federale per il campionato venturo (a quanto sembra circa 600.000 euro).

Così il Siracusa Calcio forse ripartirà dal dilettantismo (forse) mentre al cittadino comune non resta che leggere e ascoltare sui media le valutazioni e i commenti più disparati: accuse ai politici (per il disinteresse), agli imprenditori (per l’indifferenza), ai dirigenti (per la scarsa programmazione) e via discorrendo. Il tifoso siracusano non resta che la rabbia e la delusione e la ricerca del colpevole.

 

“Festival del Balletto” di Siracusa

siracusa-festival-del-balletto-2012-locandina-450x643.jpgL’associazione Arte Viva di Roma organizza la ventiduesima edizione del “Festival del Balletto” di Siracusa nella ormai tradizionale cornice del Castello Maniace, dal 16 luglio al 22 agosto (elenco completo su www.festivalballettosiracusa.com, prezzo del singolo spettacolo euro 16, per 9 spettacoli euro 100). In programma musiche di Bach (Spellbound Contemporary Ballet), lo spettacolo “Giselle” di T. Gautier (Sibiu International Ballet dalla Romania), il tango degli argentini Los Hermanos Macana, l’hip hop degli statunitensi USA Hip Hop Dance Company, lo spettacolo multimediale di Evolution Dance Theater, la “Bella Addormentata” e “Carmen” del Balletto del Sud e infine “Sindrome da Musical” con le danze sulle note dei grandi classici musicali del cinema hollywoodiano (corpo di ballo di Manuel Frattini).  

 

Feste archimedee in Ortigia

archimedee.jpgDa giovedì 12 a sabato 14 luglio il centro storico di Ortigia ospita la prima edizione delle “Feste archimedee”, da un’idea di Carlo Gilistro, il programma degli eventi comprende musica, danza, fotografia, mostre, visite guidate, teatro e altro ancora. L’evento si apre giovedì 12 e prevede al tempio di Apollo esibizione musicale di giovani talenti, in via Cavour e via Landolina mostre fotografiche, al Sagrato del Collegio lectura Dantis, in Piazza Archimede apertura notturna del museo, in Piazza Duomo workshop per bambini, laboratorio teatrale e spettacolo di danza, al Palazzo Bellomo letteratura e cinema e al largo Aretusa spettacolo di pupi siciliani.   Il programma completo è consultabile all’indirizzo www.festearchimedee.it.

 

 

 

Il “forum” del quartiere Tiche

tiche.jpgNonostante i tempi di crisi e di difficoltà epocali nelle gestione della “cosa pubblica”, anche le piccole realtà locali, i comuni e le circoscrizioni di quartiere si mobilitano nelle città per ricercare le soluzioni nella condivisione e partecipazione dei cittadini. A Siracusa, nell’omonimo quartiere, giovedì 12 luglio presso la Chiesa Assemblea di Dio Missionaria di viale Santa Panagia 183, alle ore 18.30, forum pubblico dal titolo “Evviva il quartiere Tiche, come salvaguardarlo e come rispettarlo”, a cura del consigliere di circoscrizione Sergio Pillitteri e con gli interventi del Dott. Vinicius Farinelli (Chiesa Assemblea di Dio Missionaria), la Dott.ssa Juscela Mara del Pupo (biologa) e del Prof. Giancarlo Germanà (docente Università di Catania).

E’ possibile trovare informazioni e aggiornamenti sulle attività nel quartiere Tiche nell’omonima pagina Facebook o alla pagina del consigliere Pillitteri (per seguire il forum in diretta www.livestream.com/admissionaria).

 

OrtigiaFilmFestival 2012 alla Giudecca

ortigia_film_festival.jpgTorna il cinema italiano e di qualità a Siracusa e precisamente nel centro storico di Ortigia: dal 18 al 24 luglio l’“Ortigia Film Festival” permette di recuperare la visione di film di registi italiani snobbati dalla grande distribuzione e di difficile reperibilità nel circuito commerciale. Sempre nelle caratteristiche e suggestive sedi di “San Giovannello” e dell’Arena Logoteta alla Giudecca, verranno proiettate all’aperto negli orari 20.50 e 22.50 le pellicole di produzione italiana che affrontano argomenti più specifici e legati al contemporaneo, al sociale, alla vita degli emarginati, delle donne emancipate, il dramma delle guerre “asimmetriche”, l’anoressia e i disagi giovanili (schermo San Giovannello) ma anche documentari già proiettati in diversi festival nel mondo, tra cui l’omaggio di Roberta Torre a Pasolini.

La giuria è presieduta dal regista napoletano Pappi Corsicato, con le attrici Lucia Sardo, Iaia Forte, i registi Emanuele Giliberti e Michele Ciacciofera. Programma e personaggi imperdibili per ogni appassionato cinefilo!

 

I “nuovi” divieti di balneazione sul litorale siracusano

divieto1.jpgIn merito agli ultimi divieti di balneazione, non pochi saranno rimasti sorpresi di trovare nella provincia di Siracusa questi cartelli ammonitori in zone ove mai si erano visti e dove non si sarebbe mai potuto pensare l’esistenza di pericoli e/o incompatibilità varie con la fruibilità di alcuni tratti di costa. In particolare alcuni tratti di costa sono stati interdetti con l’ordinanza di Capitaneria di Porto n.20/2011 del 15/6/2011 e precisamente: Plemmirio in via degli Zaffiri, Terrauzza via della Gondola, Fanusa via Mecchi e “Casematte”, Costa del Sole via Palma di Maiorca, tutte o quasi, causa pericolo smottamento o frane o di cedimento di strutture in cemento fatiscenti.    

divieto2.jpgAnche la famosissima insenatura nota a tutti i siracusani col nome di “piattaforme” è ricaduta in questi divieti a causa di una struttura pericolante, come risulta testualmente dall’ordinanza : “Località “Arenella” – tratto di costa denominato “le piattaforme” posto a sud del Circolo Velico Costa del Sole, ricadente su porzione della particella demaniale marittima n° 7 del F.M. 155, in corrispondenza dell e particelle private n° 58 e 59, per lo stato di precarietà di un muro di contenimento in cemento armato di mt. 45,55, di n. 3 piattaforme in calcestruzzo che lambiscono il mare che in più punti risultano spezzate in lastroni e di n. 4 scalette di calcestruzzo con relative piazzole”. Come si evince dalle foto scattate domenica 1 luglio, evidentemente gli amanti del mare non possono tenere in considerazione una raccomandazione così labile…